testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 UCCELLI
 Come aiutare un uccellino in difficoltà
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 11

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 giugno 2007 : 22:12:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non ti scusare Antonella!! Sei davvero una persona splendida, hai messo tanto amore in questa avventura e io sono felice assieme agli altri di esserti stata accanto.
Comunque la prima esperienza è da ricordare soprattutto per lo STRESS! Ci si sente sempre inadeguati, me lo ricordo bene. E anche dopo tante liberazioni...non ci si fa mai l'abitudine, una parte di noi va via con loro e li segue.
Torna all'inizio della Pagina

marinero
Utente Junior

Città: roma


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2007 : 22:13:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao antonella, scusami mi chiamo marco, dimmi sei calabrese?
Torna all'inizio della Pagina

marinero
Utente Junior

Città: roma


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2007 : 22:15:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao, scusami se ti disturbo, hai visto l'uccello che non riesco a identificare?
Torna all'inizio della Pagina

melograna
Utente Junior

Città: crotone
Prov.: Crotone

Regione: Italy


26 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2007 : 22:39:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
marinero, si sono calabrese....un'amica degli animlai calabrese!!
Torna all'inizio della Pagina

zodiac
Utente Senior

Città: Sesto Fiorentino
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


953 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2007 : 22:45:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sul sito della Lipu ho trovato un libro che può essere sempre utile

Primo soccorso dell’Avifauna Selvatica
Tecniche di pronto intervento per il recupero e l’assistenza in attesa del veterinario

Sabrina Calandra
Edagricole - febbraio 2002

Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
7,4 KB


Questa guida al primo soccorso e recupero di uccellini in difficoltà vuole fornire le informazioni basilari per riuscire a gestire correttamente ed autonomamente le situazioni ‘in attesa del veterinario’ e soprattutto vuole aprire una finestra sul corretto approccio verso il mondo del selvatico senza sopraffarlo nè subirlo, semplicemente imparando a farne parte.

Nei prossimi giorni guarderò se lo trovo nelle librerie della mia città

Stefano

Torna all'inizio della Pagina

melograna
Utente Junior

Città: crotone
Prov.: Crotone

Regione: Italy


26 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2007 : 07:58:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ore 7 del mattino...il box è aperto su un praticelloc condominiale sotto casa mia....cicci l'orbo esita a volare via...non crede ai suoi piccoli occhi grandi e lucidi e vivi...lo sposto sul trespolo....tento di spostarlo...corre via, in un volo che arriva fino a 6 metri verso alberi che distando 30-40 metri da me. vola sicuro e forte come se non fosse mai caduto dal nido giorni prima, come se non avesse mai vissuto in un box chiuso imboccato da un'amica con cinque dita. ho sentito come se quel balestruccio nno fosse mai stato con me....il volo di chi non conosce che libertà e cieli aperti e io solo ora che ricordo di averlo visto sparirire in un grande albero o sotto i raggi del sole....penso che sia sereno e felice. ho avuto paura perchè pensavo che andasse in tutt'altra direzione, visto che il nido dal quale presumibilmente è uscito è sotto il corncione del mio palazza. e invece no. non so se per istinti o per richiamo dei numerosissimi balestrucci che ci sono, sia andato verso quella direzione, sparito in un volo certo sempre più ascendente. sono andata nel luogo da dove poi non sono riuscita più a vederlo....sulla sinistra, a pochi metri altri nidi di fango, altri balestrucci e ho potuto rincuorarmi anche sulla certezza che un altro testimone di quel volo certo, mio padre, affermasse che cicci l'orbo ha volato magicamente solamente come chi ha ali grandi e spaziose, come tutti gli uccelli liberi e imprigionati di questo mondo e come chi sa sognare alto e vola contro corrente ....come noi, amici degli animali che sognamo un mondo più colorato.....grazie di cuore....grazie a tutti e tutte e grazie a te Pimelia, mia maestra....cicci l'orbo in quel piccolo cuore caldo non dimenticherà mai...e nemmeno io. GRAZIE!!
Torna all'inizio della Pagina

melograna
Utente Junior

Città: crotone
Prov.: Crotone

Regione: Italy


26 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2007 : 08:03:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
PIMELIA....ho tentato di inviarti un messaggio privato, ma non ho abbastanza credenziali. volevo chiederti se potevi inviarmi il tuo indirizzo di casa, vorrei spedirti una cosa che ho fatto per te e ci terrei che tu la tenessi come mio ricordo e di cicci il balestruccio. potresti tu mandarmelo per via privata? se non si può ti invio il mio indirizzo mail. spero che accetterai il mio pensiero. grazie....io vado a lavoro con il cuore al cielo.
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2007 : 09:07:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono tanto commossa per le tue parole Antonella. Sono davvero contenta che sia andato tutto bene. Perdonami se non ho ripensato mai in questi giorni di lasciarti un filo diretto con me, che testa!
Non mi neanche a me un mp verso di te mannaggia!
Scrivo qui il mio cell. 3396470894 tanto ce l'ha mezzo Valdarno e in casi come questi, mi trovate sempre disponibile
E metto la possibilità nel profilo di spedirmi email ok?
Terrò volentieri un ricordo di Cicci ma comunque mi ha fatto già un bellissimo regalo!!!

Un abbraccione forte forte

Elena

P.S.:lì per lì il birbante doveva trovare il coraggio di uscire dalla scatola, poi una volta trovato secondo me, come tutti, si è fatto prendere dall'entusiasmo e ha "corso" più veloce che poteva nel cielo per vedere com'è. Solo dopo tornerà nei dintorni a vedere /supervisionare la zona. Controlla magari stasera se lo riconosci.

Modificato da - Pimelia in data 01 luglio 2007 09:10:42
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2007 : 14:03:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ABC per rondoni:

Dove sistemarli?
Scatole da scarpe con grandi buchi e sempre con il coperchio.
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
37,89 KB


dentro va messo qualcosa per assorbire le feci. Megliodi tutto il truciolo di legno. In alternativa tanti pezzetti di scottex. Io metto sempre dei contenitori bassi che diano loro il senso di nido. Ed infatti qui li vedete tutti insieme in uno dei due messi a disposizione.
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
52,36 KB
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2007 : 14:34:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Alimentazione.

Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
74,65 KB
Nel piattino di una tazzina da caffè:
Carne macinata di due dimensioni: più grande per i rondoni, più piccole per i balestrucci, mangime a miscela per insettivori bagnato. Dietro ci sono dei barattoli di camole della farina (Tenebrio molitor, acqua con siringhe senza ago già cariche e pronte per dare da bere, vitamine per le penne(reptimineral in polvere e vigorina da mettere nell'acqua, omogeneizzato di manzo.

Fasi di imboccaggio cibo:


Preso in mano si tiene con ali raccolte, spalle bloccate e testa fermata dal pollice, becco poggiato sull'indice.
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
33,08 KB

pallina di carne pronta nell'altra mano sulla punta delle dita, si va a cercare il rigo di chiusura del becco con l'unghia del pollice della mano destra e si apre delicatamente:
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
36,37 KB
Attenzione: non tirare mai giù la mandibola! si rischia di romperla, di solito i rondoni collaborano appena sentono l'odore del cibo, meglio provare più volte a vuoto che rischiare di far loro del male involontariamente.

S'inserisce la pallina di carne nel becco:
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
33,89 KB

Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
33,97 KB

Si aiuta ad ingoiare in profondità tenendo ferma la testa:
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
33,34 KB

Si offre da bere alla fine del pasto:
Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
30,12 KB
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2007 : 14:39:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Infine....

per riconoscere un piccolo da un rondone giovane pronto:

Un piccoletto a cui mancano ancora sicuramente due settimane:

Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
53,23 KB

Un raffronto fra un giovane pronto (liberato stamani) a sinistra ed un piccolino:


Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
110,3 KB

Purtroppo le foto hanno qualità scarsa e non si vede quanto sono lunghe le ali del subadulto, ma vi assicuro che superano le punte della coda di ben 2 cm
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2007 : 14:41:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un po' di fitness giornaliero dopo aver mangiato:





Immagine:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
52,02 KB
Torna all'inizio della Pagina

oriana
Utente V.I.P.


Città: ascoli piceno


283 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 luglio 2007 : 11:10:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
belle foto Pime! utili!!
il tavolo pieno di siringhe e ciotole pare lo stesso tavolo di casa mia....ugualmente invaso da siringhe da insulina (il farmacista che non mi conosce quando glie le chiedo mi guarda storto! ehehhe)
bello il racconto del balestruccio liberato e in merito ho una teoria personalissima
tutti quelli che ho liberato fino ad oggi (tranne Mimmo il rondone) sono andati diritti verso gli alberi. Io credo che ci vadano per mangiare. SOpra gli alberi si trovano molti moscerini e altri insettini volanti e credo che il loro istinto li porti come prima cosa a cercarsi del cibo e poi....in un secondo tempo a fare giri esplorativi
forse mi sbaglio ma....mi pare l'unica spiegazione logica
in bocca al lupo al piccolo Cicci!

oriana&ninnì
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6343 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 luglio 2007 : 16:57:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao cara Pimelia,
non ricordo se l'ho già scritto da qualche parte, ma ti proporrei di preparare un post riassuntivo con tutti i dati utili in tuo possesso ottenuti empiricamente, quindi solamente se sperimentati e ben testati, da porre IN RILIEVO all'apertuta della sezione Uccelli, in quanto lo ritengo di largo interesse e marcata utilità.
Chiaramente la domanda è rivolta prima all'Admin, che verificata una tua eventuale disponibilità ed un effettiva utilità del post, possa dare l'ok esecutivo alla cosa.
Un lavoro corredato di foto che potresti preparare con calma al rientro dalle ferie, oppure se tu e l'Admin lo riterrete opportuno, per evitare duplicati e spreco di spazio, utilizzare questo stesso post già in essere.
Un caro saluto da Beppe



A volte Madre Natura decide di lanciare una palla ad effetto. (Charles Bronson)
Torna all'inizio della Pagina

melograna
Utente Junior

Città: crotone
Prov.: Crotone

Regione: Italy


26 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 luglio 2007 : 20:19:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Carissime e carissimi, sono veramente felice che il volo di Cicci abbia aperto un canale utilissimo a chi a volte si ritrova senza elementi, nozioni, aiuto nel soccorrere un piccolo o grande pennuto caduto dal nido. Il supporto di Pimelia, come l'incoraggiamento di tutte le persone che hanno contribuito in questo forum nell'aiutarmi a curare con serenità un esserino che mai avevo visto da così vicino, sono stati preziosi e devono essere note e memorie da non lasciare nel dimenticatoio. Penso ogni giorno al Cicci che senza tutti voi sarebbe ormai una piuma sull'asfalto e per quello che posso dire alle persone poco esperte come come con i pennuti, è di avere tanto amore e pazienza perchè solo facendo del proprio meglio....si può volare!! Sarebbe fantastico se Pimelia lasciasse a tutti noi un vademecum di supporto, ottima questa idea. Grazie ancora di cuore.....antonella e cicci in cielo....libero!
Torna all'inizio della Pagina

Pimelia
Utente V.I.P.


Città: Firenze


473 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 luglio 2007 : 14:19:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Benritrovata Antonella!

Beppe credo anch'io nell'importanza di fare un ABC di primo aiuto per pennuti in difficoltà e sto pensando come si può fare un topic a riguardo, magari con la collaborazione di altri utenti esperti. Intanto vi ringrazio per la fiducia e i complimenti!
L'idea è quella di integrare di volta in volta con schede riassunto e molte foto un topic specifico. Lì per lì mi ero un po' scoraggiata nel pensare a quante cose c'è da dire, ma l'importante è partire!
Spero a giorni di combinare qualcosa, ma prima ne parlerò con gli Ammys e Fabribor.
Torna all'inizio della Pagina

Fabribor
Utente Senior


Città: Savarna
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


1547 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2007 : 14:33:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho allevato un merlo che mi è stato consegnato a 8-9 gg di età alla fine di luglio.
Ho preferito non svezzarlo in gabbia con il pastone, ma appena ha mostrato di mal tollerare la gabbia, l'ho ambientato all'esterno gradualmente sempre con camole del miele e lombrichi.
All'inizio rientrava in casa per dormire, o lo prelevavo se dovevo assentarmi per molte ore. Poi una sera non è voluto rientrare, davanti alla porta pareva dubbioso. Da quel giorno ha dormito fuori.

Alcune osservazioni che ho fatto possono essere interessanti.

Dopo tre settimane era ancora dipendente, complice il caldo e il terreno arido, ma l'ho visto mangiare centinaia di formiche e ogni insetto sofferente trovato a terra vespe comprese (quando vengono avvelenati gl insetti, quanti giovani merli e giovani insettivori subiscono intossicazioni mortali?).

Ha cominciato poi a trascorrere metà del tempo non so dove, e apparire in giardino affamato ma non vorace, cosicché riceveva da me cibo 2-3 volte al giorno, ma con un atteggiamento molto sospettoso e pronto alla fuga, segno che l'istinto "selvatico" cominciava a prendere il sopravvento.

Oggi, siamo nella quarta settimana e da 24 ore non frequentava il giardino. Pochi minuti fa è riapparso cosicché gli ho lanciato il solito lombrico.
Questa volta non era solo! Un coetaneo era con lui e si è fatto avanti per mangiare insieme a lui! Non ho visto se fosse un maschio o una femmina (il mio "Poppi" è maschio), ma questo indica che potrebbero formarsi coppie "di simpatia" veramente in giovane età e collaborare nella ricerca del cibo.
Questo amichetto/a sicuramente gli ha mostrato come arrangiarsi in natura, e ora il mio gli insegna dove c'è cibo facile, seppur un pò più "rischioso" dato che comporta avvicinarsi agli umani.

Mi sembrava una storia carina da condividere, ma anche con elementi etologici interessanti.

Una foto storia di Poppi:

In attesa di una telefonata:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
51,39 KB

Impariamo da chi guardarci, quelle monelle di Nikita e Carolina:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
41,55 KB

Si dorme in libreria:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
45,95 KB

Impariamo a bere:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
38,55 KB

Impariamo a fare il bagno:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
96,43 KB

Impariamo a cercare:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
76,38 KB

Un bagno di sole (frequentissimi, anche in mano!):
Come aiutare un uccellino in difficoltà
86,68 KB


Alla zampina un documento di identità e nel cuore un augurio di buona fortuna!:
Come aiutare un uccellino in difficoltà
90,35 KB

Fabribor.
Gli uccellini nel vento non si fanno mai male, hanno ali più grandi di me... [F.De Gregori]
Torna all'inizio della Pagina

Cleo
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1438 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 agosto 2007 : 16:01:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si, molto interessante. Specialmente la comparsa con un amico. Grazie per aver condiviso le osservazioni. Olivia.
Torna all'inizio della Pagina

crifree
Utente nuovo

Città: roma


14 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2007 : 21:36:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
che dirti????con queste foto...sei davvero un genio!e anche ingambissima!brava!
Torna all'inizio della Pagina

salvob
Utente Senior


Città: Trabia
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


1569 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 aprile 2008 : 23:22:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' arrivato Aprile, presto questo topic tornerà più utile che mai!

Due anni fà mi è capitato di dover "rinselvatichire" una giovane capinera che era stata allevata a mano da una mia carissima amica catanese, attivissima all'interno della sez. LIPU di Palermo. L'aveva svezzata egragiamente e la piccola Silvia (così battezzata, chissà perchè!) era sveglia ,iperattiva ma completamente confidente nei confronti dell'uomo.

Come aiutare un uccellino in difficoltà

Così ho completamente svuotato e ripulito una volieretta che tengo in campagna e attrezzata a misura di sylvide. L'ho tenuta per quasi un mese, i primi giorni mangiava da sola pastone per insettivori e nient'altro, poi imparò a spiluzzicare un pò di tritato e a prendere i bigattini dalle mie mani. Dopo una settimana mangiava qualsiasi cosa entrasse in voliera e si dimostrava sempre più nervosa quando mi avvicinavo. Nel frattempo si irrobustiva e volava sempre meglio.

Come aiutare un uccellino in difficoltà

Stranamente aveva un piumaggio che non ho mai riscontrato nei giovani di capinera in libertà. Inoltre anche le timoniere si erano un pò incurvate verso il basso ma non le hanno mai dato problemi.

Come aiutare un uccellino in difficoltà


E' rimasta con me per circa due settimane e mezzo. Gli ultimi giorni non toccava più il pastone, ma solo qualche bigattino mentre faceva man bassa di tutti i moscerini che le capitavano a tiro (avevo messo quanità industriali di frutta marcescente vicino la volieretta). Così una mattina ho aperto la porta della voliera e disposto un posatoio proprio di fronte l'apertura. Mi sono limitato ad osservarla col binocolo da lontano. Dopo due ore era ancora lì, timorosa di compiere il grande balzo verso quella libertà troppo grande, troppo vicina, troppo inquietante! Ho pensato...magari oggi non se la sente...ma appena mi sono avvicinato per richiudere la porta la furbetta ha spiccato un balzo e ha fatto il suo primo vero volo atterrando con grazia sul gelsomino. Ho lasciato acqua e cibo sul tetto della volieretta ma non si è fatta più rivedere. Alla fine dell'inverno dell'anno successivo ( febbraio 2007) un bellissimo maschio di capinera mi si è posato sulla ringhiera adiacente alla volieretta, mentre pulivo il balcone. Mi ha guardato un attimo allungando il collo e poi è scomparsa, volando veloce così come era arrivata. Magari era una qualsiasi altra capinera, nel mondo ne esistono milioni...ma a me piace pensare che sia stata lei a venirmi a ritorvare, anche solo per un attimo!
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 11 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,89 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net