testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Scuola e Ragazzi
 FORUM SCUOLE
 casetta per ragnetti
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

MaggieGrubs
Moderatore

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3701 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 15:20:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie a te, Dario di avermi segnalato una discussione così interessante
Comunque sei un mito: come fai a fare quei disegni???? Io sono ancora ferma a colorare la cartina



Tolomea ho letto tutto d'un fiato il tuo post di 6 pagine e l'ho trovato spettacolare!!
Ti dirò che sono verde Lestes d'invidia perché per il secondo anno dagli ovisacco di Steatoda non nasce niente e vabbe. (questa primavera spero di trasformare il balcone in ricovero di imenotteri ...)

Per quanto riguarda la copertura penso che fuori sul balcone, la temperatura sia leggermente più alta che non in boschi e giardini dove i ragni si troverebbero normalmente. Già questo dovrebbe aumentare le probabilità che sopravvivano, anche se certamente non tutti. Comunque se secondo Dario, la sua struttura con le assi è la cosa migliore, se mi dite le dimensioni e colore te la posso costruire io, anzi se vuoi ci metto anche il fondo, così il tutto resta più protetto.
Con queste cose me la cavo, certo però non darmi l'uncinetto o la maglia

Alida


Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 16:21:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Alida… non ho parole… non sei “troppo buona”, sei davvero un tesoro…
Se al mio posto ci fossi tu di sicuro madre e parte dei figli sarebbero ancora in vita…

Messaggio originario di MaggieGrubs:


Comunque se secondo Dario, la sua struttura con le assi è la cosa migliore, se mi dite le dimensioni e colore te la posso costruire io, anzi se vuoi ci metto anche il fondo, così il tutto resta più protetto.

Alida


Ti ringrazio tantissimo anche e soprattutto a nome dei piccolini e, visto quanto sono imbranata, approfitterò molto volentieri della tua generosa offerta.

Però, siccome anche la seconda proposta non mi pare male, e forse è più adatta alla situazione ambientale, visto che il terrazzo è battuto dai venti e dall’intromissione dei vicini che se vedono qualcosa di anomalo cominciano a preparare le fascine per il rogo e a sfogarsi senza pietà sugli altri animali che curo, aspetterei un po’ per vedere se riusciamo a mettere a punto questa o altre idee più “mimetizzabili”.

I ragnetti ti abbracciano e ti augurano di vedere tanto presto i figli della mamma Steatoda.

tolomea

Modificato da - tolomea in data 20 novembre 2012 16:23:44
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 16:40:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di D21:



Stavolta ho pensato a un grosso vaso di plastica, o meglio di terracotta. Se ne trovano di enormi, dentro gli ipermercati del fai-da-te. Pensavo a un vaso a ciotola, con l'apertura molto grande. Tipo questo:

Link

Servirà anche il relativo sottovaso.

Una volta rivoltato il vaso diventerà una sorta di campana che dovrebbe proteggere il tutto dal vento. Se ha un buchino sul fondo (che ora sarà in alto) darà anche un po' aerazione.

Quindi si posa il vaso capovolto sopra il sottovaso e lo si tiene distanziato Forse, per evitare il gelo, ci metterei dentro anche un po' di foglie secche (non bagnate) che isolerebbero tutto. Inoltre, le foglie hanno sempre insettini che possono fare da cibo...

casetta per ragnetti


Geniale!!!
Non offenderti se te lo dico, ma sei davvero bravissimo!

Ho girato intorno a questa idea per più di 2 mesi, senza pensare che bastava tenere sollevato dal sottovaso il vaso capovolto con qualcosa! L’idea delle foglie secche poi è stupenda, non ci sarei mai arrivata!

Questa idea mi piace ancora più della prima, che, come dici tu, forse è più adatta a una situazione estiva e, più in piccolo, anche a ragnetti senza “sindrome da casalinga”, ovvero senza asciugapiatti appresso. Inoltre, se uno vuol vedere gli sviluppi e non ha il problema del vento, potrebbe utilizzare ad esempio anche un’insalatiera di quelle trasparenti facilmente reperibili, a cui può far dei buchi con un ferro caldo in mancanza di trapano.
Questa è una “casetta” che chiunque può realizzare con poca fatica e in ogni misura, e la protezione mi pare maggiore. Bravissimo davvero!

Restano ancora da risolvere 2 problemi:
1 – il sottovaso con la pioggia si riempirebbe e farebbe anche marcire le foglie.

2 – dalle aperture potrebbe comunque entrare chiunque d’indesiderato. (Forse si potrebbe risolvere infilando tutto con una rete di plastica, (ottima la tua idea) capendo bene di che misura devono essere le maglie in modo che ci passino i ragnetti anche dopo le succcessive mute, ma non lucertoline o altri predatori (per le formiche non saprei, potrei provare col limone marcio, ma non so…). Così a primavera potrei prendere il “sacco” intero e spostarlo nella golena del Piave, salvo ovviamente imprevisti…)

Ho qualche idea e ci sto pensando, ma prima di sottoporle spero che ne arrivino altre più esperte.
Intanto vado a controllare la mia dotazione di vasi, sottovasi, vaschette ecc. e a fare delle prove…


tolomea
Torna all'inizio della Pagina

MaggieGrubs
Moderatore

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3701 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 22:23:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ti ringrazio Tolomea ma in realtà sono sicura che non sarei stata altrettanto brava e certo non avrei fatto di meglio se avessi avuto io i tuoi ragnetti da curare.
Confrontando le foto fatte l'anno scorso e quelle di quest'anno mi è venuto il dubbio che gli ovisacco dell'anno scorso fossero 'finti' perché non sembra che contenessero uova, ma quello di quest'anno sì.
Insomma i miei ragnetti sono morti già allo stadio di uovo.


In attesa che passi di qui Dario, che ne pensi di usare una ciotola (quella capovolta) di diametro maggiore del sottovaso sottostante? A quel punto l'acqua non può entrare nel sottovaso.
Non ti faccio un disegno perché non so da che parte cominciare


Alida

Torna all'inizio della Pagina

D21
Moderatore Tutor


Città: Cuneo

Regione: Piemonte


6691 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 22:27:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per Alida: i disegni della pagina precedente non sono nulla di eccezionale: li ho fatti in fretta usando il programma gratuito "Google SketchUp 8". Esiste una versione a pagamento, ma ovviamente me ne tengo alla larga

Per il vaso: proviamo così:

casetta per ragnetti

Come vedi è lo stesso disegno rimaneggiato (sono uno dalle mille risorse ).
L'idea è di usare un sottovaso più piccolo del grande vaso rovesciato. Il vaso poggerebbe su un qualsiasi spessore: pietroline, assicelle, quel che capita a tiro...). Così la pioggia non può entrare e non può riempire il sottovaso.
Per le lucertole e predatori vari, si potrebbe mettere il sottovaso con asciugapiatti e foglie dentro un sacco di rete a maglie fini, quindi coprire il tutto con il vaso grande rovesciato. Se il vaso ha un buco in cima, si può chiuderlo con qualcosa, come un pezzetto di plastica... Tutto per non far entrare la pioggia.

Quando porterai tutto nel bosco, dovrai sollevare il vaso grande e ti troverai il sacchetto pieno di foglie e ragnetti... sempre che siano ancora lì! Forse usciranno prima, chissà... Comunque, mentre li porti via, dovrai fare attenzione a non perderli per strada Consiglio un sacco di njlon, come quelli della spazzatura, per il solo trasporto.

Funzionerà? Boh! Pian piano stiamo affinando la faccenda

Dario.
"Siamo noi, che sotto la notte ci muoviamo in silenzio, tra gli anfratti dei sogni che il giorno ci ispira,
nei meandri di un tempo che cambia ogni volta, cercando qualcosa che non abbiamo mai perso." (1795 J.d.L.)
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 novembre 2012 : 23:23:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bravissimi!
Dario sei proprio un mago!
Mi sembra che quasi ci siamo! Oggi pensavo anche a un secondo sottovaso più largo del primo, pieno di ciotoli o foglie secche in modo da isolare ulteriormente dal freddo del pavimento.
Nel pomeriggio ho guardato cosa avevo, ma quello che ho non è del tutto adatto, devo inoltre valutare gli ingombri. Domani ci lavoro sopra e spero di postare qualcosa di fatto domani sera.

Comunque mi avete stimolato il cervello e forse (mi sembra troppo esagerata) vi sottoporrò anche un’altra idea un po’ fuori di testa che mi è venuta e che ho finito poco fa di scrivere ordinatamente…



Alida, non demordere.
A me è andata che manco sapevo cos’era un ragno visto da vicino, vista l’inquietudine che mi creano, e mi son ritrovata ragnatele di m. 1,20 x 1,50 a bloccarmi la porta della cucina con madre e figli determinati mio malgrado a farmi da coinquilini, tu che li desideri sei obbligata a soffrirne l’assenza in questi giochi surreali del destino.
Credo però, e questa discussione ne sta diventando la prova , che “chi la dura la vince”. Quest’anno hai già fatto un passo avanti, vedrai che il prossimo, la famosa terza volta delle fiabe, i desideri si avvereranno.


tolomea

Modificato da - tolomea in data 20 novembre 2012 23:30:23
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2012 : 21:51:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecccomi!

Ho guardato e riguardato i 2 progettini di Dario e gli ovisacchi fissati dalle mamme ragno sul soffitto del terrazzo (non ho cuore di sfrattarli e finché i vicini non brontolano palesemente li lascio lì…) e, pur essendo un’emerita ignorante in campo aracnidi, sono sempre più convinta che siano davvero buoni. Oggi non son riuscita, ma domani posso fare uno paio di scatti per confronto.

Il progetto n° 1 ricalca proprio le caratteristiche fondamentali dell’ambiente cercato dalle mamme ragno, bravo Dario! E mi pare ottimo per i vari tipi di ragno.

I progetti n° 2 e 2B mi paiono pure ottimi per situazioni ambientali esterne particolarmente disagevoli.

Dario, insisto nel dire che sei un mago.

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2012 : 22:19:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Decisa a realizzare il progetto 2B, oggi ho cominciato a fare un po’ di prove con un vaso a campana di 35 cm. di diametro per vedere gli ingombri e cosa mi mancava, ma a un certo punto ho avuto una sgradevole sensazione e un imperativo pensiero che mi diceva che non c’era tempo e dovevo subito ricontrollare lo stato dell’asciugapiatti.

L’ho estratto con delicatezza e inserito nella cesta di plastica dove stava in estate e controllato: era cosparso di ragnetti morti (isolati o abbracciati a gruppi di 2 o 4) e ammuffiti, una cosa che mi ha stretto il cuore…

I 2/3 inferiori del tessuto erano erano pregni d’acqua o comunque molto umidi.


Necessità fa virtù dicono, dunque ho capito che in questo assurdo caso di un ovisacco deposto su un tessuto atto a trattenere l’umidità, dovevo assolutamente agire in modo tale da impedire che ciò continuasse.

Visto che c’era il sole che poteva asciugare un po’ il tessuto ho messo insieme tutti i vostri suggerimenti e, vista l'emergenza, ecco cos'è saltato fuori:


foto 1 – Nuova sede provvisoria per i ragnetti in asciugapiatti_ 21 novembre 2012


Immagine:
casetta per ragnetti
229,14 KB

tolomea

Modificato da - tolomea in data 21 novembre 2012 22:33:39
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2012 : 22:53:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
foto 2 – Nuova sede provvisoria per i ragnetti in asciugapiatti_ 21 novembre 2012


Immagine:
casetta per ragnetti
235,43 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2012 : 23:02:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

foto 3 – Nuova sede provvisoria, per i ragnetti in asciugapiatti, in versione notturna_ 21 novembre 2012


Immagine:
casetta per ragnetti
229,68 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2012 : 23:19:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

foto 4 – la macchia al centro sono i ragnetti superstiti scoperti durante gli spostamenti, ho provato a contarli e, anche se qualcuno è andato in giro a tessere, saranno una ventina o poco più… _ 21 novembre 2012
Immagine:
casetta per ragnetti
152,83 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 novembre 2012 : 00:48:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Foto 5 – Sempre loro, visti un po’ più da vicino, in una delle mie solite foto sfocate… 21 novembre 2012

Immagine:
casetta per ragnetti
97,92 KB

Non son carini?
Questa della cesta è una situazione estemporanea e provvisoria, ma temo di doverla prendere in considerazione con debite integrazioni, ad esempio la rete antipredatori che ho comprato oggi, un telo di naylon per fare copertura antipioggia, foglie, frutta, piante sottostanti..

Appena vi riprendete dalla notizia mi dite la vostra?

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

D21
Moderatore Tutor


Città: Cuneo

Regione: Piemonte


6691 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 novembre 2012 : 01:28:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non immaginavo proprio che l'umidità avrebbe impregnato tutto. Mi dispiace davvero. A questo punto non credo sia il caso di mantenere l'asciugapiatti per tutto l'inverno: bisognerà pensare ad altro, temo. Forse basta un pezzetto di coccio o di legno...

Aspettiamo di vedere la tua realizzazione finale. Vai così!

Dario.
"Siamo noi, che sotto la notte ci muoviamo in silenzio, tra gli anfratti dei sogni che il giorno ci ispira,
nei meandri di un tempo che cambia ogni volta, cercando qualcosa che non abbiamo mai perso." (1795 J.d.L.)
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:04:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Finito ieri.

(Chiedo scusa se rubo tutto ‘sto spazio a questa sezione, ma se ci capitano dei ragazzi, forse vedere come stiamo tentando di risolvere questo problema, magari li può interessare… )

L’asciugapiatti dei ragnetti ieri si era asciugato abbastanza, e per mantenerlo il più possibile al riparo dall’umidità, ho pensato di tenerlo nella cesta di plastica sospesa nel vuoto sopra il vaso a cassetta dei narcisi, e ho fatto così:

la cesta è alta cm. 25, è a cono e ha il diametro superiore di cm.17, il vaso dei narcisi è di cm. 46 x 24 e alto cm. 15.

- ho preso 4 stecche di plastica di cm. 60 circa (non le ho trovate uguali, ma va bene lo stesso) e 4 stecche di cm. 90;

Immagine:
casetta per ragnetti
77,33 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:12:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
- con del fil di ferro ho preparato 4 ganci di misura modificabile a seconda delle necessità, e ho tenuto a portata di mano dello spago di cotone e un rotolo di nastro adesivo trasparente Magic;


Immagine:
casetta per ragnetti
38,88 KB

- ho affondato al centro del vaso le 4 stecche più piccole formando i 4 angoli di un quadrato di lato uguale al diametro della della circonferenza maggiore della cesta;

- ho appeso la cesta alle stecche con gancetti e spago fissandoli poi bene con il nastro adesivo dove le stecche mi parevano troppo lisce;

- ho fissato alcuni punti dell’asciugapiatti alla cesta con lo spago in modo che scivolando su se stesso in basso per effetto della gravità, non vada a schiacciare ragnetti o altri animaletti;



tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:19:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
- con della rete antigrandine con maglie di circa 1 cm. (l’unica flessibile e a maglie strette che ho trovato e che spero tenga fuori le lucertoline) ho confezionato un sacchettino a protezione della cesta

Immagine:
casetta per ragnetti
195,34 KB

tolomea

Modificato da - tolomea in data 24 novembre 2012 04:29:30
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:22:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Senza i ragnetti dentro, sarebbe bastato un rettangolo alto cm. 70 e largo cm 90, arrotolato intorno alla cesta e legato sopra e sotto, ma in questo caso per non rischiare danni, gli ho infilato da sotto un quadrato di cm. 100 x 100 e gliel’ho cucito addosso con lo spago, poi ho tagliato le parti sovrabbondanti e rinforzate le cuciture con il nastro adesivo, ripiegandolo su se stesso in modo che gli insetti non si vadano ad incollare sopra;

Immagine:
casetta per ragnetti
232,98 KB

tolomea

Modificato da - tolomea in data 24 novembre 2012 04:42:45
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:55:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In alto ho chiuso il sacchetto con un paio di lembi appoggiati l’uno sopra l’altro;


Immagine:
casetta per ragnetti
147,9 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 04:57:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

- ho preso un telo, di cm. 100x 90 circa, di “tessuto non tessuto”, che ho scoperto protegge anche dai raggi solari che fanno male, l’ho avvolto intorno alle stecche che sostengono la cesta e ripiegato sopra;


Immagine:
casetta per ragnetti
136,5 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1403 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2012 : 05:01:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questa sopra dovrebbe essere la situazione di base definitiva, fintanto che non piove o non viene il gelo.
Per ovviare a questi inconvenienti ho completato il lavoro così:

- ho affondato le stecche lunghe cm. 90 ai 4 angoli interni del vaso, aggiunto terra pressandola bene in modo da fissare bene tutte le 8 stecche, sistemato bene e definitivamente la cesta;

- ho preso un foglio di nylon grosso (trovato a metro in ferramenta) e ricavato un rettangolo di cm. 215 x 100 al quale da una parte ho tolto 2 rettangoli di cm. 24 x 119, uno per ogni lato, formando una T;

- ho ripiegato la T in modo da formare un parallelepipedo senza il lato di base e chiuso gli spigoli con il nastro adesivo Magic (che resiste bene per tutto l’inverno anche sotto la neve e potenti raffiche di pioggia e vento), tranne uno che serve per infilarlo agevolmente il tutto sopra le stecche da cm. 90 e che verrà chiuso successivamente in modo tale da poterlo agevolmente aprire per appoggiare pezzetti di banana, caco, mela o altro dentro il vaso.

Ed ecco fatta la serra!!!


Immagine:
casetta per ragnetti
108,2 KB

tolomea

Modificato da - tolomea in data 24 novembre 2012 05:08:00
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,53 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net