Natura Mediterraneo

 

Tamaro

Cerca
 
     
Home / Flora / Erbe / Tamaro

Tamaro Tamus communis

 
 
Foglia di tamaro

Fiori di tamaro

 

Il tamaro

Piccola liana che cresce in luoghi boschivi e nelle siepi, è l'unica rappresentante nella flora italiana di un gruppo di piante tropicali le cui radici sono eduli. Con i suoi fusti lunghi e sottili si arrampica per le boscaglie; le sue foglie sono larghe e a forma di cuore mentre i fiori sono bianchi o verdi. Il frutto è una bacca rossa della grossezza di un chicco d'uva, velenosa e anche mortale. L'effetto più comune è quello di un drastico purgante. Gli animali al pascolo, che si nutrono di queste bacche, spesso ne muoiono.
Anche la radice è velenosa allo stato fresco, ma diventa edule con la cottura, perché il calore distrugge le sostanze tossiche. I medici del Medioevo usavano la radice carnosa triturandola in pozioni purgative; pensavano anche che le bacche fossero efficaci nella cura delle contusioni e delle lentiggini. 

Bacche di tamaro

Getto di tamaro

Lo sapevate che...

Un tempo i contadini conservavano le bacche mature nel gin o nel brandy e le usavano nella cura dei geloni.

 

 Copyright Natura Mediterraneo 2003 - 2015

 

Valid HTML 4.01 Transitional