testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Lepidotteri delle zone umide
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

fannullone
Utente V.I.P.

Città: bologna


186 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 marzo 2016 : 15:38:41 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Salve, mi servirebbe una lista dei lepidotteri delle zone umide, con particolare riferimento a quelli delle pianure. Sapreste reindirizzarmi a qualche discussione specifica o a qualche pagina web o pdf in cui se ne parla ?
Non riesco a trovare qualcosa di specifico nell'immenso mare di internet e ho pensato che chiedendo agli esperti posso fare prima! Grazie degli eventuali suggerimenti!

JOANNES MIKAELI
Utente Super


Città: Arluno
Prov.: Milano


15825 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 marzo 2016 : 17:20:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'aiuto che ti posso dare è dirti di cercare informazioni su due specie che conosco molto bene realtive alle zone paludose : Lycaena dispar Lycaenidae e Heteropterus morpheus Hesperidae.
Per altre specie non ti so aiutare ciao.

Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

fannullone
Utente V.I.P.

Città: bologna


186 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 marzo 2016 : 17:38:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
grazie giovanni
Torna all'inizio della Pagina

Mary from Italy
Utente Senior

Città: Sostegno
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


3408 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 marzo 2016 : 19:47:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ti interessa una zona in particolare?

Mary
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13563 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 marzo 2016 : 21:00:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ci sono parecchi Noctuidae legati a piante di zone umide: Nonagria typhae (larva all'interno dei fusti di Typha latifolia e Typha angustifolia), genere Photedes (Phragmites, Arundo donax, Calamagrostis), Phragmatiphila nexa (Phragmites, Carex, Typha), Rhizedra lutosa (Phragmites), Sesamia nonagrioides (Typha, Phragmites) e diverse altre.

Tra i Lasiocampidae, Euthrix potatoria è legata alle Poaceae ripariali (Alopecurus, Deschampsia, Dactylis, Elytrigia, Carex, Luzula e altre).

Tra gli Erebidae Lymantriinae Laelia coenosa (Phragmites, Carex, Sparganium).

Tra i Crambidae, Elophila nymphaeata e Elophila rivulalis hanno la larva completamente acquatica che si nutre di Potamogeton e altre piante acquatiche; anche Cataclysta lemnata è legata a piante igrofile (Lemna, Typha, Sparganium).

Questo solo per darti qualche spunto...




Paolo Mazzei
presidente della Associazione Lepidotterologica Italiana - ALI
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa
serifoswildlife.net: Serifos wildlife
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife
Torna all'inizio della Pagina

Andromeda
Moderatore


Città: Viadana
Prov.: Mantova

Regione: Lombardia


11976 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 marzo 2016 : 21:58:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si può aggiungere Plusia sp., Noctuidae Plusiinae, io trovo le pupe lungo i fossi, fra le foglie del giglio d'acqua.

Tiziana

"Osservare le farfalle è gioia pura: ...è un'attività che, se non sconfigge il tempo, almeno lo sospende, tutto il resto intorno si scolora e rimane solo l'attimo che stiamo vivendo."
Vladimir Nabokov
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Medici
Moderatore

Città: Sassuolo


13594 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 marzo 2016 : 19:29:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Altri Crambidae: Acentria ephemerella (Potamogeton) - Nymphula nitidulata (Sparganium) - Parapoynx stratiotata (Potamogeton, Nymphaea, Ceratophyllum) -
Cossidae; Phragmataeca castaneae (Phragmites australis))


Torna all'inizio della Pagina

fannullone
Utente V.I.P.

Città: bologna


186 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2016 : 15:38:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Principalmente mi interessano quelli delle zone umide del delta del po' essendo le più vicine alle mie parti.

In linea di massima è corretto dire che il fattore che lega maggiormente queste farfalle agli ambienti umidi è la pianta nutrice delle larve?
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Medici
Moderatore

Città: Sassuolo


13594 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2016 : 22:23:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ovviamente sì

Torna all'inizio della Pagina

fannullone
Utente V.I.P.

Città: bologna


186 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 05 marzo 2016 : 09:49:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Altra domanda da principiante del forum....non riesco a trovare il pulsante per sottoscrivere la discussione . Sono sicuro che da qualche parte ci sia perché ho sottoscritto altre discussioni. Sono proprio negato.

Cambiando momentaneamente discorso, non vi capita mai di aver voglia di sbattere la testa contro il muro quando trovate linguaggi scientifici volutamente incomprensibili ? Stavo leggendo un pdf sui lepidotteri inseriti nella direttiva habitat in cui si descriveva una metodologia di monitoraggio di Melanargia arge e ad un tratto spara questa frase "delimitare un quadrante di 100 x 100 m all'interno del quale percorrere un transetto bustrofedico "...corri a cercare cosa sia Bustr.. e scopri che è un aggettivo riferito alle antiche scritture in cui arrivati a fine riga non si ricominciava da capo ma si passava alla seconda riga in senso inverso . Quindi praticamente per dire di percorre un percorso fisso e continuo il divulgatore scientifico tira in ballo un metodo di scrittura greco dell ottavo secolo avanti cristo ! C'è una tendenza al tecnicismo che mi sembra ottusissima....soprattutto in riferimento a scienze che si sono sviluppate già molto tempo fa in contesti linguistici nazionali . Scusate il piccolo sfogo fuori tema !!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net