testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Lycaenidae da ID
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 16:58:25 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Probabilmente questa è una domanda stupida, perché le foto fanno pena, ma ci provo lo stesso.

Vista il 17 ottobre scorso a Sostegno (BI), su una collinetta incolta a ca. 350m asl.

Ho visto la farfalla per un attimo prima di cercare di fotografarla; aveva sicuramente le codine e una lunga striscia chiara e sottile sulle pagina inferiore dell'ala.

Ho scattato due foto veloci senza sistemare bene la messa a fuoco, dopodiché è volata alta negli alberi, e l'ho persa di vista

Sono tornata nello stesso punto il giorno dopo, più o meno alla stessa ora, con più o meno la stessa temperatura (ca. 20°), ma non l'ho più vista.

Avevo pensato alla Thecla betulae o simile, ma guardando il libro "Le Farfalle del Biellese" di Raviglione e Boggio, sembra da escludere (a parte il periodo tardivo, non si vede nel Biellese da decenni).

L'unica farfalla vagamente simile che vola ad ottobre non lontanissimo da qui (ma comunque a ca. 10 km, quindi non vicinissimo), e Lampides boeticus, ma non mi è sembrato quella.

Qualcuno riesce a capire (forse più in base al periodo e la zona che alle pessime foto) cosa avrò visto?

Mary

Immagine:
Lycaenidae da ID
121,46 KB

Immagine:
Lycaenidae da ID
95,88 KB

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7944 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 17:29:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
..Per me è proprio una Thecla betulae
guardando il libro "Le Farfalle del Biellese" di Raviglione e Boggio, sembra da escludere (a parte il periodo tardivo, non si vede nel Biellese da decenni).


peccato per le foto non determinabili, perché dopo tanto tempo, tu eri riuscita a vedere una specie elusiva, che vola anche ad ottobre

Immagine:
Lycaenidae da ID
142,52 KB

c'è il bianco del corpo, il colore rossastro in corrispondenza delle code, insomma, peccato, ma era proprio lei !!


Link
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 17:40:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, Stefano; infatti da quello che ho visto ad occhio nudo mi era sembrata proprio lei, ma pensavo che mi stessi illudendo :)

Comunque, ottobre non è tardi per T. betulae?

E soprattutto mi insospettisce il fatto che non è segnalato neanche vicino a qui. Raviglione (Le Farfalle del Biellese, 2001) dice così: "Status nel Biellese: Specie molto rara e localizzata, non più osservata negli ultimi due decenni se di eccettua una probabile osservazione in volo a Biella Vaglio nel 1997".

E Vaglio è a ca. 30 km di qui.

Mary
Torna all'inizio della Pagina

Jiri
Utente Senior

Città: Pogno
Prov.: Novara

Regione: Piemonte


4673 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 18:00:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi assocerei a Stefano, sarà proprio lei. Il tempo fa purtroppo schiffino, allora questo anno probbabilmente non la vedrai più, ma se ci sono in giro le piante di prunus o prunus spinosa, magari potresti trovare qualche uovo, quando cadranno le foglie. Le uova dovrebbero avere il colore grigio-bianco ed avere la forma di una pallina apiatita. (Così ho trovato nei libri)
Ciao Jiri
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7944 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 18:07:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vola anche ad ottobre : quanto alla rarità, probabilmente è rara vederla, ma forse è più abbondante di quanto si creda, solo che vive per lo più tra le chiome degli alberi, e scende di rado ad altezza occhi.... Si nutre soprattutto di linfa degli alberi, e vive anche in gruppi numerosi all'interno delle fronde, anche a diversi metri d'altezza. Controlla se nella zona ci sono aceri, che fra tutti gli alberi, sembra siano quelli che preferiscono, almeno in Italia centrale, forse perché ricchi di linfa. Le femmine (probabilmente la tua lo era) scendono in basso per deporre sui pruni. Cerca le uova all'ascella dei rami, magari in inverno quando hanno perso le foglie, così potrai dare certezza all'avvistamento
ciao
Stefano

Link
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 18:35:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille, Jiri e Stefano.

Infatti il tempo da un paio di giorni è diventato brutto, quindi cercherò le uova più tardi. Vicino al punto di avvistamento mi sembra che ci siano i pruni; per l'acero non sono sicura. Darò un'occhciata.

Mary

Torna all'inizio della Pagina

gisus
Utente Senior


Città: Cazzago Brabbia
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


1472 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 21:04:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
l'impressione sembrerebbe quella della T.betulae; il periodo non è troppo tardivo;

mi sembra strano che la diano come assente dal biellese; io un paio di volte ho provato a cercare i bruchi a Sostegno,ma senza troppa convinzione , ma ti posso dire che che li ho trovati a circa 5 Km da li, quindi la farfalla dovrebbe esserci sicuramente in zona

ciao
gianluigi
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 22:37:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, Gianluigi, mi chiedevo se l'avresti visto tu. Effettivamente è strano che il Raviglione dice che non è stato avvistato da anni nel Biellese, mentre chiaramente c'è.

Ho guardato anche il libro di Soldano (Tra Baraggia e Collina), su Roasio e le zone limitrofe, ma anche loro non ne parlono.

Se mi ricordo bene, tu hai il libro delle farfalle del Piemonte - dice qualcosa per il Biellese?

Mary
Torna all'inizio della Pagina

gisus
Utente Senior


Città: Cazzago Brabbia
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


1472 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 19:04:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
"I macrolepidotteri del Piemonte" che non è sicuramente il Vangelo, riporta tre o quattro dati per la prov. di Biella, tra l'altro alcuni dati vengono citati proprio come "Raviglione" ...

se hai sott'occhio piante di Prunus spinosa potresti provare a cercare le uova , di solito si trovano alla biforcazione dei rametti e sono abbastanza ben visibili

ciao
gianluigi
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 20:39:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, Gianluigi, lo farò.

Mary
Torna all'inizio della Pagina

Mario raviglione
Utente nuovo

Città: Biella
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


4 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 giugno 2014 : 18:52:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Leggo solo ora dopo vari mesi. Certo che si tratta di Thecla betulae. Ciò che scrivevamo nel ns libro nel 2001 era solo che in realtà è una specie difficile da osservare per le ragioni descritte da altri. Va anche aggiunto che, trattandosi di specie autunnale, spesso non si va sul terreno alla sua ricerca. L'osservazione di Sostegno è importante poiché ci dice che la specie esiste ancora nel Biellese. Sarebbe bene anche ricercare i due Parnassius (apollo e mnemosyne) che da decenni non abbiamo più osservato, nonchè E. aurinia, un tempo presente in Baraggia e non più osservata anche per la distruzione di parte delle baragge.

M. Raviglione
Biella - Prévessin
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 giugno 2014 : 01:47:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Mario,

Sono molto lieta di sapere che segui il Forum

Dopo l'avvistamento di cui si parla in questa discussione, ho rivisto la T. betulae proprio nel giardino di casa mia, ai primi di novembre, che mi sembra abbastanza tardi.
Sono riuscita quella volta a scattare una foto decente:

Link

Quest'anno spero di rivederla, adesso che so dove trovarla.

E' solo un paio d'anni che esco spesso qui in zona a cerca di farfalle; finora ho fotografato una cinquantina di specie, ma rimangono parecchie ancora da vedere. Per ora non ho neanche iniziato a girare nelle baragge. Gisus, che ha postato in questa discussione, sa molto più di me delle farfalle della zona.

Forse ti interesserà anche l'avvistamento di Z. ephialtes (forma rossa), che vedo abbastanza spesso. Ho postato foto di lei in 2/3 discussioni, come questa:

Link

Torna all'inizio della Pagina

Mario raviglione
Utente nuovo

Città: Biella
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


4 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 giugno 2014 : 08:33:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Mary from Italy:

Ciao Mario,

Sono molto lieta di sapere che segui il Forum

Dopo l'avvistamento di cui si parla in questa discussione, ho rivisto la T. betulae proprio nel giardino di casa mia, ai primi di novembre, che mi sembra abbastanza tardi.
Sono riuscita quella volta a scattare una foto decente:

Link

Quest'anno spero di rivederla, adesso che so dove trovarla.

E' solo un paio d'anni che esco spesso qui in zona a cerca di farfalle; finora ho fotografato una cinquantina di specie, ma rimangono parecchie ancora da vedere. Per ora non ho neanche iniziato a girare nelle baragge. Gisus, che ha postato in questa discussione, sa molto più di me delle farfalle della zona.

Forse ti interesserà anche l'avvistamento di Z. ephialtes (forma rossa), che vedo abbastanza spesso. Ho postato foto di lei in 2/3 discussioni, come questa:

Link



M. Raviglione
Biella - Prévessin
Torna all'inizio della Pagina

Mario raviglione
Utente nuovo

Città: Biella
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


4 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 giugno 2014 : 08:39:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mary, mi fa piacere che ci siano altri appassionati nel Biellese. Io, quando sono in Italia, vengo spesso da quelle parti perché sono tra le piu' interessanti della zona. Ti occupi solo di farfalle o anche di altri insetti?
si', siamo a conoscenza della presenza di Z ephiales a Sostegno. Credo ci siano altre 3 specie a Sostegno: filipendulae, transalpina e viciae. Da una decina d'anni con Fabrizio Boggio stiamo censendo le falene biellesi. se hai una e-m ti posso inviare i nostri lavori piu' recenti sulla cosa. mi pare ci siano per ora note circa 633 specie di falene e molte sono dalle tue parti. chi è Gisus? un religioso che caccia farfalle? sarebbe bene colleagrsi cosi' da scambiare informazioni.
buona caccia fotografica.
Mario



Messaggio originario di Mary from Italy:

Probabilmente questa è una domanda stupida, perché le foto fanno pena, ma ci provo lo stesso.

Vista il 17 ottobre scorso a Sostegno (BI), su una collinetta incolta a ca. 350m asl.

Ho visto la farfalla per un attimo prima di cercare di fotografarla; aveva sicuramente le codine e una lunga striscia chiara e sottile sulle pagina inferiore dell'ala.

Ho scattato due foto veloci senza sistemare bene la messa a fuoco, dopodiché è volata alta negli alberi, e l'ho persa di vista

Sono tornata nello stesso punto il giorno dopo, più o meno alla stessa ora, con più o meno la stessa temperatura (ca. 20°), ma non l'ho più vista.

Avevo pensato alla Thecla betulae o simile, ma guardando il libro "Le Farfalle del Biellese" di Raviglione e Boggio, sembra da escludere (a parte il periodo tardivo, non si vede nel Biellese da decenni).

L'unica farfalla vagamente simile che vola ad ottobre non lontanissimo da qui (ma comunque a ca. 10 km, quindi non vicinissimo), e Lampides boeticus, ma non mi è sembrato quella.

Qualcuno riesce a capire (forse più in base al periodo e la zona che alle pessime foto) cosa avrò visto?

Mary

Immagine:
Lycaenidae da ID
121,46 KB

Immagine:
Lycaenidae da ID
95,88 KB

M. Raviglione
Biella - Prévessin
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3392 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 giugno 2014 : 08:49:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Mario,

Ti manderò un messaggio privato col mio indirizzo e-mail, ma ti avverto che non sono per niente esperta di farfalle, solo appassionata. Mi interessano soprattutto le farfalle, ma fotografo anche altri insetti se vedo qualcosa di interessante.

Non ho conosciuto gisus (Gianluigi) di persona, ma non ho l'impressione che sia un frate

Se vuoi contattarlo, basta cliccare sul suo nome per mandare un messaggio privato.

Mary
Torna all'inizio della Pagina

Mario raviglione
Utente nuovo

Città: Biella
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


4 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 giugno 2014 : 09:07:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, attendo l'e-mail: raviglionem@who.int



Messaggio originario di Mary from Italy:

Probabilmente questa è una domanda stupida, perché le foto fanno pena, ma ci provo lo stesso.

Vista il 17 ottobre scorso a Sostegno (BI), su una collinetta incolta a ca. 350m asl.

Ho visto la farfalla per un attimo prima di cercare di fotografarla; aveva sicuramente le codine e una lunga striscia chiara e sottile sulle pagina inferiore dell'ala.

Ho scattato due foto veloci senza sistemare bene la messa a fuoco, dopodiché è volata alta negli alberi, e l'ho persa di vista

Sono tornata nello stesso punto il giorno dopo, più o meno alla stessa ora, con più o meno la stessa temperatura (ca. 20°), ma non l'ho più vista.

Avevo pensato alla Thecla betulae o simile, ma guardando il libro "Le Farfalle del Biellese" di Raviglione e Boggio, sembra da escludere (a parte il periodo tardivo, non si vede nel Biellese da decenni).

L'unica farfalla vagamente simile che vola ad ottobre non lontanissimo da qui (ma comunque a ca. 10 km, quindi non vicinissimo), e Lampides boeticus, ma non mi è sembrato quella.

Qualcuno riesce a capire (forse più in base al periodo e la zona che alle pessime foto) cosa avrò visto?

Mary

Immagine:
Lycaenidae da ID
121,46 KB

Immagine:
Lycaenidae da ID
95,88 KB

M. Raviglione
Biella - Prévessin
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,38 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net