testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 CITTA' E PAESI DEL MEDITERRANEO    Regione Calabria
 La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 22:12:52 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite  Latitudine e Longitudine 39.8640004, 15.9112424 clicca per visualizzare la mappa Google dal Satellite

Nazione: Italia Regione: Calabria Provincia: CS Comune: Papasidero Localitŕ:
Ci sono luoghi che per vari motivi, vuoi il nome, la posizione, la fama, il mistero, fanno sorgere ataviche curiosità forse alimentate da quelle rare letture di eventi che, per chi vive lontano, sono come echi distanti...
Papasidero, dal momento in cui mi appare sulla mappa di un itinerario "diverso" dal solito, mi ha attratto con forza insolita... Posizionata sul fiume Lao, noto per i profondi canyon scavati dalle acque nei millenni, su un'altura circondata da verdi ed aspre montagne, distante solo 18 km dalla Salerno - Reggio Calabria, è specchio di quella regione povera di opportunità che è la Calabria.
Paesi fantasma abbandonati per le grandi calamità naturali che affliggono da sempre queste terre tra alluvioni e terremoti circondano la valle, e molte sorprese ci attendono visitando territori dimenticati dal turismo convenzionale...

Arrivando dai monti dell'Orsomarso:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
298,23 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 22:19:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come in un vecchio film di Alberto Sordi appare lungo la strada un piccolo ma curioso rimessaggio...

Un giro con Fiorilla:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
265 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 22:50:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Scenari antichi, immutati nel tempo, aspri si aprono alla vista, mentre con l'auto si costeggiano i dirupi del fiume Lao. La vicinanza del Pollino e delle vette i cui sorge ha spinto con forza le acque lungo le ripide falde, coprendo in soli 50 km un dislivello di quasi duemila metri...

Panoramica sui monti di Papasidero:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
230,64 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 23:02:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'altro lato della valle, prima di addentrarsi nella stretta via costeggiante il Lao... L'autostrada è là, vicina ma nello stesso tempo lontana da quei contesti in cui cerchi di percepire il genius loci.
Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
188,74 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 23:27:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il borgo medievale di Papasidero appare arrampicato sul costone di una collina... Il castello di origine Longobarda (ebbene si, arrivarono sin quaggiù!) indica l'età di un borgo che per secoli è stato abitato da più o meno duemila abitanti. mentre un'antica e scenografica chiesa indica quanto questa gente sia stata legata ai monaci basiliani, provenienti da quell'Impero Bizantino che li perseguì in patria. Il nome Papasidero deriva dal nome di un'Abate (Papas-Isidoros, padre o prete Isidoro) capo di un convento nella regione mercuriense, patria del monachesimo Basiliano.
Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
289,6 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 agosto 2012 : 23:44:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Papasidero fu a lungo un dominio Normanno, a cui si deve l'aspetto attuale rilevato dalle rovine del millenario maniero. In cima la chiesa di San Costantino (XV-XVIII sec.)domina il piccolo borgo, con stradine e scalinate strette tra vecchie case costruite sul crinale, una sopra l'altra, molte abbandonate, in un caratteristico suggestivo paesaggio di antiche tradizioni.

Papasidero:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
220,06 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 00:03:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nuovi scenari si succedono lungo l'itinerario partito dal mare di Cirella e con meta Mormanno, lassù sulle pendici del Pollino... Il fiume Lao ci accompagna a lungo, con scenari crudi, odori ed atmosfere a me sconosciute

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
249,89 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 00:13:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La natura esplode in questi luoghi deserti, poco battuti dall'uomo...
Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
261,76 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 00:37:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A pochi km da Papasidero, tra pareti rocciose, è visitabile la Grotta del Romito, sconosciuta ai più ma nota in tutto il mondo agli archeologi.
L'ingresso, come spesso avviene in tutto il territorio calabrese, è vuoto della presenza di turisti, troppo impegnati sulle belle spiagge della costa tirrenica a prendere il sole...
Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
266,65 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 00:45:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
245,79 KB


Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 00:58:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' emozionante approcciarsi al sito... La sensazione di essere in un luogo particolare, antico, straordinario cresce con l'avvicinarsi all'ingresso della grotta... In quei sassi, in quei resti ora presenti come calco, vi sono 12.000 anni di storia!!!
Già, in questa grotta furono trovati nel 1961 tre coppie di corpi di individui di bassa statura (circa 1,5 m), sicuramente esponenti di una tribù i cui resti si immaginano coperti dalla pavimentazione della grotta.
12.000 anni, gente che viveva questa valle nel 10.200 A.C., lungo i declivi boscosi che abbiamo visto nelle foto precedenti! Personalmente è il contatto più ancestrale con uomini della preistoria, in particolare quella Calabrese!

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
172,77 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 01:19:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Se avete avuto colpo d'occhio avrete notato nella foto precedente quel masso su in cima, su cui appare un graffito; è il Bos PrimogeniusLa più maestosa e felice espressione del verismo paleolitico mediterraneo” (P. Graziosi).
E' il Toro del Romito.
"La composizione è espressa con un sapiente naturalismo ed è straordinariamente analitica. Lo scopo dell’incisione non è solamente quello dell’arte per l’arte, ma vuole essenzialmente rappresentare un rito o momenti di più riti e magie propiziatorie. L’animale è la preda ambita che prima di essere uccisa viene magicamente fermata sulla pietra.
Il graffito lungo un metro e venti centimetri è di proporzioni perfette. Il disegno è tracciato in un sol getto ed è inciso senza rifacimenti con tratto profondo ed uniforme.
Le corna a profilo chiuso, sono proiettate in avanti. Sono descritte con cura le narici, la bocca, l’occhio. Appena accennato è l’orecchio. Sono evidenti le ampie pieghe cutanee del possente collo taurino.
Un segmento che attraversa obliquamente la figura dell’animale in corrispondenza delle reni, fa pensare ad un’arma infissa nel corpo. Sono pure ben descritti gli zoccoli fessurati. Al di sotto del toro troviamo una figura più piccola di bovide, con il muso e le corna dalle caratteristiche forme mediterranee. Si nota ben poco il retrotreno a causa della sottigliezza del tratto e del suo cattivo stato di conservazione.
L’ampia superficie anteriore del masso contiene infine una terza figura di toro, più piccola, che può stilisticamente considerarsi contemporanea delle due precedenti." (fonte: Luigi Paternostro)

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
192,11 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 26 agosto 2012 : 01:36:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
continua (se volete)...

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

RockHoward
Utente Super


Città: Udine
Prov.: Udine

Regione: Italy


9537 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 agosto 2012 : 08:47:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Bigman:

continua (se volete)...


da parte mia bel reportage che merita sicuramente di essere ulteriormente integrato con altre immagini.

Bravissimo!!!


Nicolò
--
Attenzione alla "Nomenclatura binominale". Il primo termine (nome generico) porta sempre l'iniziale maiuscola, mentre il secondo termine (nome specifico) viene scritto in minuscolo; entrambi i nomi vanno inoltre scritti in corsivo.
Da: Link
Torna all'inizio della Pagina

franci
Utente Senior

Città: Morbegno
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


1364 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 agosto 2012 : 11:11:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma che bel regalo, grazie!
La grotta del Romito faceva parte dei terreni di proprietà della famiglia del mio convivente (ramo materno). Ho visitato spesso quei luoghi e mi fa davvero piacere vederli raccontati così bene da te.
Ancora, ancora!
(e se vuoi mostrare anche le altre bellezze di Orsomarso e dintorni, dove vive il ramo paterno della famiglia... sarebbe ancora più bello!).

Franci
Morbegno (SO)
Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 agosto 2012 : 13:42:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Bigman:

continua (se volete)...


si! si!

"Good people don't go into government" (D. Trump)

La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
Link - nothing is more dangerous than the truth - solo chi conosce il passato, può capire il presente!
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8788 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 agosto 2012 : 18:37:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi è piaciuto molto; davvero interessante e ben descritto.

Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

Stepa
Utente Senior

Città: Pescara

Regione: Abruzzo


2965 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 agosto 2012 : 19:13:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Bigman:

continua (se volete)...

Bravo, Antonio! Continua! Mi sembra che vogliamo.... all'unanimità!
Stefano
Torna all'inizio della Pagina

luigi g
Utente Senior

Città: Terracina
Prov.: Latina

Regione: Lazio


1665 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 agosto 2012 : 19:17:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Luogo interessantissimo,natura incontaminata,fortemente espressivo il graffito.

luigi g

Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 28 agosto 2012 : 23:02:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie per il vostro incoraggiamento e per gli apprezzamenti, andiamo avanti!
Come abbiamo visto la necropoli è stata ritrovata prima dell'ingresso alla caverna... La prima coppia trovata nel 1963 e ricomposta nel Museo Nazionale di Reggio Calabria, era quella più vicina al graffito. Sono impressionanti, specie in un contesto deserto, isolato, senza nessun rumore se non quello delle cicale e del fiume a poca distanza. Entrambi giovanissimi di circa 15-20 anni d’età (per i canoni attuali), erano deposti in una piccola fossa ovale, supini, sdraiati uno sull’altro.
La donna ricopriva parzialmente la spalla sinistra dell’uomo poggiandovi la nuca. Un grosso frammento d’osso di bos primigenius si trovava sul femore sinistro dell’uomo ed un altro pezzo era sulla sua spalla destra. Siamo di fronte ad un ben preciso rituale funebre. I due individui erano di statura molto piccola, addirittura patologica nella femmina, già affetta da diffusa osteoporosi ed i femori fortemente convessi. Il maschio era alto un metro e quaranta centimetri e la donna solamente 85 centimetri! Alcuni ipotizzano un ruolo sciamanico della donna, forse il motivo per cui è stata seppellita vicino al graffito...

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
236,57 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina

Bigman
Utente Junior


Città: Rozzano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


40 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 28 agosto 2012 : 23:21:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nella seconda sepoltura, scavata nel 1964, fu trovata una seconda coppia, ora a Firenze nel Museo Fiorentino di Preistoria. Avevano circa 30 anni, di conformazione gracile ma perfettamente sani, la loro statura era di metri 1 e 46 nella donna e metri 1 e 55 nell'uomo.
Il cranio del maschio mostra tratti del tipo Cro-magnon che nell'area mediterranea aveva una struttura meno massiccia del suo contemporaneo vissuto nella Liguria e nel meridione della Francia.

Immagine:
La Grotta del Romito, resti di storia antichissima
243,66 KB

Bigman
Nikon D200
Rozzano
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,92 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net