testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Piante - Natura Mediterraneo
 PASSEGGIATE BOTANICHE
 Preziosa ed inestimabile area umida
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Gbarcheri
Utente V.I.P.

Città: siziano
Prov.: Pavia

Regione: Italy


115 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 giugno 2015 : 00:33:09 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Se John Muir affermava “Qualsiasi stupido è capace di distruggere le piante: non possono né difendersi né scappare” le immagini sulla trasformazione in pochi decenni del paesaggio in Pianura padana si commentano da sole:

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
66,7 KB

In questo scenario desolante esistono però dei luoghi come le Valli del Mincio presso Mantova laddove, grazie alla tutela della Convenzione internazionale di Ramsar,

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
237,44 KB

specie rarissime altrove trovano qui ancora rifugio. Per osservare alcune tra queste, come rare Orchidee palustri si devono raggiungere i Cariceti da Soave di Porto Mantovano.
L'Orchidea incarnata (Dactylorhiza incarnata), l'Elleborina palustre (Epipactis palustris )e soprattutto la rarissima Orchidea spiralata (Spiranthes aestivalis) sono qui ancora diffuse:

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
86,87 KB

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
43,12 KB

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
83,32 KB



Modificato da - Centaurea in Data 08 giugno 2019 22:50:41

Gbarcheri
Utente V.I.P.

Città: siziano
Prov.: Pavia

Regione: Italy


115 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 giugno 2015 : 00:33:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Degne di pregio e di interesse sono anche il Senecione palustre (Senecio paludosus)

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
51,51 KB

guivanni barcheri

Modificato da - Centaurea in data 08 giugno 2019 22:31:45
Torna all'inizio della Pagina

Gbarcheri
Utente V.I.P.

Città: siziano
Prov.: Pavia

Regione: Italy


115 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 giugno 2015 : 00:33:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Dicotyledones Ordine: Fabales Famiglia: Fabaceae Genere: Lathyrus Specie:Lathyrus palustris
la Cicerchia palustre (Lathyrus palustris)
Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
52 KB

guivanni barcheri

Modificato da - Centaurea in data 08 giugno 2019 22:42:25
Torna all'inizio della Pagina

Gbarcheri
Utente V.I.P.

Città: siziano
Prov.: Pavia

Regione: Italy


115 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 giugno 2015 : 00:33:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La regale Ninfea bianca e l'interessante Utricularia bremii vivono nelle pozze temporanee:

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
81,7 KB


Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
64,48 KB

Specie più modeste ma altrettanto interessanti: il Lino d'acqua (Samolus valerandi) e la Felce palustre (Thelypteris palustris)

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
24,15 KB

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
73,06 KB

Un habitat così prezioso

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
75,35 KB

ma perennemente minacciato dai tentativi di bonifica:

Immagine:
Preziosa ed inestimabile area umida
48,04 KB

Giovanni

guivanni barcheri

Modificato da - Centaurea in data 08 giugno 2019 22:35:04
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2896 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 novembre 2015 : 14:49:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Interessantissimo. Leggo solo ora questo tuo intervento non avendo, stupidamente, mai frequentato questa sezione del Forum. La pianura, un tempo, era sicuramente un paradiso botanico, basti pensare che nel parmense, dove vivo, la via Emilia era stata costruita dai Romani sull'ultimo tratto solido di terreno: a nord, fino a Po, erano solo paludi e acquitrini, sicuramente inospitali per l'uomo, ma ospitalissimi per chissà quali meraviglie botaniche. Ho sempre girato dalla collina alla montagna, ma ignoro totalmente gli ambienti planiziali. E' splendido sapere che non tutto è stato distrutto dall'invadenza umana. Grazie per avere condiviso la tua esperienza. Riccardo

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,32 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net