testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Hymenoptera
 Vespa crabro - in casa
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 17:06:19 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia



Vespa crabo - in casa



Attirata dall'attenzione del gatto che cercava di acchiappare questa Vespa, quando poi mi sono resaconto che si trattava di un enorme Calabrone di circa 5 cm, una volta fotografato ha preso il via della finestra...
Mi scuso per le foto di pessima qualità dovute al riflesso del flash nel vetro della finestra.


Vespa crabro -  in casa




Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein

Modificato da - elleelle in Data 05 dicembre 2011 22:35:36

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 17:07:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
meno male per il tuo gatto che non l'ha preso, avrebbe ricordato per un pezzo l'episodio

Gigi
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 17:09:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia



Vespa crabro -  in casa




simonetta peruzzi



Vespa crabro -  in casa
Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 17:13:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di gigi58:

meno male per il tuo gatto che non l'ha preso, avrebbe ricordato per un pezzo l'episodio

Gigi



Grazie Gigi, e non solo lui..anche io ho rischiato di grosso, chissà da dove veniva?
L'esate scorsa un'amica per una pinzatura di Calabrone ha rischiato di morire, è stata salvata per miracolo dopo aver perso anche la vista...


simo



Vespa crabro -  in casa
Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein
Torna all'inizio della Pagina

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 20:03:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
comunque lontani dal nido non sono per niente aggressivi,io tempo fa, con un po' di attenzione (e forse imprudenza) sono riuscito a portarmi a circa 50 cm dall'imboccatura del nido di una parente stretta, la Vespa orientalis

Gigi
Torna all'inizio della Pagina

robybar
Utente Senior

Città: Catanzaro
Prov.: Catanzaro

Regione: Italy


1267 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 25 maggio 2011 : 21:09:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A giudicare dalle dimenzioni che hai decritto e dalla stagione, direi che è una regina di vespa crabro, forse cerca un pò di cibo per le larve (bruchi e altri insetti).

roberto ritrovato
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2011 : 22:01:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
robybar:

A giudicare dalle dimenzioni che hai decritto e dalla stagione, direi che è una regina di vespa crabro, forse cerca un pò di cibo per le larve (bruchi e altri insetti).

roberto ritrovato




Grazie Roberto, è quello che ho pensato anche io, mai vista una così grande!


simo





Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31809 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 maggio 2011 : 09:41:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io tre anni fa mi sono avvicinato ad un nido di calabroni nel cavo di un leccio arrivando a un metro scarso di distanza. Mi sono reso conto poi di aver rischiato troppo, perché avevano cominciato a fare dei voli di ammonimento: uno si portava sull'ingresso, prendeva il volo mostrando ostentatamente i colori e poi rientrava. Probabilmente, se avessi insistito, la mossa successiva sarebbe stata quella di volare contro di me.
Ho visto di persona con le api di Nanni che questo cambiamento di comportamento è molto repentino e imprevedibile.
Però, lontano dal nido, i calabroni pensano solo a mangiare e a trovare cibo per le larve. O, in casi particolare, a cercare un sito per il nido, ma finché non è costruito non lo difendono. Anzi, ho notato con le vespe Polistes che quando c'è solo la regina o poche operaie, evitano di attaccare; forse per non rischiare di compromettere la colonia se finissero ammazzate nell'attacco.

Ultima cosa: Simonetta, non dire che le tue foto sono brutte. Anche quando non sono perfette come tuo standard, bastano a farmi vergognare parecchio ....

luigi
Torna all'inizio della Pagina

gomphus
Moderatore


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


10054 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 maggio 2011 : 10:24:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao ragazzi

Messaggio originario di elleelle:

Io tre anni fa mi sono avvicinato ad un nido di calabroni nel cavo di un leccio arrivando a un metro scarso di distanza. Mi sono reso conto poi di aver rischiato troppo, perché avevano cominciato a fare dei voli di ammonimento: uno si portava sull'ingresso, prendeva il volo mostrando ostentatamente i colori e poi rientrava. Probabilmente, se avessi insistito, la mossa successiva sarebbe stata quella di volare contro di me.
Ho visto di persona con le api di Nanni che questo cambiamento di comportamento è molto repentino e imprevedibile...

probabilmente, oltre che di voli di ammonimento, si trattava di voli di ricognizione; ossia, cercavano di capire che cosa fosse quello strano oggetto/animale comparso vicino al nido, e se andasse considerato una minaccia oppure no

se una delle operaie decide che la risposta è sì, la reazione è effettivamente repentina, in quanto l'operaia emette feromoni di allarme, le altre operaie che li percepiscono li emettono a loro volta, e nel giro di pochi istanti l'allarme si estende a macchia d'olio all'intera colonia

... ho notato con le vespe Polistes che quando c'è solo la regina o poche operaie, evitano di attaccare; forse per non rischiare di compromettere la colonia se finissero ammazzate nell'attacco...

questo perché, in base a quanto appena detto, c'è una proporzionalità quasi diretta fra la consistenza numerica della colonia e l'aggressività dei suoi membri: i Polistes, con colonie che di regola ospitano max poche decine di individui, sono poco aggressivi; i calabroni lo sono di più, in realtà non molto... ma il problema è che anche uno solo o pochi possono fare danni anche gravi; le Vespula lo sono assai di più, e ancor più le colonie selvatiche di api, o anche alcune di quelle domestiche di razze differenti dalla nostra mellifera ligustica, ad es. come ho potuto verificare , la mellifera mellifera, tutta nera, presente in grecia

preciso che l'aggressività dipende dalla concentrazione di individui, non necessariamente dal nido; ho osservato atteggiamenti decisamente ostili al mio tentativo di avvicinarmi a una pozzanghera intorno alla quale erano assiepate credo alcune migliaia di api intente a raccogliere acqua, questo ad almeno una ventina di metri dall'alveare più vicino; o anche, in presenza di alcune decine di vespe (Vespula) attirate da un esca che avevo sparso per ricerca di imenotteri, di osservare atteggiamenti decisamente preoccupanti da parte di singoli calabroni frammisti alle vespe (che fra l'altro venivano ripetutamente predate), e probabilmente influenzati dai feromoni emessi dalle vespe, messe in sospetto e quindi in preallarme dalla mia presenza

un'ultimo dettaglio: simo, secondo gigi il tuo gatto, se avesse tentato di acchiappare il calabrone, si sarebbe ricordato per un bel pezzo l'episodio... beh, io non sono affatto sicuro che avrebbe avuto la possibilità di ricordarselo ...

maurizio

quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce pescato,
allora ci accorgeremo che i soldi non si possono mangiare

Torna all'inizio della Pagina

Iacopo
Utente V.I.P.

Città: Pistoia


375 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 maggio 2011 : 13:16:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In Polistes il feromone d'allarme è costituito da sostanze volatili contenute nel veleno, per cui l'attacco in massa del disturbatore viene scatenato quando un individuo della colonia punge il malcapitato liberando il feromone. Ovviamente se ci si avvicina molto alla colonia il segnale visivo, cioè il fatto che veniamo avvistati dalla colonia, è sufficiente in certi casi ed in certe specie a scatenare un attacco in massa e la liberazione del feromone d'allarme a quel punto fa scattare un meccanismo a feedback positivo. In realtà in Polistes si è anche dimostrata l'esistenza di una sostanza emessa da ghiandole situate vicino alle mandibole con funzione repellente per taluni vertebrati. Questa sostanza viene emessa solitamente prima di lanciarsi sull'intruso, quando cioè le vespe sono agitate e sbattono le ali con vigore cercando di dissuadere il potenziale predatore. Forse proprio lo sbattere vigorosamente le ali tutte insieme contribuisce ad indirizzare il feromone repellente sul predatore.
Torna all'inizio della Pagina

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 maggio 2011 : 13:19:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di gomphus:

ciao ragazzi

come ho potuto verificare , la mellifera mellifera, tutta nera, presente in grecia



non so se è la stessa varietà presente in Sicilia, anche quelle autoctone delle mie parti sono scure e ti garantisco molto più focose e belligeranti delle bionde

Gigi
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 maggio 2011 : 14:22:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
elleelle:

Ultima cosa: Simonetta, non dire che le tue foto sono brutte. Anche quando non sono perfette come tuo standard, bastano a farmi vergognare parecchio ....




Ciao Luigi, fotografare con il flash contro un vetro è uno dei peggior modi di fotografare, se avessi dovuto sostenere un esame non mi avrebbe nemmeno ammesso, sicuramente anche anche espulso.
Di solito viene sono una grossa flesciata di luce o una macchia nera, in questo caso mi è andata bene, ma non ho avuto altra scelta!


gomphus

un'ultimo dettaglio: simo, secondo gigi il tuo gatto, se avesse tentato di acchiappare il calabrone, si sarebbe ricordato per un bel pezzo l'episodio... beh, io non sono affatto sicuro che avrebbe avuto la possibilità di ricordarselo ...


Maurizio, lo immagino, vallo a raccontare a questi stupidi felini, per andare a prendere la macchina fotografica che era in altra stanza ho dovuto portare il gatto con me altrimenti non lo lasciava in pace, lo voleva catturare ad ogni costo, peggio per lui!

Io credo che i calabroni o altri vespidi sono molto attratti dal mangiare del gatto che ha un odore molto forte ed è per questo che si intrufolano per le case!



simo





Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein
Torna all'inizio della Pagina

robybar
Utente Senior

Città: Catanzaro
Prov.: Catanzaro

Regione: Italy


1267 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 maggio 2011 : 14:15:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di gigi58:

Messaggio originario di gomphus:

ciao ragazzi

come ho potuto verificare , la mellifera mellifera, tutta nera, presente in grecia



non so se è la stessa varietà presente in Sicilia, anche quelle autoctone delle mie parti sono scure e ti garantisco molto più focose e belligeranti delle bionde

Gigi


Non credo, da me in calabria ho avvistato solo la ssp. ligustica, la "biondina".
Probabilmente quelle che hai avvistato in sicilia sono apis mellifera sicula, endemica della sicilia, colore scuro e aggressività parechcio marcata.... Quasi come le api creole apis mellifera mellifera che sono le più pestifere del ceppo europeo.

roberto ritrovato
Torna all'inizio della Pagina

Stregatto
Utente Senior


Città: Arezzo


1630 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2011 : 15:39:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di FOX:

elleelle:

Ultima cosa: Simonetta, non dire che le tue foto sono brutte. Anche quando non sono perfette come tuo standard, bastano a farmi vergognare parecchio ....




Ciao Luigi, fotografare con il flash contro un vetro è uno dei peggior modi di fotografare, se avessi dovuto sostenere un esame non mi avrebbe nemmeno ammesso, sicuramente anche anche espulso.
Di solito viene sono una grossa flesciata di luce o una macchia nera, in questo caso mi è andata bene, ma non ho avuto altra scelta!


gomphus

un'ultimo dettaglio: simo, secondo gigi il tuo gatto, se avesse tentato di acchiappare il calabrone, si sarebbe ricordato per un bel pezzo l'episodio... beh, io non sono affatto sicuro che avrebbe avuto la possibilità di ricordarselo ...


Maurizio, lo immagino, vallo a raccontare a questi stupidi felini, per andare a prendere la macchina fotografica che era in altra stanza ho dovuto portare il gatto con me altrimenti non lo lasciava in pace, lo voleva catturare ad ogni costo, peggio per lui!

Io credo che i calabroni o altri vespidi sono molto attratti dal mangiare del gatto che ha un odore molto forte ed è per questo che si intrufolano per le case!



simo





Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein



Simonetta, concordo pienamente con Luigi! Tenendo conto della situazione di emergenza (e soprattutto di ansia...) in cui hai operato, hai realizzato delle splendide immagini!

Quanto alla considerazione di Maurizio, è vero quello che dice se il gatto fosse sopravvissuto allo "scontro". Cito a questo proposito un noto proverbio arabo: "Se un gatto viene morso da un serpente, poi diffiderà anche di una corda." ( Proverbio Arabo ).

Ciao
Stregatto
Torna all'inizio della Pagina

robybar
Utente Senior

Città: Catanzaro
Prov.: Catanzaro

Regione: Italy


1267 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 maggio 2011 : 17:26:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In alcune regioni si dice che ne bastino 7 di questi per ammazzare un cavallo, infatti sono detti ammazzacavalli..... Figuriamoci quente ne servono per uccidere un gatto....
non voglio portare sfiga

roberto ritrovato
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2011 : 20:25:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Ragazzi vi ringrazio, ma vista la grossezza di questo avevo sottovalutato l'insetto, credendo che si trattasse di altro, i calabroni li visti sempre più piccolo, dovevo incappare proprio in un regina?

Comunque sono stata sempre molto cauta, più che conosco gli animali e più attenzione ho per questi!


simo





Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere ogni cosa. - Albert Einstein
Torna all'inizio della Pagina

robybar
Utente Senior

Città: Catanzaro
Prov.: Catanzaro

Regione: Italy


1267 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 maggio 2011 : 20:44:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In questa stagione ci sono solamente regine, al masismo qualche oepraia neosfarfallata che ancora si trastulla nel nido, però tra neanche un mesetto ne vedrai di tutti i tipi: Fai attenzione, se la regina proviene da un nido nei pressi di casa tua ti potresti ritrovare infestata da queste gradite bestioline

roberto ritrovato
Torna all'inizio della Pagina

scarlo
Utente V.I.P.

Città: Magione
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


130 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 maggio 2011 : 22:07:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E se l'eventuale regina venisse uccisa?
Mi spiace dirlo, ma proprio ieri nel garage di mia suocera, con lei presente, dal pavimento sotto i miei piedi è volato via un esemplare che dalle dimensioni (sui 4 cm.)credo sia stata una regina..Ha fatto fatica ad alzarsi, ma invece di uscire si è diretta su una finestra fissa con zanzariera e qui purtroppo sotto minaccia della suocera, sono stato costretto a farla fuori ( io tifavo per l'insetto) visto che non voleva andarsene..Devo dire che le dimensioni sono notevoli.
Da quando mi sono documentato per conoscere il vero calabrone ( e non una xilocopa violacea o un bombo)è sempre presente un esemplare nei dintorni di casa mia, ricordo di aver aperto anche una discussione sul forum a proposito per avere informazioni e rassicurazioni, visto che ho due figli piccoli e molte piante, soprattutto un vecchio noce.Due anni fa lo notai per la prima volta, e le dimensioni erano notevoli , circa 4 cm., mentre lo scorso anno l'esemplare che ho avvistato quasi tutti i giorni era di dimensioni ridotte ...
Tornando alla domanda di apertura, ci sono delle possibilità che mi arrivi una colonia di calabroni oppure è presente un nido nei paraggi?
Mi pare che il "raggio d'azione" di questa vespa sia sui 4-5 km.
Ultima domanda: la differenza tra Vespa Crabro e Vespa Orientalis sta nelle strisce sull'addome?

Lorenzo
Torna all'inizio della Pagina

Iacopo
Utente V.I.P.

Città: Pistoia


375 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 maggio 2011 : 22:37:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
@scarlo:Beh..se di calabroni in questi anni ne hai visti significa che ci sono colonie nelle vicinanze, comunque in Italia centrale in ambienti agresti la diffusione di questo vespidae è notevole, anche grazie alla grande diffusione dell'olivo che offre con le sue cavità interne un ottimo luogo di nidificazione a questa specie. Comunque se hai alberi cavi molto vicino a casa controllali spesso e se tra qualche settimana inizi a vedere via vai di operaie (le prime sono molto più piccole della regina che hai visto in garage) intervieni. Non è una bestia garbata, soprattutto se hai bambini che scorrazzano. La Vespa orientalis non credo che dalle tue parti ci sia, in ogni caso è più scura, bruna tendente al violaceo ed ha una caratteristica banda trasversale gialla sull'addome.
Torna all'inizio della Pagina

robybar
Utente Senior

Città: Catanzaro
Prov.: Catanzaro

Regione: Italy


1267 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 maggio 2011 : 14:30:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Se la regina muore, le larv del nido orfano muoiono di fame e non si creerà nesun nido
però povere larve, se tu vedessi come sono le sue larve ti dispiacerebbe un sacco comprometterle

roberto ritrovato
Torna all'inizio della Pagina

scarlo
Utente V.I.P.

Città: Magione
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


130 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 giugno 2011 : 13:36:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Infatti quel tipo di vespa non l'ho mai vista da queste parti...Non ho olivi nelle vicinanze, ma comunque terrò presente il vostro consiglio nell'osservare alberi cavi..soprattutto per evitare che mio figlio piccolo si metta nei guai, visto che è un moto perpetuo e tocca tutto quello a cui arriva.
Comunque ho fatto vedere con attenzione l'esemplare morto alle mie due pesti raccomandandomi che se ne avvistassero uno uguale o simile di lasciarlo tranquillo e di non disturbarlo..
Certo che mi spiacerebbe per l'eventuale compromissione delle larve, come ho detto nel messaggio precedente tifavo per l'insetto (contro la suocera), ma come accade spesso in queste situazioni l'esemplare ha sbagliato direzione e si è condannato...Non potevo fare altrimenti..Mi spiace anche perchè erano alcune settimane che me lo ritrovavo sempre intorno a casa, una volta mi è volato via vicino dalla siepe proprio davanti alla faccia e ho potuto vederlo bene, sempre con indifferenza nei miei confronti, quasi che ci fosse un rispetto reciproco (non come le vespe )..

Lorenzo
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,49 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net