Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |Tassonomia Natura Mediterraneo | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Ena (merdigera) obscura piemontese
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4349 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 dicembre 2008 : 21:57:59 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Enidae Genere: Ena (Merdigera) Specie: Ena (Merdigera) obscura
Vi propongo anche quest'altro esemplare, trovato sempre nei pressi
di Piea, provincia di Asti (Piemonte). Purtroppo l'ho trovata mancante
della protoconca. Misura 10 (circa) x 4 mm.
E' corretta la mia classificazione come Ena obscura?
Grazie! Luca

Immagine:
Ena (merdigera) obscura piemontese
41,36 KB


Scavare alla ricerca di ossa presenta qualche rischio, quanto basta per dare un minimo di brivido all'avventura, e probabilmente quel tanto che se ne corre anche, in media, quando si fa della caccia grossa in auto. Il rischio, inoltre, qui lo corre soltanto il cacciatore. Vi sono l'incertezza e l'eccitazione e tutte le emozioni del gioco d'azzardo, senza però i suoi aspetti deteriori. Il cacciatore non sa mai che cosa sarà il suo bottino: forse nulla o forse un animale che nessun occhio umano ha mai visto prima. Oltre il prossimo colle può aspettarlo una grande scoperta! La caccia alle ossa richiede conoscenza, abilità ed una certa dose di coraggio. E i risultati sono molto più importanti, molto più degni e molto più durevoli di quelli di qualsiasi altro sport! Il cacciatore di fossile non uccide, anzi resuscita. E il frutto della sua fatica è quello di aggiungere qualcosa in più alla somma dell'umano piacere e ai tesori dell'umana conoscenza" (George Gaylord Simpson, Attending Marvels 1934)

Linkhttp://it.youtube.com/user/supluca

Modificato da - Lucabio in Data 22 dicembre 2008 22:03:17

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8384 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 dicembre 2008 : 22:04:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Determinazione esatta anche se l'esemplare non è in forma perfetta.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


9147 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 dicembre 2008 : 22:33:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
eh, sei troppo abituato con i fossili

ciao

ang
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4349 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 dicembre 2008 : 23:41:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Già, una specie di deformazione professionale! eh eh eh!!


Scavare alla ricerca di ossa presenta qualche rischio, quanto basta per dare un minimo di brivido all'avventura, e probabilmente quel tanto che se ne corre anche, in media, quando si fa della caccia grossa in auto. Il rischio, inoltre, qui lo corre soltanto il cacciatore. Vi sono l'incertezza e l'eccitazione e tutte le emozioni del gioco d'azzardo, senza però i suoi aspetti deteriori. Il cacciatore non sa mai che cosa sarà il suo bottino: forse nulla o forse un animale che nessun occhio umano ha mai visto prima. Oltre il prossimo colle può aspettarlo una grande scoperta! La caccia alle ossa richiede conoscenza, abilità ed una certa dose di coraggio. E i risultati sono molto più importanti, molto più degni e molto più durevoli di quelli di qualsiasi altro sport! Il cacciatore di fossile non uccide, anzi resuscita. E il frutto della sua fatica è quello di aggiungere qualcosa in più alla somma dell'umano piacere e ai tesori dell'umana conoscenza" (George Gaylord Simpson, Attending Marvels 1934)

Linkhttp://it.youtube.com/user/supluca
Torna all'inizio della Pagina

Laser
Utente Senior


Città: Valle Mosso
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


1685 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 dicembre 2008 : 15:44:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Provo ad inserirne una con la protoconca, non avendone viste molte mi sorge un dubbio, la mia mi sembra molto più panciuta, rientra nella normale varietà della specie?
Da Castelnuovo Garfagnana, in strati detritici vegetali vicino a Pizzorno, 8mm.

Immagine:
Ena (merdigera) obscura piemontese
113,54 KB

Sergio
--------------------
Indagare per conoscere la natura è vivere (Settepassi)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8384 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 dicembre 2008 : 17:14:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sergio,
negli Enidi è piuttosto frequente una variazione dell'angolo di avvolgimento lungo la spira,questo fatto genera conchiglie più o meno panciute.
Anche la tua è Ena (merdigera) obcscura,il confronto è interessante per poter apprezzare la variabilità della specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Lucabio
Utente Senior


Città: Mongardino
Prov.: Asti

Regione: Piemonte


4349 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 dicembre 2008 : 17:48:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si vede che la mia aveva mangiato di meno..
battutaccia sotto le feste! eh eh!


Scavare alla ricerca di ossa presenta qualche rischio, quanto basta per dare un minimo di brivido all'avventura, e probabilmente quel tanto che se ne corre anche, in media, quando si fa della caccia grossa in auto. Il rischio, inoltre, qui lo corre soltanto il cacciatore. Vi sono l'incertezza e l'eccitazione e tutte le emozioni del gioco d'azzardo, senza però i suoi aspetti deteriori. Il cacciatore non sa mai che cosa sarà il suo bottino: forse nulla o forse un animale che nessun occhio umano ha mai visto prima. Oltre il prossimo colle può aspettarlo una grande scoperta! La caccia alle ossa richiede conoscenza, abilità ed una certa dose di coraggio. E i risultati sono molto più importanti, molto più degni e molto più durevoli di quelli di qualsiasi altro sport! Il cacciatore di fossile non uccide, anzi resuscita. E il frutto della sua fatica è quello di aggiungere qualcosa in più alla somma dell'umano piacere e ai tesori dell'umana conoscenza" (George Gaylord Simpson, Attending Marvels 1934)

Linkhttp://it.youtube.com/user/supluca
Torna all'inizio della Pagina

Laser
Utente Senior


Città: Valle Mosso
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


1685 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 dicembre 2008 : 20:50:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Subpoto:

Ciao Sergio,
negli Enidi è piuttosto frequente una variazione dell'angolo di avvolgimento lungo la spira,questo fatto genera conchiglie più o meno panciute.
Anche la tua è Ena (merdigera) obcscura,il confronto è interessante per poter apprezzare la variabilità della specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro


Queste sono le conferme che mi fanno piacere, grazie Alessandro, e per Luca


Sergio
--------------------
Indagare per conoscere la natura è vivere (Settepassi)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2014 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,66 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000

Cooperativa Darwin | Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net