testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Coleoptera e Strepsiptera
 Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

dtvd
Utente Super

Città: Avigliana
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


5737 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 novembre 2015 : 12:30:49 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Coleoptera Famiglia: Tenebrionidae Genere: Latheticus Specie:Latheticus oryzae
Parlando di Tenebrionidi, mi è tornato in mente un Coleottero che mi era venuto a far visita(a tavola)una sera d'estate.
Lungo poco più di 3 mm. non ero riuscito a stabilire cosa fosse, poi mi son detto: che sia anche lui un Tenebrionidae? ...però con quelle mandibole(o cosa sono)quale potrebbe essere?

DTVD

1-9- 2015 Contrada Baronessa, Borrello (CH)
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
159,46 KB
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
213,62 KB
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
154,13 KB
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
218,29 KB
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
229,55 KB
Immagine:
Latheticus oryzae (Tenebrionidae).
189,29 KB

Modificato da - vladim in Data 14 novembre 2015 21:19:54

Forbix
Moderatore


Città: Portoferraio
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


6956 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 novembre 2015 : 13:09:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sembrerebbe un Latheticus oryzae Waterhouse, 1880

Forbix

Torna all'inizio della Pagina

vladim
Moderatore trasversale


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


32741 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 novembre 2015 : 15:01:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Leggo che la famiglia è Tenebrionidae.
Dall'aspetto, mai l'avrei detto.

Comunque, se è lui (e tutto fa pensare che lo sia), è un nuovo genere
per il forum!


Modificato da - vladim in data 14 novembre 2015 15:02:44
Torna all'inizio della Pagina

dtvd
Utente Super

Città: Avigliana
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


5737 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 novembre 2015 : 19:21:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Forbix
Sembrerebbe un Latheticus oryzae Waterhouse,1880



Se mi dici cosi, debbo dedurre che è un Latheticus oryzae Waterhouse, 1880
Grazie per l'identificazione Leonardo.
...Chissà se era venuto da fuori, o dalla dispensa?



Messaggio originario di vladim
Dall'aspetto, mai l'avrei detto.




Anche io, prima di arrivare a supporre un Tenebrionidae ne ho confrontati parecchi!

Grazie anche a te vladim


Vincenzo

Torna all'inizio della Pagina

gabrif
Moderatore


Città: Milano

Regione: Lombardia


3342 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 novembre 2015 : 20:52:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anche io, prima di arrivare a supporre un Tenebrionidae ne ho confrontati parecchi!


I tarsi di 5,5,4 articoli e la base delle antenne nascosta sotto una sporgenza del bordo del capo sono il loro marchio di fabbrica.

G.



Nulla è piccolo in Natura. (George Perkins Marsh (1801-1882))
Torna all'inizio della Pagina

dtvd
Utente Super

Città: Avigliana
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


5737 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 novembre 2015 : 01:29:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
I tarsi di 5,5,4 articoli, lo avevo già letto da qualche parte, ...o forse qualcun di voi moderatori ne aveva parlato qui nel forum, ma comunque non me lo ricordavo.
La base delle antenne nascosta mi giunge nuova, eppure anche se è evidente io non ci avevo fatto caso.
...Ne farò tesoro per la prossima volta.

Grazie mille anche a te Gabriele.

Vincenzo

Torna all'inizio della Pagina

vladim
Moderatore trasversale


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


32741 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 novembre 2015 : 06:27:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Certo che appare ben strano: prendi un'Adesmia, un Blaps, una Pimelia, tanto per fare solo tre esempi.
Dall'aspetto esteriore appaiono del tutto differenti da questo Latheticus, ma il fatto di avere uguali particolari anatomici quasi invisibili ad occhio nudo fa sì che vengano assegnati alla stessa famiglia.!

Torna all'inizio della Pagina

aug
Utente Senior


Città: Garbagnate Milanese
Prov.: Milano


2072 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 novembre 2015 : 07:54:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Quando un Coleottero "non sai che cosa è" nel 90% dei casi è un Tenebrionide! E' praticamente una legge scientifica...

Prediction is very difficult, especially about the future (Niels Bohr)
Augusto
Torna all'inizio della Pagina

gabrif
Moderatore


Città: Milano

Regione: Lombardia


3342 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 novembre 2015 : 18:58:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
il fatto di avere uguali particolari anatomici quasi invisibili ad occhio nudo fa sì che vengano assegnati alla stessa famiglia.!


Può sembrare un paradosso, ma più un tratto è minuto e apparentemente insignificante, più è interessante per la sistematica, perchè maggiore è la probabilità che i taxa che lo hanno in comune siano realmente imparentati. Meno valore funzionale ha, meno è possibile che il possesso comune sia dovuto a convergenza evolutiva: quindi vai con suture della gola, particolari delle venature delle ali, modalità delle articolazioni delle anche, parti boccali delle larve e così via, tutte cose difficili da osservare.
Per questo motivo, in pratica le famiglie il più delle volte si riconoscono ad esperienza per una certa, appunto, "aria di famiglia". Quasi tutte -- certamente non i Tenebrionidae, che tra i Coleotteri sono un po' come i Marsupiali.

G.


Nulla è piccolo in Natura. (George Perkins Marsh (1801-1882))
Torna all'inizio della Pagina

vladim
Moderatore trasversale


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


32741 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 novembre 2015 : 20:29:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di gabrif:

il fatto di avere uguali particolari anatomici quasi invisibili ad occhio nudo fa sì che vengano assegnati alla stessa famiglia.!


......
Per questo motivo, in pratica le famiglie il più delle volte si riconoscono ad esperienza per una certa, appunto, "aria di famiglia". Quasi tutte -- certamente non i Tenebrionidae, che tra i Coleotteri sono un po' come i Marsupiali.

G.




Mi è piaciuto l'accostamento coi marsupiali!!!
Un koala è certo più simile ad un orsacchiotto che ad un canguro!

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,39 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net