testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
  INSETTI
   Mecoptera Megaloptera Neuroptera Raphidioptera Siphonaptera
 Neuroptera
 Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Velvet ant
Moderatore


Città: Capaci
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


3767 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 giugno 2007 : 20:24:27 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Neuroptera Famiglia: Myrmeleontidae Genere: Myrmeleon Specie:Myrmeleon hyalinus distinguendus
Durante un’escursione serale lungo la spiaggia che si estende alla foce del Fiume Modione, all’interno del parco archeologico di Selinunte, ho notato la presenza di una numerosa colonia di un neurottero Myrmeleontidae che non avevo fino ad oggi osservato.
Questo l'ambiente retrodunale, ancora ben conservato, dove abbondano, con alti cespugli, le tamerici:






Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus
SICILIA - Selinunte (TP), Foce Fiume Modione, 1 giugno 2007







E questa, la graziosa e caratteristica specie incontrata.






Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus







Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus







Stava ormai per tramontare, ma questi piccoli “formicaleone” (lunghezza del corpo intorno ai 30 mm, apertura alare sotto i 40 mm.) erano in piena attività e svolazzavano fra le piante in fiore della duna, dove spesso si posavano.






Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus







Quello che più mi ha incuriosito è stato un esemplare, probabilmente una femmina, che stava posata sulla sabbia, alla base di una piantina, intenta a fare qualcosa che non capivo.
Malgrado le condizioni di luce fossero ormai al minimo, ho provato a scattare un paio di foto.
Le immagini non sono tecnicamente eccezionali, ma le inserisco egualmente perché mostrano un atteggiamento e una posizione che personalmente mi fanno pensare ad un tentativo di deposizione, anche se ignoro totalmente se ciò possa avvenire sotto la sabbia.






Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus







Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus







Credo, ma non posso esserne certo, non avendolo osservato sul posto, che i conetti scavati nella sabbia, siano opera della stessa femmina.



Marcello


Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus
 

Modificato da - Velvet ant in Data 09 giugno 2007 18:00:05

Velvet ant
Moderatore


Città: Capaci
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


3767 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 giugno 2007 : 17:57:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Innanzitutto un grazie di cuore all'amico Daniele (Hospiton), che, di sua iniziativa, ha sottoposto questa discussione all'attenzione del Prof. Pantaleoni, noto specialista del gruppo, attivo presso la sezione di Entomologia agraria dell'Università degli Studi di Sassari.
Ecco la sua risposta, ricevuta stamane per e-mail:

" Caro Marcello,
Daniele Sechi mi ha segnalato il tuo messaggio al forum "Natura Mediterraneo" "Incontri tra le dune".
Si tratta di Myrmeleon hyalinus distinguendus Rambur, 1842 e le femmine stanno ovideponendo. Non è facile vedere le femmine in ovideposizione, mentre tra i Myrmeleon lo hyalinus è quello più facilmente osservabile.
La cosa dei "conetti" mi è invece abbastanza misteriosa, dovrebbero essere gli "imbuti" delle larve, ma non ho abbastanza elementi.
Un carissimo saluto

Roberto A. Pantaleoni"

Grazie ancora al Prof. Pantaleoni e a Daniele.



Marcello


Incontri fra le dune: Myrmeleon hyalinus distinguendus
 

Modificato da - Velvet ant in data 09 giugno 2007 17:58:38
Torna all'inizio della Pagina

neurottero
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1097 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 giugno 2007 : 13:11:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Alle precise delucidazioni dell'amico Roberto posso solo aggiungere che al dubbio di Marcello "ignoro totalmente se ciò possa avvenire sotto la sabbia" risponde direttamente la biologia preimmaginale di questo insetto, le cui larve sono scavatrici di imbuti trappola proprio nella sabbia. Escluderei invece che le femmine producano un siffatto cono rovesciato nella sabbia. In passato mi è capitato, anche se raramente, di osservare l'addome di un esemplare adulto di formicaleoni punto dal forcipe larvale di un altro formicaleone. Forse può capitare che la femmina in ovideposizione infili l'addome nella sabbia dentro o in prossimità di un imbuto trappola di una larva di formicaleone e che ne possa rimanere "offesa"

Sequenza magistrale, complimenti al fotografo/osservatore!

Buone cose

Agostino Letardi
Torna all'inizio della Pagina

zodiac
Utente Senior

Città: Sesto Fiorentino
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


953 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 giugno 2007 : 13:51:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
belle foto davvero, non è facile vedere il formicaleone adulto, mentre è più facile vedere le larve.

confermo che i crateri funzionano da trappole per le prede delle larve dei formicaleoniche, queste si trovano nascoste sotto qualche granello di sabbia nel fondo dei crateri, e quando l'insetto raggiunge il fondo la larva inizia ad divincolarsi in modo da catturare la preda.
Non mi ricordo bene se la larva sentendo cadere sul fondo dei granelli di sabbia buttati giù dalla preda quando ancora sta scendendo il fondo, la larva cerca in qualche modo di tirare un po di sabbia verso la preda, in modo da farla cadere e poi catturarla.

Puoi vedere le larve facendo un'esperimento, prendendo un piccolo fuscello e toccando il fondo del cratere, vedrai i movimenti provocati dal divincolarsi della larva.

Stefano Mattii
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net