testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Giuseppe Stabile (1827? - Milano, 1869)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2098 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 06 novembre 2010 : 19:03:06 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Giuseppe Stabile (Lugano?, 1827? - Milano, 25 Aprile 1869)



(notizie desunte in buona parte dai necrologi)

Il luogo (Lugano o Milano?) l'anno ( 1827 o 1825? ) ed il giorno di sua nascita, sembrano controversi ed oscuri (Gentiluomo)

Forse nacque a Lugano, ma "venne giovinetto a Milano" dove fu iniziato alle scienze naturali sotto la guida dei fratelli Villa. Con tali maestri non stupisce che i suoi interessi fossero in primo luogo la Malacologia, ma anche l'Entomologia e la Geologia.
La sua prima pubblicazione, del 1845 e dunque appena diciottenne, riguarda i molluschi di Lugano. A questa seguirono altre memorie presentate alle annuali adunanze della Società Elvetica di Scienze naturali di cui era socio, e riguardanti gli insetti (in particolare coleotteri) ma soprattutto la paleontologia del M. San Salvatore; molte delle ricerche sul campo si svolsero con la collaborazione del fratello Filippo, anch'egli appassionato naturalista. Già nelle memorie del 1853 è designato come "abate" e dunque aveva già ricevuto gli ordini religiosi. Proprio in quel periodo
veniva colpito da lungo ed irremediabile morbo che fece degli ultimi anni di sua vita una lotta continua contro il dolore ed una prolungata angosciosa agonia.
Ciononostante viaggiò in Piemonte, Svizzera, Veneto e Trentino raggiungendo alcuni dei suoi risultati più importanti “e fece conoscere quanto importante fosse il tenere calcolo ... delle differenza dell'interna struttura”. Queste ricerche si concretarono nel lavoro sui molluschi del Piemonte, ma altri studi già in cantiere furono interrotti dalla sua morte e non più continuati
lavori ... relativi ad alcuni generi, ancora poco conosciuti, come sarebbero le fragili Vitrine e le Acmee
Fra le ricerche interrotte c'era anche una revisione, su base anatomica, delle "Campylee": fu Sordelli che eseguì per lui l'esame anatomico di diverse "forme"; le sue copie di disegni ed appunti sarebbero depositate presso il Museo civico di Milano. Questo progetto non fu più ripreso da nessuno.
Come già i Villa, anche Stabile pare prendesse a cuore la formazione di giovani naturalisti; tra questi c'era probabilmente Napoleone Pini, che in varie occasioni si professò suo discepolo.



Pubblicazioni. (rosso: argomento malacologico; sottolineatura: collegamento web)

1845. Fauna elvetica. Delle conchiglie terrestri e fluviali del Luganese. Lugano, 1845. Inserito nel Giornale delle Tre Societa' Ticinesi. Anno V, sem. II.

1846. Intorno ad un articolo di Carlo Bassi sugli insetti carnivori. Lo Spettatore, n. 26. (difende Antonio Villa, autore di una Memoria sugli insetti carnivori adoperati a distruggere le specie dannose all'agricolutra, che fu vivamente attaccata dal Bassi) .

1853 Enumerazione dei Coleotteri osservati nel Cantone Ticino (“ne è fatto cenno negli Actes de la Societé helvétique des Science naturelles, 1853, p.29. (mai pubblicata?)

1853. Bulletin entomologique des coléoptères observés au Mt. Rose, val Macugnaga. Actes Soc. helv. Sci. nat. 1853, p.124.

1854. Dei fossili del terreno triassico nei dintorni del lago di Lugano. Verhandlungen der allgemeinen schweizerischen Gesellschaft bei ihrer Versammlung in St. Gallen. 1854, p.153

1855. Note relative à de nouvelles stations de l'Helix nautiliformis - Actes de la Soc. Helv. Porrentruy, p.30-31

1856. Dei fossili del terreno triassico nei dintorni del lago di Lugano. Memoria II. Verh. allg. schweiz. Ges., Versammlung zu Basel, p.141

1856. Description de quelques coquilles nouvelles ou peu connues. - Revue et Magasin de zoologie, XV, p. 419

1859. Prospetto sistematico-statistico dei molluschi terrestri e fluviali viventi nel territorio di Lugano. Atti d. società geologica di Milano. p. 127.

1860. Fossiles des environs du lac de Lugano. Atti Soc. elvetica di scienze naturali riunita in Lugano, p. 135.

1864. Mollusques terrestres vivants du Piémont. - Atti Soc. Italiana di Scienze naturali. VII?, p.1-141

1868.Pupa Mortilleti Martens. Studi sinonimici. Bull. Soc. Malac. Italiana, I, p. 33-34 (non riesco a collegare la pagina, visibile solo nel pdf)

1868. Helix Luganensis Schinz. mut. Philippi-Mariae Stabile. - Bull. Soc. Malac. Italiana, I, p. 26-27.

1869. Sul modo di conservare vive le Elici. Bull. Soc. Malac. Italiana, II. p. 105.


Albisn
Utente Senior


Città: Seregno
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3917 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 06 novembre 2010 : 21:15:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono capitato in questo settore per puro caso e non sono interessato ai molluschi.

Voglio però fare i complimenti a fern: che bel lavoro!

Un appunto: non si capisce a chi rispondi con le citazione (quoting).

Una proposta: spesso si mettono link a pubblicazioni varie (libri sostanzialmente) nei vari settori del Forum. L'ho fatto anch'io. Nel settore dedicato a "La bibliorteca di NM" Link invece non appare quasi nulla. Un richiamo (link) lì al messaggio?

Saluti
Alberto
PS. Se vuole il moderatore può cancellare tutta la risposta.
Accidenti noto ora che hai preso le notizie dai necrologi! (segue gesto scaramantico):

"Ogni nostra cognizione prencipia da sentimenti".
"Come è più difficile a 'ntendere l'opere di natura che un libro d'un poeta"
"La natura è piena d'infinite ragioni, che non furon mai in isperienzia." (L.d.V.)

Modificato da - Albisn in data 06 novembre 2010 21:22:59
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2098 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 novembre 2010 : 12:03:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Albisn,
evidentemente ogni forum ha il suo stile. Noi lumacari preferiamo non mettere il link in chiaro, ma rendere "cliccabili" alcune parole. In questo caso sono i titoli sottolineati, provare per credere.

fern
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2098 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 novembre 2010 : 19:38:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Devo fare una correzione: la Description de quelques coquilles nouvelles ou peu connues. non e' del 1856 ma del 1859, come gia' avrete visto. Aggiungo alcuni necrologi di Stabile da parte

di Sordelli, il piu' ricco di informazioni.
di Gentiluomo, ripreso in parte dal precedente.
Vi risparmio quello di Stoppani, puro esercizio di retorica.





Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 novembre 2010 : 20:25:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho trovato in una publ. svizzera 1826-1869 (prete e ricercatore)



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,23 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net