testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 CROSTACEI, ANELLIDI ED ALTRI INVERTEBRATI
 Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 12:53:57 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Malacostraca Ordine: Isopoda Famiglia: Platyarthridae Genere: Platyarthrus Specie:Platyarthrus hoffmannseggii
Carissimi,
è davvero incredibile la varietà di specie che si possono nascondere sotto una mattonella in giardino... un mondo che fino a 3 settimane fa avevo sempre ignorato e di cui ignoravo l'esistenza.

Sotto la stessa mattonella dove due settimane fa trovai questo, sta mattina ho trovato tre nuove creature.

Il corpo si presenta completamente bianco, con sette paia di zampe ambulatorie, e solamente 5 segmenti delle antenne! Questo mi ha mandato inizialmente in crisi perchè ho dovuto escludere sia Oniscus che Porcellio, anche se inizialmente ho pensato, viste le dimensioni molto ridotte (appena 3 - 4 mm) che potessero essere i piccoli di qualche specie.. e invece cercando online sono arrivato alla famiglia a cui appartengono: Platyarthridae.

Le specie segnalate per il nord italia non sono molte e si possono trovare sulla Checklist online della fauna italiana:


Family Platyarthridae

Platyarthrus Brandt, 1833

Platyarthrus aiasensis Legrand, 1953 (S, Si, Sa)
Platyarthrus briani Verhoeff, 1931 (S, Si) [E]
Platyarthrus caudatus Aubert & Dollfus, 1890 (N, S, Si, Sa)
Platyarthrus costulatus Verhoeff, 1908 (N, S, Si, Sa)
Platyarthrus haplophthalmoides Arcangeli, 1932 (S) [E]
Platyarthrus hoffmannseggii Brandt, 1833 (N, S, Si)
Platyarthrus lerinensis Vandel, 1957 (S, Si)
Platyarthrus schoebli Budde Lund, 1885 (N, S, Si, Sa)
Platyarthrus sorrentinus Verhoeff, 1931 (S) [E]

Trichorhina Budde Lund, 1908

Trichorhina buchnerorum (Verhoeff, 1942) (S)
Trichorhina paolae Caruso, 1978 (Si) [E]
Trichorhina sicula Vandel, 1969 (Si) [E]



In questi articoli, Tartally, Hornung, Espadaler, 2004 e Hornung, Vilisics e Tartally, 2005 gli autori mostrano le immagini di Platyarthrus schoebli e Platyarthrus hoffmannseggii e dalle stesse è possibile escludere che si tratti di P. schoebli.

Molte sono le immagini online di Platyarthrus hoffmannseggii e mi sembra che l'affinità sia davvero notevole! Non ho però termini di paragone con le altre due specie citate nella checklist per il nord Italia: P. costulatus e P. caudatus, per cui per ora non mi sbilancio oltre e vi lascio alle immagini!



Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)




Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:04:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:05:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:06:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:06:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:07:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)

Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:08:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)


Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:09:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Malacostraca Ordine: Isopoda Famiglia: Platyarthridae Genere: Platyarthrus Specie:Platyarthrus hoffmannseggii

Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 13:28:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Alcune caratteristiche:

Flagello delle antenne, con due sezioni separate.
Antenne corte e robuste,
Testa triangolare,
Cieco senza ocelli,
Completamente bianco,
Uropodi a forma di lancia allungata.

Lunghezza: fino a 5 mm.


Habitat e Abitudini:

Platyarthrus hoffmannseggi si trova comunemente nei formicai dove possono coesistere con molte specie di formiche che vivono nel suolo o nei tronchi marciscenti. Tuttavia, può essere trovata al di fuori dei formicai, sotto le pietre, comunemente anche nei cunicoli delle talpe o conviventi con varie specie di coleotteri xilofagi (Sono stati segnalati con Sinodendron cylindricum L.; Elate balteatus L.; Rhagium bifasciatum F.; Hylobius abietis L.).

I Platyarthrus non sono alimentati dalle formiche, ma si nutrono degli scarti delle formiche e degli escrementi delle formiche. Questo onisco è quindi uno spazzino dei formicai. Questo piccolo isopode è anche goloso, ha infatti l'abitudine di raccogliere le secrezioni zuccherine emesse dagli afidi.

Quando Platyarthrus hoffmannseggi non vive con le formiche, si nutre di sostanze vegetali: piante marciscenti, muschi, epatiche, funghi, spore di piante inferiori, ecc.


Ecco alcune immagini online: qui, qui, qui e qui



Ciao!




Luca




Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata. Albert Einstein

Non c'è niente come la paleontologia. Nessun piacere può essere paragonato a ciò che si prova nel trovare un gruppo di ossa fossili in buono stato, che raccontano la loro antica storia in un linguaggio quasi vivo. Charles Darwin

Forum geologia e paleontologia - Forum orchidee spontanee

Torna all'inizio della Pagina

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


6946 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 15:35:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, Luca, per queste tue esplorazioni in angoli taxonomicamente poco conosciuti nel nostro Forum!

Davvero interessanti!



Paolofon
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 gennaio 2011 : 15:43:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di paolofon:

Grazie, Luca, per queste tue esplorazioni in angoli taxonomicamente poco conosciuti nel nostro Forum!

Davvero interessanti!



Paolofon


Ciao Paolo, come avrai notato sono esplorazioni del tutto casuali, senza nulla di metodico...
Sto semplicemente affacciandomi su un mondo a me ignoto, quello che vive sotto le mattonelle del mio giardino, e che mi sta affascinando parecchio..
Se queste mie osservazioni possono essere utili o interessano anche ad altri non può che farmi piacere condividerle!



Ciao!




Luca




Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata. Albert Einstein

Non c'è niente come la paleontologia. Nessun piacere può essere paragonato a ciò che si prova nel trovare un gruppo di ossa fossili in buono stato, che raccontano la loro antica storia in un linguaggio quasi vivo. Charles Darwin

Forum geologia e paleontologia - Forum orchidee spontanee

Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 17:43:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aggiungo alcune informazioni tratte da:

Atti della Società italiana di scienze naturali e del Museo civico di storia naturale di Milano. v.61, 1922 (1896) Page 210 - 211



Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)


Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 17:45:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Nuova famiglia: Platyarthridae (Platyarthrus hoffmannseggii)



Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 17:53:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dopo aver già escluso in precedenza Platyarthrus schoebli possiamo confrontare ora la forma particolarmente corta del pleotelson e questo ci porta ad escludere che si tratti di Platyarthrus caudatus e Platyarthrus costulatus, e ad affermare con certezza che l'unica altra specie presente nel nord Italia è quella a cui appartiene l'esemplare presentato:

Platyarthrus hoffmannseggii Brandt, 1833



Ciao!




Luca




Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata. Albert Einstein

Non c'è niente come la paleontologia. Nessun piacere può essere paragonato a ciò che si prova nel trovare un gruppo di ossa fossili in buono stato, che raccontano la loro antica storia in un linguaggio quasi vivo. Charles Darwin

Forum geologia e paleontologia - Forum orchidee spontanee

Link

Torna all'inizio della Pagina

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


6946 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 21:01:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Complimenti!



Paolofon
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8939 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 21:18:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bravo Luca ... una discussione esemplare
per l'impegno e i risultati

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

PaoloMarenzi
Utente Senior


Città: Cremona
Prov.: Cremona

Regione: Lombardia


2807 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 gennaio 2011 : 22:08:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ti ringrazio anch'io per presentarci questi preziosi amichetti, dalla veste così arcaica e affascinante .-)

...E più diventa tutto inutile più credi che sia vero....
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4359 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 gennaio 2011 : 09:32:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di betelges:

ti ringrazio anch'io per presentarci questi preziosi amichetti, dalla veste così arcaica e affascinante .-)

...E più diventa tutto inutile più credi che sia vero....

In effetti gli isopodi terrestri mi ricordano molto i trilobiti!


Sono io che devo ringraziarvi per gli apprezzamenti ricevuti, che sicuramente non merito! Il risultato finale in realtà è stato possibile solo perchè le specie segnalate non erano molte e ho trovato questo lavoro di A.Arcangeli che consetiva di discriminare tra le quattro specie presenti nel nord Italia. Purtroppo mi sto rendendo conto in questi giorni che non si è sempre così fortunati, anzi le cose si complicano parecchio quando si affrontano gruppi più numerosi (penso ai Diplopodi che ho postato recentemente: tra Glomeridae, Polydesmidae, Craspedosomatidae... ma anche gli stessi Porcellionidae) sovente diventa difficile arrivare anche solo al genere, per mancanza di immagini online taxate con sicurezza su cui fare affidamento e per la mancanza di lavori storici con immagini esplicative.

In questi giorni ho trovato molto utile fare ricerche, per quanto riguarda gli Isopodi terrestri, partendo dalla banca dati WoRMS (World Register of Marine Species) che include anche queste specie terrestri. Da li, cercata una specie si può arrivare a parecchie fonti bibliografiche attraverso la voce LINK, che collega direttamente alla Biodiversity Heritage Library e a tutte le pubblicazioni disponibili (storiche e recenti) che citano quella specie. Se si ha un po' di fortuna tra tutte, una con delle tavole e delle immagini si può anche trovare!






Ciao!




Luca




Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata. Albert Einstein

Non c'è niente come la paleontologia. Nessun piacere può essere paragonato a ciò che si prova nel trovare un gruppo di ossa fossili in buono stato, che raccontano la loro antica storia in un linguaggio quasi vivo. Charles Darwin

Forum geologia e paleontologia - Forum orchidee spontanee

Link

Torna all'inizio della Pagina

Juventino
Utente Super

Città: Nizza

Regione: France


10135 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 gennaio 2011 : 15:34:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille!!
Di questi non ne avevo mai sentito parlare!!
Hai fatto davvero un lavoro buonissimo!!

Link
L’école buissonnière
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,94 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net