testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Chilostoma cingulatum della Val d'Ega (BZ)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2007 : 20:55:42 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Val D'Ega (BZ) a circa 1000 mslm sopra roccie in zona umida, hanno una colorazione molto scura...chissà se è il mitico achates (dovrò pur prima o poi capire cos'è??)



Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
26,48 KB

Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
24,56 KB

Modificato da - SnailBrianza in Data 27 marzo 2011 12:44:24

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2007 : 20:58:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In foto con il flash fanno un effetto un pò falsato, posto un confronto con un Chilostoma cingulatum più tipico proveniente dalle vicinanze di Vittorio Veneto (TV)



Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
52,88 KB

Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
74,96 KB

Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
19,43 KB
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8897 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2007 : 21:54:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Beppe,
a me sembra C.cingulatum, gran parte della differenza di colore è data dal fatto che quello chiaro è vuoto mentre l'altro contiene il mollusco.
C. achates non ha una fascia scura così netta ma una fascia chiara tra due zone marroni.
Speriamo che prima o poi qualcuno faccia una seria revisione di questo genere e ci faccia capire qualcosa.

La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro

Modificato da - Subpoto in data 09 luglio 2007 21:59:22
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2007 : 22:16:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono scuri anche gli esemplari vuoti, e la spira è un pò più alta come si nota nella foto dove sono di profilo.
ciao
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8897 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2007 : 22:53:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sicuramente c'è una differenza di forma e di colore rispetto all'esemplare di confronto, anche l'ombelico è un po' più stretto, ma questo fatto è correlato con la spira più alta.
E' solo una mia impressione ma non mi sembra una specie diversa.
Per ora l'importante è aver messo in evidenza l'esistenza di questa popolazione che si discosta dal tipo, forse in futuro questa segnalazione potrà esserci utile.

La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 giugno 2008 : 20:45:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aggiungo esemplari viventi dello stesso luogo.
Ciao Beppe


Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
187,27 KB


Immagine:
Chilostoma cingulatum della Val d''Ega (BZ)
220,13 KB
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8897 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 giugno 2008 : 23:30:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anche questi esemplari erano su rocce umide?



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2098 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 giugno 2008 : 13:10:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A me sembra che questi Chilostoma abbiano tutte le carte in regola per essere achates (o adelozona?). L'area sembra giusta (Trentino A.A. e Alpi Carniche, per la checklist) e l'ambiente pure. Illyricum non e' con, quel profilo e con quel labbro, l'unica alternativa sarebbe un cingulatum particolarmente scuro ma lo escluderei per i seguenti motivi:
- per mia esperienza Ch.cingulatum preferisce rocce piuttosto asciutte: non l'ho mai trovato su rocce molto umide mentre puo' essere presente a pochi metri ma in zona piu' asciutta.
- Ch.cingulatum non ha il labbro cosi' spesso: in genere e' risvoltato, anche fortemente dando magari l'impressione di ispessimento, ma in realta' e' piuttosto sottile. Pero' con tante sottospecie, chissa';
- gli es. di papuina sono nettamente piu' trasparenti che in cingulatum. Va detto pero' che in cingulatum la parte scura e' spesso tale per mancanza di pigmentazione chiara, basta guardare in trasparenza per rendersene conto.
Dopo aver visto il post di Willy, non mi sembra si possa sostenere semplicisticamente che Ch.achates ha una fascia bianca fra due scure, anzi, l'esemplare fotografato dorsalmente da Willy trovo che sia molto simile a questi. Ciao,

fern

Torna all'inizio della Pagina

willy
Utente V.I.P.

Città: Muggia
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


210 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 giugno 2008 : 07:26:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non avete considerato Chilostoma zonatum zonatum che a me sembra l'opzione più verosimile!!
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8897 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 giugno 2008 : 11:30:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi sembra che C.zonatum abbia una distribuzione più occidentale,ma corrisponde abbastanza bene agli esemplari postati.
Sarà necessario un approfondimento.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1609 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 marzo 2011 : 12:39:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Riporto alla luce questo post di Papuina perchè credo, con molta sicurezza, che gli esemplari della Val d'Ega (BZ) sono dei Chilostoma cingulatum, probabilmente una forma intermedia tra il baldense e l'anauniense. Ho cancellare dunque questo post dalla Tassonomia.
Chilostoma zonatum è molto diverso e non è segnalato in Alto Adige anche se Garagolo trovò a Rabbi (TN) un esemplare mooolto simile a Chilostoma zonatum: Chilostoma cf. zonatum

Vittorio


"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,27 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net