testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Biologia Marina - Mare Mediterraneo
 FAUNA DEL MEDITERRANEO
 Scogliere deserte
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30657 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 agosto 2019 : 16:55:55 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Chiedo scusa se pongo una questione vecchia e già trattata.
Io di solito mi occupo di artropodi terrestri. Le mie trombe di Eustachio non mi permettono di scendere sotto i 3 metri.

Questa mattina sono andato a fare snorkeling in una caletta riparata a nord di Valle dell'Erica (Santa Teresa Gallura (OT).

40 anni fa sembrava di stare all'acquario di Montecarlo. Era pieno di tunicati e spugne sopra e sotto i sassi, tanto che ne presi qualcuno per portarli in continente dove avevo un acquarietto marino. C'erano anche tantissime "orecchie di mare" e tanti di quei vermi o molluschi (non so bene) che si fanno un rifugio di calcare sugli scogli, a volte a forma di spirale, e lasciano filare un filo di bava che poi recuperano insieme alle particelle che ci sono rimaste impigliate.

Non c'è più NIENTE. Solo poche oloturie e qualche riccio. Tutto il resto è sparito. Solo poche alghe e mucillagini.
Eppure questo tratto di costa è pulito e poco esposto all'inquinamento, sia velenoso che trofico.
Comunque, veramente una tristezza.

Come si spiega? Aumento della temperatura? Diminuzione dell'ossigeno?

frahome
Utente Senior

Città: Parma
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


932 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 29 agosto 2019 : 18:15:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Già tanto che ci siano ricci ed oloturie e che non li abbiano mangiati!
Puoi dare le coordinate precise della caletta?
Non conosco le caratteristiche specifiche del sito ma i motivi possono essere molteplici dal danno puramente meccanico dei bagnanti o imbarcazioni se situato in zona facilmente accessibile, a situazioni di dissesto idrogeologico, campi agricoli, deforestazione che d'inverno a seguito di temporali portano allo sversamento di grosse quantità di sedimenti + contaminanti (non visibili d'estate), agli scarichi dei complessi turistici e seconde case che immagino siano aumentati di molto rispetto a 40 anni fa (e non so quanto siano regolamentati...), a variazioni nella circolazione dell'acqua che non apporta più reclutamento di nuovi individui allo stadio larvale, all'introduzione di specie invasive o alla sovrapesca di alcune specie o alla variazione di temperatura che menzioni che alterano gli equilibri tra le specie presenti, a un evento che ha generato, anche se per un periodo limitato, grosse quantità di sedimenti come la costruzione di un porticciolo o altra struttura.
Non so perchè escludi l'inquinamento trofico data la presenza di mucillagini.
Detto questo ci sono specie di tunicati e spugne che si adattano anche a siti soggetti a inquinamento trofico e ricchi di sedimenti (vedi quelle che si trovano nei porti) ma in generale inquinamento e sedimenti risultano avere un effetto negativo sulla biodiversità.

Le food forest come opportunità per riconnettere l'uomo alla natura, alla sua bellezza ed al suo funzionamento: Link

Modificato da - frahome in data 29 agosto 2019 18:17:12
Torna all'inizio della Pagina

rpillon
Moderatore


Città: Oderzo
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


3677 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 07 settembre 2019 : 19:51:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Conosco la spiaggia, ci sono stato una quindicina di anni fa, non era eccezionale ma era ancora abbastanza viva.

Personalmente giro moltissimo in tutto il Mediterraneo: moltissimo in Grecia, molto in Croazia, spesso in Sardegna, in Corsica, nelle Baleari e nell'Alto Adriatico italiano.
La Grecia e la Croazia son preservate abbastanza bene, hanno tantissima costa in proporzione agli abitanti e c'è un'evidente desertificazione solo in zone limitate ad alto afflusso turistico o per specie ad alto valore commerciale.
Nelle Baleari spicca solo Minorca che ha un'enorme e ben gestita riserva naturale. La Corsica di difende ancora benino.

Purtroppo la Sardegna e ancora peggio l'Alto Adriatico italiano hanno invece subito negli anni un decremento impressionante della vita marina che è seguita a uno sviluppo del business turistico che ha occupato ogni centimetro di costa senza apparentemente nessun freno.

Penso non ci sia la minima consapevolezza di quanto danno possano fare anche solo un'orda di bagnanti, ogn'uno che prende una conchiglia, qualcuno pesca, qualcuno raccoglie un po' di ricci, chi un po' di cozze, chi qualche vongola... Poi aggiungi un po' di cemento, qualche scarico dei motoscafi, un po' di ancoraggi sulla Posidonia, lo scarico delle acque di scarico dei residence turistici, un po' di pesca industriale a largo poi non si nega a nessuno... l'effetto è devastante.
Ci sono isole della Grecia dove tornando negli anni ho visto fondali immacolati diventare "banali" in 3-4 anni dopo che hanno aperto nuovi collegamenti turistici o zone dell'Alto Adriatico incredibilmente vive diventare totalmente desertificate in 1-2 anni grazie all’attività umana...

Penso che negli stati con alta concentrazione di popolazione e turismo costiero come la Spagna, la Francia o l'Italia senza un'adeguata tutela dell'ambiente costiero non c'è futuro per la vita marina.

Roberto Pillon

Le mie foto su Fishbase Le mie foto su WoRMS
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,21 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net