testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Issoria lathonia precoci o svernanti?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

AlbertoManganaro
Utente Senior

Città: BRACCIANO
Prov.: Roma

Regione: Lazio


804 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2019 : 15:41:09 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Magliano de' Marsi / L'Aquila
03.03.2019
1100 - 1500 m slm
Foto di mio figlio Lorenzo (10 anni)
Almeno 10 esemplari!
Credo si tratti di un dato raro!
Svernanti o precoci?
Entrambi i casi non sono contemplati nella guida Tolman - Lewington.
Grazie

Immagine:
Issoria lathonia precoci o svernanti?
155,7 KB
Immagine:
Issoria lathonia precoci o svernanti?
135,25 KB

Alberto Manganaro
Link

Modificato da - AlbertoManganaro in Data 04 marzo 2019 16:40:38

jirka
Utente Senior

Città: Pogno
Prov.: Novara

Regione: Piemonte


529 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2019 : 19:59:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dall' aspetto sembrano decisamente svernanti

jiri
Torna all'inizio della Pagina

AlbertoManganaro
Utente Senior

Città: BRACCIANO
Prov.: Roma

Regione: Lazio


804 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2019 : 21:49:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille!

Alberto

Alberto Manganaro
Link
Torna all'inizio della Pagina

paolo45
Utente Senior

Città: Vedano al Lambro
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


2086 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 06 marzo 2019 : 10:52:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per stabilire con certezza se si tratta di una prima generazione o di esemplari svernarti occorrerebbe un elemento non visibile in fotografia, infatti gli esemplari di prima generazione sono più piccoli di quelli estivi.
Comunque alcuni autori citano che raramente è possibili che sverni.
Ciao
Paolo
Torna all'inizio della Pagina

AlbertoManganaro
Utente Senior

Città: BRACCIANO
Prov.: Roma

Regione: Lazio


804 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 marzo 2019 : 21:41:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Allora Paolo posso dirti che erano chiaramente piccoli tant'è che sembravano, a distanza, delle piccole Melitaea!
Quindi precoci! Troppo precoci?
Grazie

Alberto Manganaro
Link
Torna all'inizio della Pagina

gomphus
Moderatore


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


8987 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 marzo 2019 : 22:16:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
almeno quella della seconda foto non dovrebbe essere precoce, se lo fosse dovrebbe essere sfarfallata da pochissimo, e mi sembra strano che abbia avuto il tempo di ridursi così malconcia

domanda da ignorante posto che la generazione primaverile produce individui di dimensioni più piccole rispetto a quella estiva, e dato che le dimensioni possono dipendere o dal fotoperiodo (come credo) o dalle temperature medie nel momento in cui lo sviluppo larvale si completa... è possibile che negli anni favorevoli ci sia un'ulteriore generazione autunnale, quella che nel caso potrebbe poi svernare, e che svolgendosi in una stagione con fotoperiodo e temperature medie più simili ai valori primaverili che a quelli estivi, produca ugualmente individui di dimensioni ridotte?


maurizio

quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce pescato,
allora ci accorgeremo che i soldi non si possono mangiare

Torna all'inizio della Pagina

gisus
Utente Senior


Città: Cazzago Brabbia
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


1423 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 marzo 2019 : 11:52:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di AlbertoManganaro:

Allora Paolo posso dirti che erano chiaramente piccoli tant'è che sembravano, a distanza, delle piccole Melitaea!
Quindi precoci! Troppo precoci?
Grazie



...mah , escluderei che possa trattarsi di una prima generazione;
tieni presente che i bruchi svernanti , per completare il ciclo, hanno bisogno della pianta alimentare (viola), e dubito che a 1100/1500, metri a gennaio, ci siano piante disponibili...
anche con temperature parecchio fuori norma secondo me dovresti contare almeno cinque settimane tra stadio larvale e stadio di pupa.

ciao
gianluigi
Torna all'inizio della Pagina

jirka
Utente Senior

Città: Pogno
Prov.: Novara

Regione: Piemonte


529 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 marzo 2019 : 20:06:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Magari, visto la estate del anno scorso che non finiva più e la sicicità che la accompagnava, si potrebbe trattare di generazione che doveva nascere questo anno, ma è parzialmente sfarfallata già anno scorso.

jiri
Torna all'inizio della Pagina

gomphus
Moderatore


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


8987 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 marzo 2019 : 21:10:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di jirka:

Magari, visto la estate del anno scorso che non finiva più e la siccità che la accompagnava, si potrebbe trattare di generazione che doveva nascere questo anno, ma è parzialmente sfarfallata già anno scorso.

mi sembra assolutamente plausibile negli odonati conosco vari casi di specie primaverili e/o al massimo inizio-estive, di cui sono noti reperti isolati molto tardivi, parecchio tempo dopo la fine del normale periodo di volo (Coenagrion puella 28.IX, Libellula quadrimaculata 10.X, addirittura Pyrrhosoma nymphula 7.XI! tutti nella pianura lombarda), secondo me con ogni probabilità dovuti proprio a larve che hanno completato anzitempo lo sviluppo, in seguito a una stagione estiva insolitamente calda e prolungata, e sono quindi schiuse a fine estate o in autunno, invece che nella primavera successiva come avrebbero dovuto


maurizio

quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce pescato,
allora ci accorgeremo che i soldi non si possono mangiare

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,68 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net