testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! Questo forum è un luogo di discussione su tradizioni, nomi, leggende, filastrocche, feste, raffigurazioni, musiche, rituali, calendari, miti, fonti letterarie e simili riguardanti la natura e NON un luogo di scambio di ricette o istruzioni su come "utilizzare" piante, funghi o animali a scopo medico, culinario o altro. Informazioni dettagliate in tal senso potranno essere rimosse dai moderatori. Il prelievo in natura di piante, funghi ed animali può causare gravi danni all'ambiente ed essere legalmente sanzionabile. Il loro utilizzo inappropriato, a maggior ragione se non correttamente identificati, può avere conseguenze anche estremamente gravi, talvolta letali.


 Tutti i Forum
 Forum Natura Mediterraneo - Varie
 LA NATURA NELLE TRADIZIONI
 Morimus asper, il «Pisa cantàro»
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Velvet ant
Moderatore


Città: Capaci
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


3767 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 gennaio 2006 : 00:33:03 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Coleoptera Famiglia: Cerambycidae Genere: Morimus Specie:Morimus asper
Il Morimus asper è una bella specie di Cerambicide, fortunatamente ancora diffusa in tutta Europa e abbastanza frequente
sui rilievi montuosi della Sicilia.

L'adulto è attero e si incontra mentre passeggia sul terreno e lungo i sentieri di campagna, come questo che ho fotografato
sulle Madonie, nei pressi di Piano Battaglia, ( a quota 1400),nel giugno del 2004:


Immagine:
Morimus asper, il «Pisa cantàro»
260,23 KB

Ho postato questa specie, già apparsa in questo forum qui, perchè è una delle pochissime ad avere, o meglio ad avere avuto
in passato, un proprio nome nel dialetto siciliano.

Il grande entomologo palermitano Enrico Ragusa riferisce nel 1924 come questo appariscente Cerambicide fosse ben
conosciuto dai pastori del massiccio delle Madonie che lo chiamavano «Pisa cantàro» cioè letteralmente: pesa il
cantàro (antica misura di peso, variabile dai 50 agli 80 kg).
Questo strano nome nasceva dal fatto che quando i pastori incontravano il robusto Cerambicide, lo prendevano per
le antenne e lo sollevavano in aria: l'insetto dimostrava ogni volta una forza straordinaria, tenendo afferrata
saldamente fra le zampe la pietra o il ciottolo sul quale si trovava al momento della cattura: da qui il nomignolo
pesa, cioè riesce a sostenere un peso, enorme (il cantàro, appunto).

Conoscete nomi dialettali attribuiti ad altri insetti nelle diverse Regioni italiane?

Un saluto da Velvet ant e dal «Pisa cantàro», che si è concesso a questo bel primo piano :


Immagine:
Morimus asper, il «Pisa cantàro»
158,82 KB

Modificato da - Chalybion in Data 21 agosto 2018 09:41:17

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 gennaio 2006 : 06:25:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bella bestiola, foto magnifiche e parole autorevoli e affascinanti, che modo migliore di iniziare la giornata. Purtroppo non posso aggiungere altri nomi, non essendo di zona in nessun posto . Grazie comunque per questo reportage di primo livello.

Sarah


Morimus asper, il «Pisa cantàro» Lynkos - attraverso altri occhi
Torna all'inizio della Pagina

MarcoU
Utente Senior


Città: Codevigo
Prov.: Padova

Regione: Veneto


697 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 gennaio 2006 : 13:36:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Velvet ant:

Conoscete nomi dialettali attribuiti ad altri insetti nelle diverse Regioni italiane?


Sì, nel Veneto orientale (campagne di Padova) era noto ai tempi dei miei nonni come scurzapaje, cioè 'accorcia pagliuzze'.
Il nome deriva dall'abitudine di stuzzicare gli adulti con steli o ramoscelli in modo da farglieli mordere (e troncare) con le poderose mandibole.

Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 gennaio 2006 : 16:34:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Belle foto e bella storia
non conosco nomi dialettali specifici nella mia zona
o quanto meno quelli che conosco sono molto simili al nome italiano
comunque mi informo
Carlo
Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 gennaio 2006 : 18:30:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Avevo postato qui qualche tempo fa...

Link


Morimus asper, il «Pisa cantàro»


La cosa più triste nella vita è il talento sprecato.....
Torna all'inizio della Pagina

Paris
Moderatore


Città: Sondrio
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


5717 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 febbraio 2007 : 02:17:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Da noi, i grossi cermabici vengono chiamati generalmente "el diàul" (il diavolo) o anche "muscardìni", assimilandoli alla Aromia moschata ben nota per l'aroma muschiato che emana. I vecchi mettevano questo insetto nelle tabacchiere per aromatizzare il tabacco da fiuto.
Anch'io sto raccogliendo i nomi dialettali degli insetti della Valtellina. Anni fa, durante una supplenza all'Istituto magistrale di Sondrio (quando le maestre erano ancora una cosa seria) proposi alle ragazze del primo anno alle prese con la zoologia e la botanica, di fare una ricerca con padri, madri e nonni sui nomi dialettali di insetti e ragni. Ci credete che su un'estensione di circa 100km dal lago di Como a Bormio, hanno trovato ben 15 nomi dialettali differenti per il Maggiolino?
Quando avrò tempo (quando?) credo che pubblicherò il tutto in un libretto divulgativo corredato di foto.




-----------
"La vita è l'arte dell'incontro" (Vinicius De Moraes)
Torna all'inizio della Pagina

dadopimpi
Utente Senior


Città: modena


1670 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 25 settembre 2008 : 13:53:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
in veneto dai miei nonni ho potuto recuperare 2 nomi e una filastrocca:

Aromia moschata: tabacon
blaps: tabacon
acrida ungarica: vescovo

per il cervo volante (lucanus cervus)

cervo cervo
cala
che te dago
una sigala
Torna all'inizio della Pagina

Vitalfranz
Utente Senior


Città: Luxembourg

Regione: Luxembourg


2500 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 settembre 2008 : 19:14:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Paris:
Da noi, i grossi cerambici vengono chiamati generalmente "el diàul" (il diavolo)


Anche nell'appennino ligure i Morimus asper (ma credo tutti i grossi cerambici senza tante distinzioni) sono chiamati "diâi" (= diavoli).

La Cetonia aurata, chiamata quasi sempre maggiolino, é chiamata nel levantino anche "bazúra" (con z sibilante), che significa "strega".

Da notare che Lamia, che dà il nome alla più grande sottofamiglia di cerambicidi, in latino significava appunto "strega".


Francesco Vitali
Torna all'inizio della Pagina

dadopimpi
Utente Senior


Città: modena


1670 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 settembre 2008 : 13:59:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
aggiungo degli altri nomi:

cerambix cerdo:nio
lucanus cervus:diavui
pentodon bidens punctatus:scarpansa
Torna all'inizio della Pagina

ValerioW
Moderatore


Città: Padova
Prov.: Padova

Regione: Veneto


8010 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 novembre 2012 : 13:38:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In sardo campidanese/ogliastrino della costa:

pretta = Blatta orientalis
arraigini = Zecca (solitamente per gli Ixodidae)
espi = Vespidae
zinzulu = Zanzara (Culicidae)
bobbolotti = scarabeo (Scarabeidae)
puligi = pulce (vari Siphonaptera)
priogu = pidocchio (Pediculus sp.)
Torna all'inizio della Pagina

Sergio Melandri
Utente Senior

Città: Ravenna


942 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 novembre 2012 : 15:55:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Qui da me, nel ravennate il Morimus asper in dialetto si chiama Galena de gievul , ovvero Gallina del diavolo. Da bambino mi incuriosiva molto questo nome, ma i miei nonni (che parlavano praticamente solo dialetto romagnolo) non mi hanno mai saputo dare una spiegazione del perché. Ora che vedo che in molte regioni c'entra il Diavolo nel nome noto l'attinenza. Mi rimane l'interrogativo sulla Gallina !!!
Ciao a tutti.
Sergio.

Torna all'inizio della Pagina

Chalybion
Moderatore

Città: Bagnacavallo
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


10529 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 05 agosto 2018 : 10:11:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Sergio Melandri:

Qui da me, nel ravennate il Morimus asper in dialetto si chiama Galena de gievul , ovvero Gallina del diavolo. Da bambino mi incuriosiva molto questo nome, ma i miei nonni (che parlavano praticamente solo dialetto romagnolo) non mi hanno mai saputo dare una spiegazione del perché. Ora che vedo che in molte regioni c'entra il Diavolo nel nome noto l'attinenza. Mi rimane l'interrogativo sulla Gallina !!!
Ciao a tutti.
Sergio.

Confermo la galéna de gèval secondo la grafia bagnacavallese, ma i miei la identificavano solo con Aromia moschata, ben nota ai contadini poichè viveva da larva (ed adulto) sui salici capitozzati più volte per ottenere i rametti per legare le viti. Curioso che la testuggine di terra gn. Testudo) si chiami pure besa galéna ovvero biscia gallina sebbene assomigli davvero poco ad entrambe! Però l'ordine era corretto (Reptilia).
altri che io conosco:
bagarò: Pentodon bidens punctatus ma anche altri grossi coleotteri;
giafì: maggiolino Melolontha spp.
zoca maréna: zucca marina (letteralmente), è il grillotalpa;
Per ora mi fermo.

"Impegnarsi per volere a tutti i costi piacere a tutti è il peggior modo di sprecare tempo". (Chalybion)
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5848 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 agosto 2018 : 10:45:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anni fa a Clavais, in Carnia, sentii chiamare gjaulut (diavoletto) un coleottero che all'epoca non riuscii a identificare, caratterizzato da mascelle ben visibili ma più piccole di quelle di Lucanus cervus.

Quanto al nome "gallina del diavolo" siamo in un ambito culturale che riguarda diversi coleotteri, le lumache e molti altri piccoli animali, spesso "cornuti". A volte queste bestie sono dedicate al diavolo, altre volte, forse eufemisticamente, ad entità positive come Dio-Allah o la Madonna. Per esempio in inglese la coccinella è Ladybug, in tedesco Marienkäfer, ecc.

Nella lunghissima discussione sul "Canto delle lumache" si trovano diversi esempi di attribuzioni "sataniche" di piccoli animali, dall'Irlanda al Caucaso agli Urali... p.es. qui: Link

Barbaxx

Se abbassi gli occhi sullo stagno puoi cogliere il cielo.
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5848 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 agosto 2018 : 22:21:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di dadopimpi:


per il cervo volante (lucanus cervus)

cervo cervo
cala
che te dago
una sigala


Questa interessa Forest... speriamo la legga!
Torna all'inizio della Pagina

Chalybion
Moderatore

Città: Bagnacavallo
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


10529 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 agosto 2018 : 21:01:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Trovo che questa discussione, interessante ma ormai fuori topic possa essere trasferita in Argomenti di Entomologia generale dove può trovare più facilmente arricchimenti non solo sui Coleotteri.

"Impegnarsi per volere a tutti i costi piacere a tutti è il peggior modo di sprecare tempo". (Chalybion)
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5848 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 agosto 2018 : 21:23:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Chalybion:

Trovo che questa discussione, interessante ma ormai fuori topic possa essere trasferita in Argomenti di Entomologia generale dove può trovare più facilmente arricchimenti non solo sui Coleotteri.

L'importante è che continui anche a comparire sul forum "La Natura nelle tradizioni".
Torna all'inizio della Pagina

AlbertoManganaro
Utente Senior

Città: BRACCIANO
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1287 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 agosto 2018 : 21:27:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Chiederei cortesemente notizie, in privato, di Marcello Romano.
Grazie

Alberto Manganaro
Link
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9653 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 agosto 2018 : 16:55:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

Messaggio originario di dadopimpi:


per il cervo volante (lucanus cervus)

cervo cervo
cala
che te dago
una sigala


Questa interessa Forest... speriamo la legga!


Grazie, l'ho letta ora! Da inserire nell'elenco di filastrocche sui piccoli animali diversi, cioè non chiocciole/lumache e non coccinelle; sto tenendo tre elenchi diversi (sulla chiocciola o lumaca, sulla coccinella, su altri animali), anche se sto ancora studiando soprattutto quelle sulla chiocciola. "Cala" significherebbe "scendi di quota", o "atterra", forse? Curiosa la promessa di dargli una cicala: il cervo volante adulto non è carnivoro, che io sappia.

N.B.: sì, è importante che questa discussione rimanga comunque elencata nella sezione "La natura nelle tradizioni". Se un moderatore la volesse spostare altrove, prego comunque di inserire l'apposita Icona Messaggio (il gufo vestito con pantaloni verdi), in modo che continui a comparire anche qui.


Website: Link
Flickr: Link
500px: Link

Modificato da - Forest in data 21 agosto 2018 17:04:58
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5848 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 agosto 2018 : 19:34:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
"sigala" potrebbe, invece, essere un "grano di segale"?
Non so bene il dialetto veneto, ma in friulano "siale", segale, ha l'accento sulla "a". Chiedo lumi ai venetofoni!
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5848 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 novembre 2018 : 23:14:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nessuno dal Veneto che chiarisca il dubbio? Sigala significa cicala o segale?
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3360 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 novembre 2018 : 17:02:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

Nessuno dal Veneto che chiarisca il dubbio? Sigala significa cicala o segale?


In Veneto le sfumature della lingua sono molte. Nel Veronese credo che ' sigala' significhi cicala, ma dalle mie parti (Vicentino) ho sempre sentito usare solo il termine 'cicala'.

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,59 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net