testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Piante - Natura Mediterraneo
 ORCHIDEE
 Himantoglossum adriaticum e altro
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:14:34 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

In Friuli Venezia Giulia Himantoglossum adriaticum è presente in numerose stazioni solamente in provincia di Trieste; più raro in quella di Gorizia e assente nel Pordenonese.
In provincia di Udine è stato trovato per la prima volta alcuni anni fa dall'amico Emanuele; qualche settimane fa ho avuto il piacere di effettuare un nuovo ritrovamento (il 2° per la provincia) ed oggi ci sono ritornato per vedere i primi fiori aperti.
Si tratta di due piante di cui una molto alta, per ora 110 cm, ma devono aprirsi ancora quasi tutti i fiori, per cui ritengo possa alzarsi ancora di qualche cm. e con molti fiori, più di 60, una pianta splendida!


Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
204,44 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:16:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
155,74 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:20:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Queste invece sono alcune piante al Sacrario di Redipuglia, dove con la collaborazione della Forestale (interpellata da un fotografo) è stata nastrata la zona dove fioriscono gli Himantoglossum ed è anche stato apposto un cartello informativo: in pochi anni si è passati da una decina di piante a una cinquantina in poche decine di metri quadrati!


Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
194,36 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:22:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
152,71 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:22:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
180,59 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:23:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nei pressi anche moltissime apifera:


Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
133,71 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:25:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
...Limodorum:


Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
175,7 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 maggio 2017 : 22:26:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
e, non molto distante, Anacamptis laxiflora:


Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
111,73 KB


le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

bgiordy
Utente Senior


Città: Padova
Prov.: Padova

Regione: Veneto


2528 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 17 maggio 2017 : 17:23:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come sempre, una bellissima carrellata!

A me mancano ancora, ma spero di trovare qualcosa, anche se non riuscirò a fare delle belle foto come le tue.

ciao

bgiordy
Link
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 maggio 2017 : 21:20:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Oggi sono ritornato per rivedere la pianta "nuova" e sono rimasto sorpreso per l'altezza raggiunta: siamo a 1 mt e 30 cm. e devono ancora aprirsi diversi fiori (ne ho contati in tutto 73), di certo è la pianta più alta (tra le orchidaceae) che abbia mai avuto la fortuna di incontrare!

Chiedo a voi se qualcuno ha mai trovato qualcosa di simile.

Immagine:
Himantoglossum adriaticum e altro
195,98 KB

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

bgiordy
Utente Senior


Città: Padova
Prov.: Padova

Regione: Veneto


2528 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 maggio 2017 : 15:49:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Forse non di 1.30 m, però lo scorso anno, annata eccezionale per queste piante, ne ho visti effettivamente molto alti.
Quest'anno ho trovato pochissime piantine e tutte minuscole.

ciao

bgiordy
Link
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 novembre 2017 : 11:50:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Pessime notizie. 
Sono ritornato per vedere come procedevano le rosette degli Himantoglossum e vi ho trovato solo 3 buchi realizzati da mano umana, non da animali.
Non vi dico lo stato d'animo: oltre ad essere una delle sole due stazioni della provincia di Udine era anche una pianta meravigliosa, la più grande che avessi mai visto, come si può apprezzare dalle immagini.
Mi viene in mente solo un termine per definire questa persona, ma eviterò di scriverlo, ma se dovesse leggere queste parole, sappia che ha asportato piante di lista rossa, sappia che Udine è piccola e prima o poi nodi vengono al pettine. 

Luciano Regattin Tarcento (Ud)


le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

RockHoward
Utente Super


Città: Udine
Prov.: Udine

Regione: Italy


9235 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2017 : 14:13:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di cianix:

Pessime notizie. 
Sono ritornato per vedere come procedevano le rosette degli Himantoglossum e vi ho trovato solo 3 buchi realizzati da mano umana, non da animali.
Non vi dico lo stato d'animo: oltre ad essere una delle sole due stazioni della provincia di Udine era anche una pianta meravigliosa, la più grande che avessi mai visto, come si può apprezzare dalle immagini.
Mi viene in mente solo un termine per definire questa persona, ma eviterò di scriverlo, ma se dovesse leggere queste parole, sappia che ha asportato piante di lista rossa, sappia che Udine è piccola e prima o poi nodi vengono al pettine. 

Luciano Regattin Tarcento (Ud)




Ciao Luciano,
addolora sentire quello che hai riferito.
Probabilmente opera di gente che non sapeva di cosa si trattasse e ha pensato bene di raccoglierle per metterla magari in un vaso o in un giardino alla stregua di altre piante, non sapendo della sua rarità e della fine a cui sarebbero andati incontro. Un simile gesto da parte di un conoscitore della specie sarebbe sicuramente impensabile ma sicuramente capita anche in quell'ambito. Gente inqualificabile.

Nicolò
--
Attenzione alla "Nomenclatura binominale". Il primo termine (nome generico) porta sempre l'iniziale maiuscola, mentre il secondo termine (nome specifico) viene scritto in minuscolo; entrambi i nomi vanno inoltre scritti in corsivo.
Da: Link
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 novembre 2017 : 22:47:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di RockHoward:

Messaggio originario di cianix:

Pessime notizie. 
Sono ritornato per vedere come procedevano le rosette degli Himantoglossum e vi ho trovato solo 3 buchi realizzati da mano umana, non da animali.
Non vi dico lo stato d'animo: oltre ad essere una delle sole due stazioni della provincia di Udine era anche una pianta meravigliosa, la più grande che avessi mai visto, come si può apprezzare dalle immagini.
Mi viene in mente solo un termine per definire questa persona, ma eviterò di scriverlo, ma se dovesse leggere queste parole, sappia che ha asportato piante di lista rossa, sappia che Udine è piccola e prima o poi nodi vengono al pettine. 

Luciano Regattin Tarcento (Ud)




Ciao Luciano,
addolora sentire quello che hai riferito.
Probabilmente opera di gente che non sapeva di cosa si trattasse e ha pensato bene di raccoglierle per metterla magari in un vaso o in un giardino alla stregua di altre piante, non sapendo della sua rarità e della fine a cui sarebbero andati incontro. Un simile gesto da parte di un conoscitore della specie sarebbe sicuramente impensabile ma sicuramente capita anche in quell'ambito. Gente inqualificabile.



No, chi è andato a estirpare le rosette sapeva benissimo di cosa si trattava; ha estirpato una rosetta piccola e nascosta che solo chi sa cosa sta facendo poteva trovare, inoltre per andare ti assicuro che l'individuo sapeva già dove andare, stava solo apsettando che spuntassero le rosette, cosa che avevo documentato nel forum del Giros; l'unica speranza che rimane è che in questi anni i numerosi fiori abbiano seminato bene e che tra qualche anno si presenti una rosetta nuova. Certo che prelevare tutte le piante senza lasciarne nemmeno una è più cattiveria che ignoranza a mio avviso.
Mi viene da pensare che si tratti dello stesso individuo che la scorsa primavera ha prelevato le due uniche piante di Orchis pallens presenti nel cividalese.

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina

RockHoward
Utente Super


Città: Udine
Prov.: Udine

Regione: Italy


9235 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2017 : 23:13:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di cianix:

Messaggio originario di RockHoward:

Messaggio originario di cianix:

Pessime notizie. 
Sono ritornato per vedere come procedevano le rosette degli Himantoglossum e vi ho trovato solo 3 buchi realizzati da mano umana, non da animali.
Non vi dico lo stato d'animo: oltre ad essere una delle sole due stazioni della provincia di Udine era anche una pianta meravigliosa, la più grande che avessi mai visto, come si può apprezzare dalle immagini.
Mi viene in mente solo un termine per definire questa persona, ma eviterò di scriverlo, ma se dovesse leggere queste parole, sappia che ha asportato piante di lista rossa, sappia che Udine è piccola e prima o poi nodi vengono al pettine. 

Luciano Regattin Tarcento (Ud)




Ciao Luciano,
addolora sentire quello che hai riferito.
Probabilmente opera di gente che non sapeva di cosa si trattasse e ha pensato bene di raccoglierle per metterla magari in un vaso o in un giardino alla stregua di altre piante, non sapendo della sua rarità e della fine a cui sarebbero andati incontro. Un simile gesto da parte di un conoscitore della specie sarebbe sicuramente impensabile ma sicuramente capita anche in quell'ambito. Gente inqualificabile.



No, chi è andato a estirpare le rosette sapeva benissimo di cosa si trattava; ha estirpato una rosetta piccola e nascosta che solo chi sa cosa sta facendo poteva trovare, inoltre per andare ti assicuro che l'individuo sapeva già dove andare, stava solo apsettando che spuntassero le rosette, cosa che avevo documentato nel forum del Giros; l'unica speranza che rimane è che in questi anni i numerosi fiori abbiano seminato bene e che tra qualche anno si presenti una rosetta nuova. Certo che prelevare tutte le piante senza lasciarne nemmeno una è più cattiveria che ignoranza a mio avviso.
Mi viene da pensare che si tratti dello stesso individuo che la scorsa primavera ha prelevato le due uniche piante di Orchis pallens presenti nel cividalese.


Ciao,
conoscendo la tua riservatezza nel comunicare nuovi siti specialmente di specie rare anche ad amici più fidati, mi chiedo come il responsabile abbia potuto trovare le piante che magari stavano in zona molto nascosta.
Un ricercatore instancabile come te o semplice fortuna? Sicuramente un esperto conoscitore se dalla sola rosetta ha capito che si trattava della orchidea in argomento. Mah!!! Nessun sospetto su questo ignobile individuo?

Nicolò
--
Attenzione alla "Nomenclatura binominale". Il primo termine (nome generico) porta sempre l'iniziale maiuscola, mentre il secondo termine (nome specifico) viene scritto in minuscolo; entrambi i nomi vanno inoltre scritti in corsivo.
Da: Link
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3293 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 novembre 2017 : 11:07:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono consapevole che la protezione delle orchidee spontanee oggi richiede interventi di ampio respiro poco affrontabili dal singolo individuo:bisogna tener conto delle importanti modifiche nell'uso del territorio, dello sfruttamento intensivo delle aree coltivabili, dell'abbandono e imboschimento di zone precedentemente deputate a pascolo o falciate, della scomparsa di zone umide, dell'utilizzo di diserbanti , e così via...

La raccolta di tre piantine di una specie che può incuriosire (secondo me) solo gli appassionati può sembrare una piccola cosa. Personalmente invece mi amareggia molto. Credo di capire, Luciano, quello che provi. Ormai gli episodi di questo genere si ripetono in continuazione. Non capisco e non accetto, soprattutto quando i responsabili sanno quello che fanno. Sarà poco in confronto a tutto il resto, ma questi fatti mi hanno privato della gioia di condividere ogni ritrovamento, gioia che aveva sempre accompagnato e illuminato le mie ricerche.

Ciao

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2363 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 novembre 2017 : 14:29:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Caro Luciano, capisco senza riserve rabbia e amarezza, perché sono passato anch'io per esperienze simili. Volevo però chiederti se hai valutato la possibilità di opera dell'istrice. Te lo dico perché anch'io sto iniziando a farmi un'esperienza nel campo. Da noi l'istrice non è mai esistito. Poi ha iniziato ad apparire e preferisco tacere sui miei dubbi (certezze?) circa le cause di questa diffusione. Fatto sta che ora dalle mie parti è diventato piuttosto diffuso e ho iniziato a riconoscere i suoi "lavoretti" sulle piante bulbose di cui si nutre elettivamente. In pratica l'istrice esegue un buchetto chirurgico, molto pulito e preciso, per asportare la nutriente radice. Ed ho notato che apprezza gli Himantoglossum, che invece erano difficilmente attaccati dai cinghiali. Sei sicuro che sulle tue piante l'opera sia umana e non dell'istrice? Come ripeto la sua azione è molto diversa dagli scavi estesi e disordinati dei cinghiali, cui eravamo abituati. Ciao Riccardo


Modificato da - ricki51 in data 22 novembre 2017 14:31:40
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3293 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 novembre 2017 : 17:34:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma l'istrice è segnalato in provincia di Udine?!

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2363 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 novembre 2017 : 09:55:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questo non lo so. Anche in provincia di Parma e Piacenza l'istrice non è mai esistito. Poi, improvvisamente, le prime notizie eccitate e commosse di ambientalisti: tutti avvistamenti in zone di Parco di pianura-collina. Ufficialmente l'istrice è arrivato da noi per irradiamento dalla Toscana a causa dei cambiamenti climatici, che rendevano il nostro territorio favorevole alla sua vita. Solo che noi confiniamo con la Toscana solo con un crinale appenninico impervio, ma di istrici in montagna, per anni, non se n'è mai visto uno, tutti in pianura-collina. Val la pena ipotizzare che la notte di Natale gl'istrici avessero chiesto un passaggio alla slitta di Santa Claus! Riccardo


Modificato da - ricki51 in data 23 novembre 2017 09:57:07
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3293 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 novembre 2017 : 11:39:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di ricki51:

Val la pena ipotizzare che la notte di Natale gl'istrici avessero chiesto un passaggio alla slitta di Santa Claus!



L'immagine evocata è simpatica e fa sicuramente sorridere.
Comunque la si guardi, però, questa storia lascia amarezza: c'è l'uomo che materialmente scava delle buche e sottrae delle piante patrimonio di tutti , impedendone la diffusione; c'è l'uomo che forse favorisce l'introduzione di animali in territori nuovi senza curarsi delle conseguenze; c'è l'uomo che ha dato una enorme accelerata alle mutazioni climatiche per garantirsi uno stile di vita poco compatibile con le risorse dell'ambiente naturale; c'è l'uomo.....
Ci poniamo sempre “ al di sopra “ di natura e ambiente mentre la nostra sola possibilità di sopravvivenza sta nell'equilibrio.


Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

cianix
Utente Senior


Città: tarcento
Prov.: Udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2587 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 novembre 2017 : 21:33:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Lucy e Riccardo, grazie per gli interventi. L'istrice non è ancora segnalata in Friuli, ma anche se lo fosse ho forti dubbi che possa essersi trattato di un animale, per quanto preciso nelle sue operazioni, per il semplice fatto che la terra dove si trovavano le rosette è "scomparsa". Inoltre non so se l'istrice si nutre anche delle foglie, che erano già ben sviluppate e piuttosto grandi.
Si fosse trattato di un animale, la terra dovrebbe esserci lì attorno, solamente spostata e accumulata lì vicino, invece ci sono solo i buchi.
E la stessa cosa, come già detto, era successo con un'altra specie rara (almeno da noi), in quel caso sparirono direttamente le piante intere.

le mie orchidee su Flickr
-----------------------
Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita, e per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto...

Henry David Thoreau
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,75 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net