testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 ITINERARI IN ITALIA    Regione Sardegna
 Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 10:53:56 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite  Latitudine e Longitudine 39.128123,8.877922 clicca per visualizzare la mappa Google dal Satellite

Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini-Santadi Localitŕ: Monti del Sulcis
L'itinerario che propongo è un viaggio all'interno del Parco Regionale di Gutturu Mannu (ancora in via di istituzione), nelle montagne del Sulcis, in quella che è considerata la più estesa lecceta d'Europa, in buona parte costituita da macchia-foresta di sclerofille in buono stato di evoluzione. I territori comunali interessati sono principalmente Assemini (un'isola amministrativa) e Santadi.

Tempi e modalità del viaggio dipendono dalla scelta del mezzo, delle mete e dagli interessi. Una cosa è certa, non basta una vita per visitare e conoscere i siti adiacenti a questo percorso. Il percorso principale si svolge tutto nella Strada Provinciale n. 1 che collega la zona industriale di Cagliari (Macchiareddu-Grogastu) al centro abitato di Santadi, nel cuore del Sulcis. La distanza fra il punto di partenza, la chiesetta di Santa Lucia, e Santadi è di 33 km, ma attenzione: ben 25 km sono costituiti da una strada sterrata che si inerpica gradualmente, in un gioco di tornanti, da 60 m s.l.m. (S. Lucia) fino ad una quota di 470 m (passo di S'Arcu Su Schirgioni) per poi ridiscendere bruscamente fino a circa 110 m s.l.m (Santadi). Il manto stradale non è il massimo, specialmente secondo la stagione (polverosissimo in piena estate, piuttosto accidentato in inverno, con buche e sassi da piccole franette). Il periodo migliore è forse l'autunno dopo le prime piogge oppure in primavera dopo un intervento di manutenzione. In ogni modo si percorre abbastanza bene. Io l'ho fatta per alcuni mesi nell'autunno del 2011 per ben due volte la settimana per recarmi al lavoro da Sarroch a Santadi (un'ora e mezzo per fare 53 km). Poi ho smesso perché stavo distruggendo l'auto e perché le piogge intense rendono pericolosa la strada. Personalmente mi auguro che questa strada non venga mai asfaltata. Sicuramente il sito è ancora poco contaminato proprio a causa dell'accesso non particolarmente comodo.

Allego 18 foto di vari siti del percorso, fatte dal 2006 al 2011, e una mappa di riferimento. Le foto non sono il massimo, ma quanto basta per farsi un'idea.

Mappa:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
138,47 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 10:55:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Uta Localitŕ: Santa Lucia
Sito n. 1: Chiesetta campestre di Santa Lucia (Uta).
Posizione: 39° 12#8242; 9#8243; N, 8° 56#8242; 28#8243; E, 60 m s.l.m.
Siamo all'uscita in cui converge il bacino idrografico dei torrenti Rio Gutturu Mannu e Rio Guttureddu (versante nordorientale dei monti del Sulcis). Il sito non ha nulla di trascendentale: è una chiesetta immersa fra gli olivi in un piazzale curatissimo in pietra grezza. Un posto gradevole in cui fare una piccola sosta prima di iniziare. Dopo circa 1 km, appena oltrepassato il bivio per l'oasi del WWF, inizia la strada sterrata. Ci si arriva comodamente in pochi minuti dalla zona industriale di Macchiareddu-Grogastu seguendo la SP 1 oppure da Capoterra seguendo una strada comunale.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
292,11 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 10:58:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Uta Localitŕ: Oasi WWF di Monte Arcosu
Sito n. 2: Sentiero di Rio Sa Canna nell'Oasi WWF di Monte Arcosu
Posizione: 39° 11#8242; 39#8243; N, 8° 54#8242; 20#8243; E, 110 m s.l.m.
Si tratta della famosa riserva acquistata dal WWF negli anni ottanta per salvare il Cervo sardo dall'estinzione. Per arrivarci si devia di qualche km dalla strada provinciale, circa 1 km dopo Santa Lucia. L'oasi è organizzata per i visitatori in sentieri-natura di varia lunghezza e difficoltà (i più impegnativi richiedono un'intera giornata di trekking). Scegliamo quello più semplice, un'ora di passeggiata fra guadi, vegetazione riparia e macchia mediterranea che si alterna alle rocce affioranti del tardo Paleozoico (leucograniti e scisti delle Arenarie di San Vito).
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
298,87 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:08:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Uta Localitŕ: Oasi WWF di Monte Arcosu
Sito n. 3: Recinto faunistico dei daini nell'Oasi WWF di Monte Arcosu
Posizione: 39° 11#8242; 33#8243; N, 8° 54#8242; 34#8243; E, 113 m s.l.m.
Percorrendo il sentiero di Rio Sa Canna è quasi impossibile imbattersi nel cervo, ma ci si può rifare con i daini, che nell'oasi sono confinati in un recinto faunistico per prevenire la competizione interspecifica con il cervo.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
299,03 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:11:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Gutturu Mannu
Sito n. 4: Caserma forestale di Gutturu Mannu
Posizione: 39° 9#8242; 20#8243; N, 8° 54#8242; 11#8243; E, 170 m s.l.m.
Tornati sulla provinciale, si prosegue in direzione di Santadi (nota: gli appassionati di archeologia mineraria possono deviare in località Cirifoddi per la miniera di ferro di San Leone, io non ci sono mai stato). La strada percorre la vallata del Rio Gutturu Mannu, che si estende lungo il confine sudorientale della riserva di Monte Arcosu fra gli scisti delle Arenarie di San Vito e, più
a sud, fra le metaclastiti della Formazione di Domusnovas (Ordoviciano superiore-Siluriano). Ancora più a sud si entra nella Foresta Demaniale di Gutturu Mannu e a circa 8 km da Santa Lucia si arriva alla caserma forestale, situata fra la strada provinciale e un'ansa del Gutturu Mannu. Le colline sullo sfondo della foto sono i rilievi sedimentario-metamorfici della Formazione di Domusnovas che, innalzandosi per 5-600 metri separano le due strette vallate del Rio Guttureddu (Oasi WWF) e del Rio Gutturu Mannu (Foresta Demaniale di Gutturu Mannu). Da questa zona inizia la parte più suggestiva: la macchia-foresta si infittisce, interrotta solo da qualche radura residuata da antichi insediamenti antropici, e dagli affioramenti granitici che rendono più aspra la morfologia. Attenzione a chi si avventura nella vegetazione: da questo punto in poi è facile perdere l'orientamento se non si conosce il territorio e non si può certo contare sul cellulare perché non dà alcun segnale per tutto il percorso.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
296,11 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:15:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Gutturu Mannu
Sito n. 5: Gola di Gutturu Mannu
Posizione: 39° 8#8242; 6#8243; N, 8° 53#8242; 2#8243; E, 250 m s.l.m.
Passando nella formazione granitica il paesaggio si fa più suggestivo e irregolare e la vallata si restringe trasformandosi in una vera e propria gola dalle pareti ripide, anche se poco profonda.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
295,68 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:17:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Gutturu Mannu
Sito n. 6: Il massiccio di Monte Lattias visto da Gutturu Mannu
Posizione: 39° 8#8242; 6#8243; N, 8° 53#8242; 2#8243; E, 250 m s.l.m.
Dallo stesso sito è possibile vedere, in direzione WNW, il versante orientale del massiccio granitico di Monte Lattias, una delle vette più caratteristiche del Sulcis. Nella foto, le cime sono nascoste dalle nuvole. A sinistra il monte Seddas (845 m), a destra il monte Lattias (1086 m).
In realtà la vista più spettacolare del Lattias si ha dalla valle del Guttureddu, nella riserva di Monte Arcosu, dove le guglie granitiche del massiccio si presentano come un anfiteatro.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
292,25 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:19:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Is Antiogus
Sito n. 7: Is Antiogus
Posizione: 39° 7#8242; 37#8243; N, 8° 52#8242; 41#8243; E, 241 m s.l.m.
E' il sito con la maggiore concentrazione di sughere in tutto il territorio. Fra queste sughere, nel 2011 mi è capitata anche l'unica occasione in cui mi sono imbattuto in due cerve. Ero così preparato all'incontro che da lontano le avevo scambiate per due capre stranissime. Poi quando mi sono avvicinato si sono rapidamente dileguate nella boscaglia.
Questa località è un'ampia radura in cui sono presenti i resti di un antico insediamento punico, praticamente distrutti dai villeggianti che hanno usato le pietre per allestire barbecue e piccoli accampamenti in occasione delle gite di fuori porta. Di questo insediamento restano ormai come tracce alcuni muretti a secco. All'inizio della radura è poi presente il rudere di una foresteria ("dispensa") che un secolo fa offriva rifugio a carbonai e boscaioli.
Da Is Antiogus partono due stradine che portano ad altrettanti valichi a 400 metri di altezza: una si dirige a nord, entra nella riserva del WWF, fino ad arrivare ai piedi del monte Lattias e si collega con la carrareccia che costeggiando il Rio Guttureddu attraversa tutta la riserva da sudovest a nordest; l'altra, si dirige a sud ed entra in territorio di Sarroch per collegarsi alla caserma della Foresta Demaniale di Monte Nieddu.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
299,02 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:20:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Is Antiogus
Sito n. 8: Is Antiogus
Posizione: 39° 7#8242; 41#8243; N, 8° 52#8242; 57#8243; (circa), 330 m s.l.m.
Questa foto ha per me un significato particolare: non mi è mai successo di perdermi nella macchia-foresta, ma quel giorno, complici la pioggia, il cielo coperto, la monotonia della macchia fitta e la miriade di ovoli, ho perso completamente l'orientamento per un'ora e mezza. Ho dovuto inerpicarmi su un rilievo e orientarmi con le cime dei monti per ritrovare la posizione e scoprire che ero a poche centinaia di metri dalla provinciale senza vederla.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
295,71 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:23:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Is Antiogus
Sito n. 9: Canale Is Antiogus
Posizione: 39° 7#8242; 20#8243; N, 8° 52#8242; 29#8243; E, 290 m s.l.m.
Questa foto offre un'idea della fittezza del soprassuolo, a tratti quasi impenetrabile quando ci si allontana dai sentieri. La lecceta, sottoposta a sistematici tagli, prima da parte dei boscaioli poi da parte dei carbonai, tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento, fu poi acquisita dall'Azienda Foreste Demaniali della Sardegna e si è lentamente ripresa evolvendo in una macchia-foresta.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
286,61 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:26:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Porcili Isidori
Sito n. 10: Le creste da monte Sa Mirra a monte Lattias
Posizione: 39° 6#8242; 57.5#8243; N, 8° 51#8242; 47#8243; E, 370 m s.l.m.
La foto riprende da sudest il profilo dello spartiacque che delimita il bacino idrografico del Rio Trunconi Mannu, il principale affluente del Rio Gutturu Mannu. Lo spartiacque è un allineamento a semicerchio di vette e creste comprese fra gli 850 e i 1100 metri di quota sul livello del mare, fra cui, a circa 5 km di distanza in linea d'aria dal punto di osservazione, emerge il profilo anonimo e completamente boscato del monte Is Caravius (1113 m), la vetta più alta del Sulcis.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
292,71 KB

Schema dei toponimi:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
152 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:29:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Porcili Isidori
Sito n. 11: Monte Sa Mirra
Posizione: 39° 6#8242; 57.5#8243; N, 8° 51#8242; 47#8243; E, 370 m s.l.m.
Un'inquadratura più spostata a ovest dallo stesso sito. La cima in primo piano è il monte Sa Mirra. Leggermente più a sinistra s'intravvede il monte Tiriccu (1104 m), la seconda vetta del Sulcis. Le due vette sono raccordate da una cresta di 918 m, S'Arcu de S'Olioni (918 m). L'intero complesso, boscato, è composto dagli scisti della Formazione di Cabitza.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
290,14 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:31:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ: Arcu Su Schisorgiu
Sito n. 12: S'Arcu Su Schisorgiu
Posizione: 39° 6#8242; 19#8243; N, 8° 50#8242; 38#8243; E, 468 m s.l.m.
Proseguendo lungo la provinciale, ci si avvicina al curvone che precede il valico. La località è conosciuta con il nome di Schisorgiu e prende il nome da S'Arcu Su Schisorgiu (530 m), un piccolo rilievo granitico che fa parte del versante settentrionale del Monte Maxia, la principale vetta del complesso meridionale dei monti del Sulcis. La foto inquadra la vegetazione che copre il piccolo compluvio a sud de S'Arcu Su Schisorgiu.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
297,37 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:33:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CA Comune: Assemini Localitŕ:Schisorgiu
Sito n. 13: il Monte Lattias visto da Schisorgiu
Posizione: 39° 6#8242; 20.5#8243; N, 8° 50#8242; 38.5#8243; E, 468 m s.l.m.
Sempre dallo stesso sito ci si sposta di alcuni metri per riprendere da sud il profilo delle guglie del massiccio di monte Lattias. A sinistra si vede il profilo addolcito del monte Is Caravius e, in primo piano, quello del versante orientale del monte Sa Mirra. A destra, il monte Seddas.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
287,56 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:36:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CI Comune: Santadi Localitŕ: Valico di Schisorgiu
Sito n. 14: il valico di Schisorgiu
Posizione: 39° 6#8242; 29#8243; N, 8° 50#8242; 26#8243; E, 450 m s.l.m.
Dopo circa 300 metri si arriva al valico di Schisorgiu, a 473 m s.l.m. Si tratta del punto più basso di un complesso di creste che raccorda, da nord a sud, il monte Sa Mirra al monte Maxia e che fa da spartiacque tra il bacino imbrifero del Rio Trunconi Mannu e quello del Rio Mannu di Santadi. In questo punto passa anche il confine tra l'isola amministrativa del comune di Assemini e il comune di Santadi. Nel sito è presente una piccola radura con il rudere di una vecchia "dispensa". Da qui partono diversi sentieri che si inoltrano in una macchia-foresta che a tratti ha la fisionomia di un vero e proprio bosco. Impossibile resistere alla tentazione di fare una passeggiata.

Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
297,06 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:38:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CI Comune: Santadi Localitŕ:Pantaleo
Sito n. 15: Panoramica su Pantaleo
Posizione: 39° 6#8242; 20#8243; N, 8° 50#8242; 25.5#8243; E, 450 m s.l.m.
Passato il valico, dopo altri 300 m si approfitta di un ottimo punto di osservazione per una suggestiva vista panoramica che si estende sulla foresta di Pantaleo fino alla piana di Santadi.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
292,56 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:41:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CI Comune: Santadi Localitŕ:Pantaleo
Sito n. 16: Panoramica su Pantaleo
Posizione: 39° 6#8242; 20#8243; N, 8° 50#8242; 25.5#8243; E, 450 m s.l.m.
Una sera tornando, al tramonto, ne ho approfittato per fare una foto dallo stesso punto, nonostante mi aspettasse un'oretta di tornanti di strada sterrata da fare al buio. Peccato che sia un pessimo fotografo, chissà quando ripasserò da quelle parti alla stessa ora...
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
268,81 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:42:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CI Comune: Santadi Localitŕ:Pantaleo
Sito n. 17: Macchia e graniti
Posizione: 39° 6#8242; 5#8243; N, 8° 50#8242; 27.5#8243; E, 400 m s.l.m.
Una peculiarità del paesaggio della foresta di Pantaleo è costituita dai tanti vistosi blocchi di granito rosa che emergono tra una fitta vegetazione. Questo è uno dei tanti.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
293,76 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:43:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Sardegna Provincia: CI Comune: Santadi Localitŕ:Pantaleo
Sito n. 18: Sa Perda Posta Intremini
Posizione: 39° 5#8242; 33#8243; N, 8° 47#8242; 18.5#8243; E, 206 m s.l.m.
Dopo qualche km di curve in ripida discesa su strada sterrata, si arriva sul fondovalle e si torna sulla strada asfaltata, poco prima della vecchia stazione di Pantaleo, in cui, in passato, si caricava il carbone per trasportarlo al porto. Purtroppo non ho alcuna foto della località, a parte Sa Perda Posta Intremini, un vero e proprio monumento naturale ripreso però da un punto. Si tratta di un ammasso di blocchi di granito che emerge dalla vegetazione e corona la cima di un piccolo rilievo (424 m) a meno di un chilometro a nord di Pantaleo.
Immagine:
Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
299,4 KB

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 11:44:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A questo punto finisce il viaggio, ancora pochi km e si arriva a Santadi.

La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina

puckie
Utente Senior


Città: Borgosesia
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


4795 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 13:27:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Gran bel posto, non stupisce che stia diventando un parco!
In alcuni punti il bosco comincia a diventare fitto e "misterioso".

Grazie per aver propposto l'itinerario. E' bello percorrerlo anche solo attraverso le tue immagini.

Siamo adolescenti. Col bisogno di emanciparci dalla natura che è la nostra madre. Quando avremo la maturità per cominciare a occuparci di lei?
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,36 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net