Natura Mediterraneo

 

Rovo

Cerca
 
     
Home / Flora / Arbusti / Rovo

Rovo Rubus ulmifolius

 
 
Fiore di rovo

more, frutti del rovo

 

Il rovo

Arbusto cespuglioso con rami cadenti e spine robuste. Spinoso il rovo lo è ovunque: sono spinosi anche i piccioli e le nervature delle foglie.
Spontaneo in tutta Italia, fiorisce da giugno a settembre. I fiori sono rosa o bianchi, e i frutti, le more, sono succulenti, di sapore dolce, di colore nerastro. Sono falsi frutti  formati da numerose drupeole con tanti semini (i veri frutti), molto ricchi di acqua (85%) ma contengono rilevanti quantità di Vitamina A e C.
Le more sono raccolte per farne sciroppi, marmellate e crostate.
Secondo una tradizione popolare, le more non andrebbero mangiate dopo  San Michele (29 settembre), perché in tale giorno il demonio ci sputa sopra. Per un altra leggenda invece Satana, cacciato dai cieli, precipitò in un boschetto di rovi l'11 ottobre: ogni anno, in tal giorno, il maledetto esce dall'inferno e torna sulla terra per scagliare la sua maledizione contro il pungente cespuglio. Da questo momento le more non sono più buone, perdono il sapore, si coprono di ragnatele e di muffa.

foglie del rovo

 

 Copyright Natura Mediterraneo 2003 - 2015

 

Valid HTML 4.01 Transitional