testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Piante - Natura Mediterraneo
 ORCHIDEE
 Quale Dactylorhiza?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

geum rivale
Utente V.I.P.


Città: Treviso
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


233 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 giugno 2019 : 17:55:50 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Seguendo la chiave dicotomica riportata in Orchidee d'Italia (fiori da rosa a rossi > sperone arcuato in basso) si arriverebbe al gruppo Dactylorhiza incarnata
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
215,69 KB
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
230,16 KB
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
143,78 KB

AS
"Quale e' la cosa piu' difficile di tutte?
Quella che sembra la piu' facile: con gli occhi vedere cio'
che davanti agli occhi si trova" (W. Goethe)

geum rivale
Utente V.I.P.


Città: Treviso
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


233 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 giugno 2019 : 18:07:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma quale D. incarnata? La maculatura sulle foglie farebbe propendere per D. incarnata subsp. incarnata, e più precisamente (maculatura su entrambe le pagine fogliari, con aspetto "a buccia di banana matura") alla varietà hyphaematodes.
Ma anche D. incarnata subsp. cruenta è intensamente maculata di rosso scuro su entrambe le pagine. Ed inoltre in quanto a dimensioni, in genere non supera i 30 cm di altezza (queste erano sui 20 cm).
Altro motivo di perplessità aver trovato queste orchidee (che amano prati umidi, torbiere, acquitrini), nel bel mezzo del greto sassoso e assolato di un torrente sempre secco.
Ultima curiosità, entrambe le piante si accompagnavano a due piante di D. fuchsii, ancora non in antesi. Pura coincidenza?
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
243,75 KB
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
175,58 KB
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
150,87 KB

AS
"Quale e' la cosa piu' difficile di tutte?
Quella che sembra la piu' facile: con gli occhi vedere cio'
che davanti agli occhi si trova" (W. Goethe)
Torna all'inizio della Pagina

geum rivale
Utente V.I.P.


Città: Treviso
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


233 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 giugno 2019 : 18:11:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A parte il discorso della Dactylorhiza, l'uscita era finalizzata a verificare lo stato di fioritura di alcune stazioni di Cypripedium calceolus (che vale sempre la pena di ammirare). Per fortuna contate oltre 50 piante (anche nuove stazioni) in piena salute e fioritura.
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
86,8 KB
Immagine:
Quale Dactylorhiza?
82,05 KB

AS
"Quale e' la cosa piu' difficile di tutte?
Quella che sembra la piu' facile: con gli occhi vedere cio'
che davanti agli occhi si trova" (W. Goethe)
Torna all'inizio della Pagina

geum rivale
Utente V.I.P.


Città: Treviso
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


233 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 giugno 2019 : 18:15:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho pasticciato un pò inserendo due discussioni al posto di una, chiedo venia.
Ed inoltre, seguendo l'osservazione di Centaurea, il ritrovamento si riferisce al Cadore (BL), altezza circa 1050 metri (altro dato che mi lascia perplesso, perchè mi sembra un pò basso per D. incarnata)

AS
"Quale e' la cosa piu' difficile di tutte?
Quella che sembra la piu' facile: con gli occhi vedere cio'
che davanti agli occhi si trova" (W. Goethe)
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3193 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 giugno 2019 : 18:48:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di geum rivale:

Ho pasticciato un pò inserendo due discussioni al posto di una, chiedo venia.
Ed inoltre, seguendo l'osservazione di Centaurea, il ritrovamento si riferisce al Cadore (BL), altezza circa 1050 metri (altro dato che mi lascia perplesso, perchè mi sembra un pò basso per D. incarnata)


Io la classificherei come D. incarnata subsp. cruenta perché in questa sottospecie le foglie, oltre ad essere intensamente maculate su entrambe le pagine, sono patenti e non addossate al fusto come nelle altre “incarnate”.
La quota ci può stare e il greto sassoso, anche se può apparire secco, probabilmente nasconde molta umidità. Comunque senti anche altri.

Sempre splendida la Scarpetta .Anch'io l'ho rivista ieri.

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2549 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 giugno 2019 : 22:13:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di geum rivale:

Ho pasticciato un pò inserendo due discussioni al posto di una, chiedo venia.
Ed inoltre, seguendo l'osservazione di Centaurea, il ritrovamento si riferisce al Cadore (BL), altezza circa 1050 metri (altro dato che mi lascia perplesso, perchè mi sembra un pò basso per D. incarnata)


Dactylorhiza incarnata è abbastanza comune nelle torbiere di pianura, almeno in Friuli, a meno che tu non intendessi la cruenta, che comunque sul Perazza-Lorenz viene data dai 430 mt. di quota in su.
Ciò che mi lascia perplesso è l'habitat, che più che di D. incarnata è quello tipico di D. lapponica.

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

bgiordy
Utente Senior


Città: Padova
Prov.: Padova

Regione: Veneto


2490 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 giugno 2019 : 16:09:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Le possibilità, come avete evidenziato nelle discussioni, sono 2:
- D. hyphaematodes
- D. cruenta

Ci sono i pro e i contro per entrambe.

Quota: normalmente cruenta cresce molto più in alto; non l'ho mai incontrata a 1000 m

Ambiente: hyphaematodes l'ho trovata sempre praticamente nell'acqua mentre cruenta l'ho vista anche in ambienti più asciutti.

Maculatura: entrambe sono maculate sulle due facce ma le dimensioni e l'intensità sono assai variabili a seconda delle stazioni. D. cruenta in Veneto è scarsamente maculata, mentre hyphaematodes l'ho vista con tante o con poche macule.

Foglie: mi sembra siano più patenti in hyphaematodes, ma forse dipende dallo sviluppo della pianta.

Qui ci sono le mie a determinazione "sicura", cioè fatta da esperti e non da me per un confronto e per trarre le conclusioni:
Link
Link
Link

ciao

bgiordy
Link
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2549 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 giugno 2019 : 11:11:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di bgiordy:

Le possibilità, come avete evidenziato nelle discussioni, sono 2:
- D. hyphaematodes
- D. cruenta

Ci sono i pro e i contro per entrambe.

Quota: normalmente cruenta cresce molto più in alto; non l'ho mai incontrata a 1000 m

Ambiente: hyphaematodes l'ho trovata sempre praticamente nell'acqua mentre cruenta l'ho vista anche in ambienti più asciutti.

Maculatura: entrambe sono maculate sulle due facce ma le dimensioni e l'intensità sono assai variabili a seconda delle stazioni. D. cruenta in Veneto è scarsamente maculata, mentre hyphaematodes l'ho vista con tante o con poche macule.

Foglie: mi sembra siano più patenti in hyphaematodes, ma forse dipende dallo sviluppo della pianta.

Qui ci sono le mie a determinazione "sicura", cioè fatta da esperti e non da me per un confronto e per trarre le conclusioni:
Link
Link
Link

ciao


Interessanti il tuo esame e le tue foto, forse però ti sei confuso sull'ultimo punto e volevi scrivere che sono più patenti nella cruenta. In fondo la var. hiphaematodes è semplicemente una incarnata con le foglie maculate.
Sì trova anche scritto che una delle differenze è che la cruenta non ha l'apice delle foglie a cappuccio, ma questo particolare, ammesso sia verificato, non riesco ad apprezzarlo bene nelle immagini, anche se mi sembra di non vederlo, eventualmente geumrivale potrebbe confermare questa assenza, avendole viste dal vivo.

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau

Modificato da - cianix in data 11 giugno 2019 11:14:41
Torna all'inizio della Pagina

bgiordy
Utente Senior


Città: Padova
Prov.: Padova

Regione: Veneto


2490 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 giugno 2019 : 16:52:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Luciano, purtroppo non riesco a correggere.

ciao

bgiordy
Link
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,7 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net