testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Biologia Marina - Mare Mediterraneo
   SCHEDE DI MOLLUSCHI
 Famiglie di Molluschi
 Trochoidea e affini nel Mediterraneo
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 13

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 07:20:45 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Cari amici buongiorno a tutti.
Come già annunciato prima di cominciare a postare i diversi generi con le relative specie riguardante la famiglia Trochidae, posto la sistematica che molto gentilmente il nostro caro Myzar ci ha preparato.
Leggetela attentamente e avrete qualche piccola sorpresa


TROCHOIDEA

TROCHIDAE

TROCHINAE

Trochus
Trochus erythreus Brocchi 1821
Clanculus
Clanculus corallinus (Gmelin 1791: Trochus)
Clanculus cruciatus (Linné 1758: Trochus)
Clanculus jussieui (Payraudeau 1826: Monodonta)

Clelandella
Clelandella miliaris (Brocchi 1814: Trochus)

Jujubinus
Jujubinus aegeensis Nordsieck 1973
Jujubinus baudoni (Monterosato 1891: Trochus)
Jujubinus catenatus Ardovini 2006
Jujubinus curinii Bogi & Campani 2006
Jujubinus dispar Curini-Galletti 1982
Jujubinus exasperatus (Pennant 1777: Trochus)
Jujubinus gravinae (Dautzenberg 1881: Trochus)
Jujubinus karpathoensis Nordsieck 1973
Jujubinus montagui (Wood W. 1828: Trochus)
Jujubinus ruscurianus (Weinkauff 1868: Trochus)
Jujubinus seguenzae Ghisotti & Melone 1975
Jujubinus striatus (Linné 1758: Trochus)
Jujubinus tumidulus (Aradas 1846: Trochus)
Jujubinus unidentatus (Philippi 1844: Trochus)

Gibbula
Gibbula adansonii (Payraudeau 1826 : Trochus)
Gibbula adriatica (Philippi 1844 : Trochus)
Gibbula albida (Gmelin 1791 : Trochus)
Gibbula ardens (Salis 1793 : Trochus)
Gibbula cineraria (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula deversa Milaschewitsch 1916
Gibbula divaricata (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula drepanensis (Brugnone 1873 : Trochus)
Gibbula fanulum (Gmelin 1791 : Trochus)
Gibbula guttadauri (Philippi 1836 : Trochus)
Gibbula leucophaea (Philippi 1836 : Trochus)
Gibbula magus (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula nebulosa (Philippi, 1848: Trochus)
Gibbula nivosa Adams A. 1851
Gibbula pennanti (Philippi 1846 : Trochus)
Gibbula philberti (Récluz 1843 : Trochus)
Gibbula racketti (Payraudeau 1826 : Trochus)
Gibbula rarilineata (Michaud 1829 : Trochus)
Gibbula spratti (Forbes 1844 : Trochus)
Gibbula spurca (Gould 1856 : Trochus)
Gibbula tantilla Monterosato 1890
Gibbula tingitana Pallary 1901
Gibbula tumida (Montagu 1803: Trochus)
Gibbula turbinoides (Deshayes 1835 : Trochus)
Gibbula umbilicalis (da Costa 1778 : Trochus)
Gibbula umbilicaris (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula varia (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula vimontiae Monterosato 1884

Phorcus
Phorcus mutabilis (Philippi 1846 : Trochus)
Phorcus richardi (Payraudeau 1826 : Monodonta)

Osilinus
Osilinus articulatus (Lamarck 1822 : Monodonta)
Osilinus lineatus (da Costa 1778 : Trochus)
Osilinus turbinatus (Born 1778 : Trochus)

MARGARITINAE
Callumbonella
Callumbonella suturalis (Philippi 1836 : Trochus)

STOMATELLINAE
Stomatella
Stomatella impertusa (Burrow 1815 : Haliotis)

UMBONIINAE
Pseudominolia
Pseudominolia nedyma (Melvill 1897 : Minolia)



CALLIOSTOMATIDAE
Calliostoma
Calliostoma conulus (Linné 1758 : Trochus)
Calliostoma granulatum (Born 1778 : Trochus)
Calliostoma gualterianum (Philippi 1848 : Trochus)
Calliostoma gubbiolii Nofroni 1984
Calliostoma laugieri (Payraudeau 1826 : Trochus)
Calliostoma virescens Coen 1933
Calliostoma zizyphinum (Linné 1758 : Trochus)



SEGUENZOIDEA

CHILODONTIDAE
Danilia
Danilia costellata (Costa O.G. 1861 : Heliciella)
Danilia tinei (Calcara 1839 : Monodonta)
Putzeysia
Putzeysia wiseri (Calcara 1842 : Trochus)



LEGENDA
SUPERFAMILIA
FAMILIA
SUBFAMILIA
Genus


Ed ora a voi considerazioni e commenti

Spanter

Modificato da - Ermanno in Data 03 giugno 2007 19:49:24

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


6428 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 08:17:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Spanter,
sono totalmente in accordo con quanto proposto, in particolare con la eliminazione dei sottogeneri in Gibbula ... che da come erano applicati ultimamente, creavano più confusione che altro. Non dico con questo che non abbiano motivo di esistere ma che ci sarebbe bisogno di una seria revisione a riguardo.
Vedo che è stata seguita la linea del CLEMAN, eliminando le Tribù ... per essere sincero, ieri ti stavo preparando lo specchietto ma mi ero bloccato con il posizionamento di Callumbonella suturale ... che per la conformazione dell'area columellare sembrava più vicina alla Tribù Gazini che a Margaritini, con tutti i punti di domanda che questo provocava!!! ... per cui , visto la mancanza di dati sicuri, è meglio seguire quanto avete proposto.

Ermanno
Torna all'inizio della Pagina

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


6428 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 08:28:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho letto cn più attenzione la lista ed ho trovato delle novità tra le Gibbula!
...G.deversa, G.tumida, G.spurca .... ci sono nuovi dati a riguardo??

Ermanno

Modificato da - Ermanno in data 28 maggio 2007 08:29:29
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 08:42:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Ermanno:

Ho letto cn più attenzione la lista ed ho trovato delle novità tra le Gibbula!
...G.deversa, G.tumida, G.spurca .... ci sono nuovi dati a riguardo??

Ermanno


Gibbula spurca...... credo sia una mia omissione, credevo di averla eliminata invece.... Per tumida e deversa si aspettano le vostre opinioni in proposito. Myzar comunque chiarirà meglio.
Spanter

Modificato da - spanter in data 28 maggio 2007 08:43:30
Torna all'inizio della Pagina

myzar
Utente Senior


Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


3886 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 09:30:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Preciso meglio ciò che ho scritto:
1) effettivamente ho seguito CLEMAM per quanto attiene all'inserimento dei generi nelle sottofamiglie e non ho riportto le Tribù perchè mi sembrava eccessivo.
2) tra le Gibbule ho riportato alcuni taxa da esaminare per avere anche pareri: ad esempio forse Gibbula tantilla è solo fossile ( e allora dovremmo inserire anche G. olimpica), Gibbula deversa è del Mar Nero (ma questo a me pare Mediterraneo, o no?), del trio G. cineraria , G. pennanti e G. umbilicalis io ho esemplari che mi sono stati dichiarati Mediterranei, ma non li ho raccolti di persona e non scommetto una lira sulla loro effettiva presenza in questo mare; infine ho omesso Gibbula adansonii sulliottii perchè non sono un fautore del concetto stesso di sottospecie e per lo stesso motivo ho riportato Gibbula nebulosa come specie a sè. Gibbula spurca non deve esserci e per Gibbula tumida c'è l'annosa questione se la Gibbula racketti sia o non sia una forma immiserita di questa e se ne ponente estremo spagnolo si rinvebgabo entrambe o meno.
3) Per i Calliostoma manca il dubium volutamente, anche se andrebbe discusso a lungo: proporrei di inserirlo, ma come problema. Allo stesso modo forse andrebbe trattato C. alexandrinum. Ci sono poi le cosiddette "sottospecie" di laugieri e qui credo che occorra una seduta psicanalitica collettiva propedeutica nella quale ci chiariamo bene cosa vogliamo da queste schede.
4) per Jujubinus mi rimetto totalmente a quanto Ermanno dirà, o a questo momento potrà dire.
myzar

Modificato da - myzar in data 28 maggio 2007 09:36:10
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3766 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2007 : 09:52:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Condivido fondamentalmente le opinioni di Myzar. Posso aggiungere che pennanti l'ho trovata personalmente sia a Marbella che nei dintorni di Gibilterra, quindi in Mediterraneo, le altre 2 no...
Deversa mi sembrava di ricordare che fosse considerata una forma locale di qualcosa???, ma potrei sbagliare. Spurca non la ricordo, tantilla e tumida sono un problema, anzi due. Olimpica la metterei con un punto interrogativo, relativo sia all'effettiva validità, sia alla correttezza del nome, sia al suo stato di specie attuale.
Del resto quialche dubbio è necessario, altrimenti che faremmo nelle uggiose sere invernali?

Ciao, Italo

La nostra vita è il risultato dei nostri pensieri (Marc'Aurelio)
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 10:00:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come ho già detto spurca non prendetela in considerazione, il suo inserimento è stata un mio errore.
Poichè desidero al termine della discussione postare nuovamente la sistematica con le opportune correzioni, avrei piacere di sapere in maniera chiara quali specie togliere e quali lasciare magari con un punto interrogativo o con la nota che voi suggerite. Grazie
Spanter
Torna all'inizio della Pagina

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


6428 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 11:07:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Condivido quanto scritto da Myzar e Italo ... qualche mia considerazione:

Alle specie dubbie proporrei di aggiungere un simbolo che indichi il loro stato di "Limbo" , ad esempio un punto di domanda , oppure un : dubbia, tra parentesi; questo per evitare che qualcuno un pò frettoloso , consideri la mostra una segnalazione sicura.

Per quanto riguarda Gibbula tantilla, mi è stato segnalato il rinvenimento di alcuni esemplari nel coralligeno siciliano ... quanto dico è sulla fiducia di chi me ne ha confermato il rinvenimento e determinazione ... non avendoli , io, mai visti questi esemplari.

Gibbula olimpica , lasciamola solo come fossile al momento ... gli esemplari strani raccolti in detriti recenti , è meglio studiarli in modo più approfondito.

Gibbula spurca ... c'è solo una segnalazione del Nordsieck ... ed in più con una varietà battezzata nell'occasione .... probabilmente una forma di turbinoides. Di spurca ne possiedo un paio di esemplari malconci dalle Canarie.

Gibbula deversa : Ghisotti e Melone riportano che è specie di forma e colorazione vicina a G.cinerea , rinvenuta presso al Bosforo. La descrizione originale è in russo ( e non la possiedo) .. ho quella in rumeno del Grossu (1956) . Ho controllato alcuni miei esemplari da Mamaia e .. sono rimasti delle G.divaricata come li avevo determinati qualche anno fà.

Gibbula tumida ... eterno problema

Calliostoma dubium ... lo terrei , perchè poche delle interpretazioni che ho visto, concordano bene con l'illustrazione e descrizione del Philippi. Per il nome , chiarirei che si tratta di nome già usato in precedenza ... ma non userei: planatum, come proposto dagli spagnoli ... morfologicamente mi sembra ben diverso.

Per quanto riguarda la veste che si vuol dare a queste schede , quanto detto da Myzar è chiarissimo ...

Ermanno
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 14:26:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Se ho ben capito le Gibbula problematiche sono:
G. tantilla
G. olimpica
G. deversa
G. cineraria
G. pennanti
G. umbilicalis
G. spurca
G. tumida

Per i Calliostoma
C. dubium
C. alexandrinum

Personalmente penso che piuttosto che un punto interrogativo o altro simbolo, sarebbe meglio scrivere accanto alle specie problematiche una parola che non dia adito ad interpretazioni, tipo: dubbia, fossile e così via.
Bene adesso a voi le decisioni.
Spanter

Modificato da - spanter in data 28 maggio 2007 14:28:23
Torna all'inizio della Pagina

chiton
Moderatore

Città: Sabaudia
Prov.: Latina

Regione: Lazio


883 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2007 : 14:58:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Leggendo i vostri post non posso fare a meno di pensare che siete davvero FANTASTICI... grazie Spanter e grazie davvero a tutti voi per quanto possiamo (e potremo) imparare in questo forum...
Per quello che riguarda il nostro piccolo, Bruno ed io siamo davvero "cresciuti" (in senso mediterraneo.....) da quasi un anno a questa parte, cioè da che vi abbiamo scoperti!!!

Silvia
Torna all'inizio della Pagina

raphitoma
Utente V.I.P.

Città: anguillara
Prov.: Roma

Regione: Lazio


450 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 15:21:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In un detrito di cala Iris (marocco mediterraneo) ho trovato alcuni giovani di pennanti. Rimane il dubbio se fossero larve penetrate con la corrente e mai diventati adulti (come per esempio succede agli helcion) o dei giovani di una popolazione stabile.
stefano
Torna all'inizio della Pagina

Sebas
Moderatore


Città: Málaga

Regione: Spain


497 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 maggio 2007 : 15:43:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao,

Grazie Spanter per iniziare questa discussione. Credo che G. spurca vive esclusivamente in Madeira e nelle Canarie. Philippi, in 1844 descrisse T. helicoides ( = turbinoides ), e dopo alcuno autore la mise come forma di spurca. Probabilmente da ciò viene la confusione. Rispetto a G. pennanti, è abbastanza comune da Fuengirola (Málaga) verso l'atlantico. Saluti.

Sebas
Torna all'inizio della Pagina

myzar
Utente Senior


Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


3886 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 16:16:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Sebas:

Ciao,

Grazie Spanter per iniziare questa discussione. Credo che G. spurca vive esclusivamente in Madeira e nelle Canarie. Philippi, in 1844 descrisse T. helicoides ( = turbinoides ), e dopo alcuno autore la mise come forma di spurca. Probabilmente da ciò viene la confusione. Rispetto a G. pennanti, è abbastanza comune da Fuengirola (Málaga) verso l'atlantico. Saluti.

Sebas

Grazie Sebas per la informazione su pennanti. Cosa sai dirci delle altre due, cineraria e umbilicalis, tu che vivi da quelle parti?
myzar
Torna all'inizio della Pagina

squalo
Utente Senior

Città: roma


1201 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 17:44:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una decisione grandiosa!
L'unica cosa che non ho capito è quale sia la problematica sulla Gibbula umbilicaris!? Che sia mediterranea è cosa certa...forse il dubbio sorge sulla eventuale possibilità che le var. nebulosa o latior siano in realtà specie vere e proprie?

Buon lavoro!

Ciao
Squalo
Torna all'inizio della Pagina

myzar
Utente Senior


Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


3886 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 17:54:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di squalo:

...........
L'unica cosa che non ho capito è quale sia la problematica sulla Gibbula umbilicaris!? Che sia mediterranea è cosa certa................

Nessun problema su umbilicaris, qualcuno invece su umbilicalis, sulla quale personalmente non sono sicuro sia presente in Mediterraneo.
myzar
Torna all'inizio della Pagina

raphitoma
Utente V.I.P.

Città: anguillara
Prov.: Roma

Regione: Lazio


450 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 18:19:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un cinese un di’ di festa
mangiar volle una minestra

Ma purtroppo, quel tapino
Si infilò in un bel casino

Giacché alla sorda cuciniera
lui parlò alla sua maniera:

mia signola pel favole
già mi incanta questo odole

Posso avele una minestla
Che è pel me giolno di festa?

Ma la sorda e grossa ostessa
Non capì una fava lessa

Ed al povero infedele
Toccò un calcio sul sedele

(dedicato al poeta squalo)
Torna all'inizio della Pagina

Sebas
Moderatore


Città: Málaga

Regione: Spain


497 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 maggio 2007 : 18:40:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Myzar, mai ho trovato esemplari tipici di G. cineraria, sebbene alcune volte ho trovato esemplari morti di "Jujubinus strigosus", che credo è una forma di cineraria. Rispetto a G. umbilicalis, nemmeno ho trovato nella mia zona. L'ho trovata nella costa atlantica di Cádiz, nell'Algarve e in Asturias (N. España). Quasi sempre convivendo con G. pennanti, di quella che è difficile di differenziare.

Sebas
Torna all'inizio della Pagina

squalo
Utente Senior

Città: roma


1201 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2007 : 19:16:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Adesso cledo di avele capito!

Grazie




PS Mi avete fatto tornare alla mente quando dissi ad un paziente cinese che il
suo dente era incurabile...e lui lo ripetè alla sua maniera.



Squalo
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 29 maggio 2007 : 10:43:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Cari amici , tenendo conto dei pareri espressi ho provato a riscrivere la sistematica . Ditemi se secondo voi va bene o se ritenete che debbano essere apportate ulteriori e diverse correzioni

TROCHOIDEA
TROCHIDAE
TROCHINAE

Trochus
Trochus erythreus Brocchi 1821

Clanculus
Clanculus corallinus (Gmelin 1791: Trochus)
Clanculus cruciatus (Linné 1758: Trochus)
Clanculus jussieui (Payraudeau 1826: Monodonta)

Clelandella
Clelandella miliaris (Brocchi 1814: Trochus)

Jujubinus
Jujubinus aegeensis Nordsieck 1973
Jujubinus baudoni (Monterosato 1891: Trochus)
Jujubinus catenatus Ardovini 2006
Jujubinus curinii Bogi & Campani 2006
Jujubinus dispar Curini-Galletti 1982
Jujubinus exasperatus (Pennant 1777: Trochus)
Jujubinus gravinae (Dautzenberg 1881: Trochus)
Jujubinus karpathoensis Nordsieck 1973
Jujubinus montagui (Wood W. 1828: Trochus)
Jujubinus ruscurianus (Weinkauff 1868: Trochus)
Jujubinus seguenzae Ghisotti & Melone 1975
Jujubinus striatus (Linné 1758: Trochus)
Jujubinus tumidulus (Aradas 1846: Trochus)
Jujubinus unidentatus (Philippi 1844: Trochus)

Gibbula
Gibbula adansonii (Payraudeau 1826 : Trochus)
Gibbula adriatica (Philippi 1844 : Trochus)
Gibbula albida (Gmelin 1791 : Trochus)
Gibbula ardens (Salis 1793 : Trochus)
Gibbula cineraria (Linné 1758 : Trochus) (presenza dubbia)
Gibbula deversa Milaschewitsch 1916 (Bosforo)
Gibbula divaricata (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula drepanensis (Brugnone 1873 : Trochus)
Gibbula fanulum (Gmelin 1791 : Trochus)
Gibbula guttadauri (Philippi 1836 : Trochus)
Gibbula leucophaea (Philippi 1836 : Trochus)
Gibbula magus (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula nebulosa (Philippi, 1848: Trochus)
Gibbula nivosa Adams A. 1851
Gibbula pennanti (Philippi 1846 : Trochus)
Gibbula philberti (Récluz 1843 : Trochus)
Gibbula racketti (Payraudeau 1826 : Trochus)
Gibbula rarilineata (Michaud 1829 : Trochus)
Gibbula spratti (Forbes 1844 : Trochus)
Gibbula tantilla Monterosato 1890 (probabile fossile)
Gibbula tingitana Pallary 1901
Gibbula tumida (Montagu 1803: Trochus) (dubbia)
Gibbula turbinoides (Deshayes 1835 : Trochus)
Gibbula umbilicalis (da Costa 1778 : Trochus) (presenza dubbia)
Gibbula umbilicaris (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula varia (Linné 1758 : Trochus)
Gibbula vimontiae Monterosato 1884

Phorcus
Phorcus mutabilis (Philippi 1846 : Trochus)
Phorcus richardi (Payraudeau 1826 : Monodonta)

Osilinus
Osilinus articulatus (Lamarck 1822 : Monodonta)
Osilinus lineatus (da Costa 1778 : Trochus)
Osilinus turbinatus (Born 1778 : Trochus)

MARGARITINAE
Callumbonella
Callumbonella suturalis (Philippi 1836 : Trochus)

STOMATELLINAE
Stomatella
Stomatella impertusa (Burrow 1815 : Haliotis)

UMBONIINAE
Pseudominolia
Pseudominolia nedyma (Melvill 1897 : Minolia)

CALLIOSTOMATIDAE
Calliostoma
Calliostoma alexandrinum Pallary, 1912 (dubbia)
Calliostoma conulus (Linné 1758 : Trochus)
Calliostoma dubium (Philippi, 1844 : Yrochus) (da rivedere)
Calliostoma granulatum (Born 1778 : Trochus)
Calliostoma gualterianum (Philippi 1848 : Trochus)
Calliostoma gubbiolii Nofroni 1984
Calliostoma laugieri (Payraudeau 1826 : Trochus)
Calliostoma virescens Coen 1933
Calliostoma zizyphinum (Linné 1758 : Trochus)

SEGUENZOIDEA

CHILODONTIDAE
Danilia
Danilia costellata (Costa O.G. 1861 : Heliciella)
Danilia tinei (Calcara 1839 : Monodonta)
Putzeysia
Putzeysia wiseri (Calcara 1842 : Trochus)



LEGENDA
SUPERFAMILIA
FAMILIA
SUBFAMILIA
Genus

Spanter

Modificato da - Ermanno in data 03 giugno 2007 19:50:52
Torna all'inizio della Pagina

mitra
Utente Senior


Città: copertino
Prov.: Lecce

Regione: Puglia


1451 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 29 maggio 2007 : 11:54:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di squalo:


Adesso cledo di avele capito!

Grazie




PS Mi avete fatto tornare alla mente quando dissi ad un paziente cinese che il
suo dente era incurabile...e lui lo ripetè alla sua maniera.



Squalo




SALENTU...lu sule, lu mare, lu ientu
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 29 maggio 2007 : 15:11:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Gastropoda Ordine: Famiglia: Trochidae Genere: Trochus Specie:Trochus erythreus

Devo interpretare questo silenzio come " Chi tace acconsente?"

Ok,vuol dire che ulteriori modifiche alla sistematica, se dovessero essere necessarie,si apporteranno durante o dopo la discussione delle diverse specie problematiche.
Oggi intanto vado avanti postando l'unico rappresentante del genere Trochus

Trochus erythreus Brocchi, 1821


Immagine:
Trochoidea e affini nel Mediterraneo
116,35 KB


Immagine:
Trochoidea e affini nel Mediterraneo
184,21 KB

Immagine:
Trochoidea e affini nel Mediterraneo
214,03 KB

Conchiglia inconfondibile, un pochino più larga che alta, penetrata nel Mediterraneo attraverso il Canale di Suez.
Il profilo si presenta regolarmente conico e la base piatta, le dimensioni si aggirano fra i 25 e i 35mm di altezza.
I giri presentano una scultura di poche corde spirali più o meno perlinate ed incrociate da pieghe assiali.L'ombelico è largo e profondo, con la columella che vi penetra all'interno, la quale però non presenta un sicuro dente. L'ombelico con l'interno madreperlaceo, è circondato da una banda bianca- arancio
Il colore della conchiglia è bianco con flammule bruno-rossicce, che possono ricoprire l'intera superficie.
Vive sui fondi rocciosi fra i 2 e i 2,5 m di profondità.
La specie è presente nel Mediteraneo orientale.(Notizie reperite su
Link)
Spanter

Modificato da - PS in data 05 maggio 2009 16:24:03
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 13 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,65 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net