Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   UCCELLI
 Le interviste dell' Okkione
 Le Interviste dell'Okkione
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

Eliasoriordan
Utente Senior


Città: Rivoli
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


1983 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 aprile 2008 : 10:49:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mitico il Gion, lo conosco anche io da un po' di tempo e oltre a essere un grande professionista è anche una persona gioviale e con la battuta sempre pronta, gran persona (e la mia tesi l'ho cominciata con lui!)

Sono contento che si sia iscritto al Forum, ci guadagneremo sicuramente tutti.


Daniele Capello
Rivoli (TO)

il mio blog: Link
Torna all'inizio della Pagina

D21
Moderatore Tutor


Città: Cuneo

Regione: Piemonte


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 aprile 2008 : 11:15:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Proprio così! Anch'io l'ho conosciuto ai tempi dell'università: persona fantastica!


Dario.
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 aprile 2008 : 09:55:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi è la volta di giuseppe bogliani.
uno dei fondatori della nuova ornitologia anni 80 e successivi.
la faunistica mai da trascurare ma le relazioni tra le specie nel contesto ecologico come bussola di riferimento.
l'etologia come passato prossimo e l'ecologia comportamentale come baricentro di studio.
un insegnante al di là delle cattedre. un riferimento per tanti.

sicuro che vi interesserà come ha interessato me

:)


okkione
Torna all'inizio della Pagina

franci
Utente Senior

Città: Morbegno
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


1364 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 aprile 2008 : 21:40:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Bigeye:

oggi è la volta di giuseppe bogliani.
uno dei fondatori della nuova ornitologia anni 80 e successivi.
la faunistica mai da trascurare ma le relazioni tra le specie nel contesto ecologico come bussola di riferimento.
l'etologia come passato prossimo e l'ecologia comportamentale come baricentro di studio.
un insegnante al di là delle cattedre. un riferimento per tanti.

sicuro che vi interesserà come ha interessato me

:)


okkione


Mi ha interessato e fatto piacere leggere questa intervista a uno dei miei professori ai tempi dell'università, che, mi fa piacere ricordarlo, è oltretutto una persona gradevolissima e spiritosa, con una grande capacità di comunicare.
Grazie okkione!

Franci
Morbegno (SO)
Link
Torna all'inizio della Pagina

Cleo
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1438 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 aprile 2008 : 13:42:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho avuto modo di "conoscere" il professore qualche giorno fa al meeting di EBN Italia. Mi è sembrato subito una persona molto competente e ottimo comunicatore. Mi ha fatto molto piacere leggere l'intervista e trovare nelle sue parole una cosa che penso da un pò: la passione per l'osservazione degli uccelli, dei mammiferi , ecc non può essere fine a stessa ma utile allo studio e alla conservazione degli animali, anche per quelle persone che studiosi non sono ma che con la passione possono dare il loro contributo.
Olivia
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 aprile 2008 : 09:32:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ringrazio franci e cleo :) :)

rinnovo a tutti l'invito ad aprire topic se un argomento trattato nelle interviste suscita una vs. curiosità particolare.
credo possa essere un motore di crescita.

ciao e grazie

:)


okkione
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 aprile 2008 : 20:10:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi è la volta di Pierandrea Brichetti. un amico che non necessita di presentazione per tutti gli appassionati di ornitologia.

disponibile come i grandi sanno essere, ha fondato la "nuova faunistica italiana" più di trenta anni fa.

poi ha fatto ricerche, ricerche e ricerche non risparmiandosi mai e rappresentando un punto di riferimento imprescindibile.

allievo del grande Edgardo Moltoni ed amico del compianto (e troppo poco ricordato) Davide Cambi; Pierandrea insomma è Pierandrea.


buona lettura.


okkione
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 aprile 2008 : 18:19:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi è il turno di Mauro Fasola.

vi consiglio di non perdervi queste interviste perchè l'insieme delle risposte degli esimi ornitologi con cui ho conversato, consentirà di fare un resumè davvero incisivo di quello che l'ornitologia in Italia rappresenta e rappresenterà.
Mauro Fasola è uno dei maggiori esperti mondiali di Ardeidi, che ha studiato sia a livello di tutti gli aspetti biologici sia per quanto riguarda i modelli di conservazione che poi, caso davvero raro nel nostro paese hanno trovato una applicazione concreta. dovrebbe essere la regola, invece è l'eccezione.
Animatore per lungo tempo della più europea pubblicazione ornitologica italiana "Avocetta" ha centinaia di pubblicazioni caratterizzate sempre da un aspetto metodologico inappuntabile e una grazia di stile unici.


lo ringrazio a mio nome e per tutta Natura Mediterraneo.


:)



okkione
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 24 aprile 2008 : 14:18:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi è il turno di Mauro Fasola.

Confido che ci sarà gente nuova che faccia meglio di quanto fatto da noi.


Mi sembra troppo ottimista, penso che non siamo ancora caduti dalla padella alla brace. Provare per credere


Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 aprile 2008 : 11:08:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
e ora è la volta di Maurizio Fraissinet. Ornitologo campano e animatore dell'ASOIM.
Ricerca e conservazione le due bussole sulle quali orienta, soprattutto focalizzando l'atenzione sulle specie mediterraneee ed urbane.
Impegno che si collega ad un ruolo personale nella funzione pubblica.
Sempre dalla parte della natura, sempre dalla parte delle "ali"
Un ornitologo concreto e del "fare". Un punto di riferimento per i tanti appassionati del mezzogiorno italiano.

buona lettura


angelo
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 06 maggio 2008 : 18:23:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
presentare una "intervista chiacchierata" con Fulvio (Fraticelli) è davvero facilissimo e difficilissimo insieme.
per me è un amico e una persona a cui voglio bene. anche se le occasioni per incontrarci diventano più rarefatte e frettolose, inghiottite da quella premura della vita che ci fa male a tutti... nessuno escluso.
erano giorni in cui volevo vedere se avevo capito qualcosa... erano più di venti anni fa. c'era un cancello a Palo laziale che per aprirlo dovevi fare un sudoku due parole crociate di bartezzaghi e un giro della morte.
erano giorni in cui volevo vedere se fulvio era come me lo aspettavo. non come ornitologo (bastava leggerlo) ma come persona. pensavo che "di sicuro avrà avuto tutta la discografia di de andrè". la aveva.
pensavo che aveva tutte le guide ornitologiche e i manuali da inanellatore che io non avevo. li aveva. e li prestava senza battere ciglio... sorridendo.
pensavo sapesse dire tanto in poche parole e ascoltare molto anche con metà orecchio. lo faceva.
un maestro? si... uso anche questa parola che vuole dire tanto....
un maestro non di nozioni, quelle si ruminano col sudore sul campo dopo aver studiato, ma un maestro di metodo, di stile.
si inanellava un verdone o un pettazzuro, si osservava un gambecchio o un faloaropo beccosottile. era la stessa cosa...
l'epifenomeno è per chi sa guardare solo con gli occhi, ma si osserva col cervello.
e allora l'insegnamento grande fu quello di farsi domande su domande, domande coerenti col fenomeno osservato.
formulare ipotesi, costruire un disegno sperimentale e verificare una tesi. confrontare i risultati. discutere.
questo solo può fare diventare l'ornitologia una ragione di vita, non altro.

10 domande, 1 risposta. una media eccezionale.....

lo so non mi farò amici, ma gli ornitologi si fanno domande, i birders danno risposte. e scusatemi per il paradosso apodittico se potete :)

...e poi la pioggia a ripararci nel camper o in casa un gruppetto di infreddoliti (alessandro, massimo, alberto, stefano, francesco, carlo, tanti altri), che sapevano che inanellamento e conservazione sono la stessa ciccia....
e allora non si sgarrava sui tempi di controllo delle mist nets.
le trombicule ti massacravano i polpacci? erano dettagli. 42 gradi? dettagli. acquazzone da togliere le mutande? dettagli.

ecco..... io non dimentico. e ringrazio.



angelo


Torna all'inizio della Pagina

Istrice
Amministratore


Città: Ostia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


10832 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 maggio 2008 : 21:33:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Angelo mi hai commosso...

mi riporti indietro di 16 anni quando anch'io per la prima volta conobbi Fulvio che fu il mio correlatore della tesi e a cui avrei in seguito dato il cambio nella gestione dell'Oasi di Palo

Fulvio, una persona che ti ammalia con le parole, con la competenza e la simpatia....
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 maggio 2008 : 05:19:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi l'intervista in parlata amichevole è con Paolo Galeotti.

veramente innovativi per il nostro paese i suoi lavori (formalmente perfetti) di bioacustica, sempre mirabilmebnte legati all'autoecologia delle specie studiate. Strigiformi in particolare, ma non solo.....
un ornitologo che coniuga in modo unico forma e sostanza, uno di quelli che ha consentito a tanti di andare oltre la faunstica.

io vi consiglio vivamente di leggerla.

stimolante, divertente e piena di cose terribilmente vere :)

uno sguardo così "da dentro" il mondo ornitologico, ma con una saggezza quasi buddhista di saper osservare e osservarsi "da fuori", valutazioni davvero interessanti e raffinate.

io l'ho letta in un attimo.....

6 anni fa mandai a paolo un mio articolo per Avocetta per una revisione critica. la sua gentilezza mi colpì.
nessuna indulgenza per alcune toppette che avevo preso (utilissimi e preziosi i suoi suggerimenti), interesse vivo invece per l'argomento, i metodi e i risultati del lavoro.
era quello che volevo. un amico ti deve fare pochi complimenti quando ci azzecchi e prendere a ceffoni (l'è metaforico eh) :) quando vai fuori dal seminato o meglio ancora fuori di testa :)
apprezzai moltissimo.

buona lettura


okkione
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 maggio 2008 : 22:10:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
oggi è il turno di Armando Gariboldi.
un ornitologo che ha sempre coniugato ricerca e protezione, spaziando mirabilmente dalla faunistica, alla bioacustica all'ecologia, all'eco-etologia.
Il suo recente volume scritto a 4 mani con Ambrogio "Il comportamento degli uccelli d'europa" è un compendium di passione, amore per la natura e competenza.
Oltre ad essere una opera prima del "genere" nel nostro paese, opera che si spera non sia fine a se stessa ma che apra prospettive editoriali per lavori analoghi per "gruppi" di Uccelli.
Sarebbe un salto culturale importante per l'ornitologia italiana ed Armando ne sarebbe cmq l'artefice e anche, magari non da solo come abbiamo avuto modo di discorrere, il prosecutore.
Ho trovato i suoi pareri illuminati e quieti e nella polifonia delle voci è davvero una chiacchierata-intervista da bersi in un fiato.
e lodi ad Armando!

:)


okkione
Torna all'inizio della Pagina

umbertogo
Utente Senior


Città: Calamandrana
Prov.: Asti

Regione: Italy


666 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 maggio 2008 : 15:44:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Caro BigEye,

Grazie per questi input, davvero notevoli ed interessanti.
Spero che tu abbia pensato ad un modo di conservare nel tempo queste interviste, magari come un capitolo del prossimo manuale di ornitologia Pratica di Armando Gariboldi??

Noto che gli intervistati hanno opinioni diverse rispetto a molti argomenti quali ad esempio a come porsi rispetto ai cambiamenti tassonomici e climatici.

Tutti invece concordano sulla impossibilita` di avviare un nuovo progetto importante (come lo su il Progetto Atlante) perché non esiste più il volontariato (parole mie ma che mi sembrano riassumano l'idea di tutti).
Non sono certo di essere d'accordo sull'analisi delle cause ma non vivendo in Italia da molti anni non sono nella posizione di commentare, ma sarebbe interessante sentire i molti partecipanti a NM al riguardo. Mi pare che in altri campi (botanica, gasteropodi) anche in seno a NM siano state avviate iniziative importanti e la progettualità` e l'entusiasmo esistano.

Sarebbe interessante chiederci cosa ci farebbe partecipare ad un progetto nazionale su base puramente volontaria?
A che tipo di progetto saremmo disposti a partecipare? Che 'ricompensa' morale ci si aspetta?


Umberto
Wageningen, NL
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 maggio 2008 : 17:23:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
carissimo umberto,

grazie per l'apprezzamento. andando avanti mi sembra di aver svolto bene il mio compito. la calma e la pacatezza degli interventi degli amici sentiti nella pluralità dei punti di vista focalizza molto bene a mio avviso lo stato dell'arte dell'ornitologia italiana hic et nunc.

alla fine della serie (forse la prima serie) sarà prodotto un file .pdf con tutte le interviste "parlando e chiacchierando" strutturato a mo' di tavola rotonda. credo sarà pubblicato nel ns magazine, ma la sua spinta non credo si esaurisca qui ed anzi è assai probabile che avrà una simmetria cartacea, da stabilire. da molte parti mi è stato chiesto di pubblicare. ma una cosa alla volta.

ovviamente il nome di Natura Mediterraneo sarà sempre in primo piano assieme all'okkione ed ho la presunzione di pensare che questa esperienza sia stata ed è un motore, una bellissima propulsione per il sito nostro, degli admin in primis e di tutti gli amici che lo animano.


:)


angelo
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 maggio 2008 : 21:26:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
stasera è la volta di bruno massa.

uno dei fondatori dell'ornitologia italiana moderna. uan persona squisita come solo i grandi sanno essere.
circa venti anni, credo fosse l'86 da perfetto sconosciuto gli mandai una lettera per avere informazioni sullo status dell'Occchione in Sicilia.
Io ero agli inizi della mia ricerca faunistica sull'Occhione e pensavo chissà mai se otterrò una risposta.
La risposta iniziava con un caro angelo.... e continuava con tutto quello che allora era noto per la Sicilia per questa specie.
Ho sempre trovato che dalle piccole cose si veda la grandezza degli uomini e questala lettera (le e-mail mica ci stavano) la tengo ancora tra le cose preziose.

parlare tecnicamente di bruno massa ornitologo è superfluo, e la sua brevvissima nota biografica non rende del tutto conto del valore del personaggio.
un biologo a tutto tondo, una persona sempre pronta a credere nella voglia di fare cose nuove e di porsi domande tragicamente ingenue, come quella che riporta nella ns chiacchierata. "ma perchè in Italia le specie comuni sono così poco studiate?" una domanda che mi pongo spessissimo e l'unica risposta che trovo è che amiamo come popolo latino il sensazionalismo e non la concretezza. gli inglesi hanno "schemi di monitoraggio" per le common species da oltre un trentennio.... e noi?

beh io nn devo fare valutazioni leggetevi bruno che è molto meglio :)


okkione
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 27 maggio 2008 : 21:57:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Davvero delle belle interviste, bravo Angelo

Il prof. Massa ha centrato uno dei problemi fondamentali della ricerca italiana

Fare dignitosamente un lavoro significa innanzi tutto sapere relazionarsi con gli altri, sapere collaborare in modo non competitivo, ma costruttivo, sapere scegliere i collaboratori per raggiungere lo scopo che ci sta a cuore: la crescita della conoscenza.
Ogni piccola realtà regionale è un esempio della difficoltà di relazioni tra le persone. E se ci informiamo sul motivo per cui la persona x non può lavorare con y, la risposta è quasi sempre la stessa: incompatibilità caratteriali! Non si possono dare consigli in questo campo, come dicevo all’inizio, qui ci vuole un bravo psicologo o un etologo.
Detto questo, mi sembra ovvio che se è difficile coordinare un progetto a livello regionale, per i motivi appena citati, figuriamoci uno a livello nazionale! Non è un problema di soldi, oggi in qualche modo si riesce a trovarne, per alcuni è un problema di ruoli…


Questi problemi sono alla base della mancanza dell'interdisciplinarietà, fondamentale non solo nell'ornitologia ma in tutte le scienze applicate.
Per i fondi non mi lamento, ma ora che le erogazioni sono fatte sulla base delle pubblicazioni ISI ci saranno molti ricercatori che si lasceranno scappare delle ottime occasioni di finanziamento. Almeno nella mia vecchia facoltà dove non hanno mai incentivato questo canale di divulgazione scientifica e gli impact factor sono davvero molto bassi .... troppo.

Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina

Bigeye
Moderatore


Città: viterbo
Prov.: Viterbo

Regione: Lazio


6268 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 giugno 2008 : 15:36:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' oggi la volta di Francesco Petretti. Ancora una volta un amico.
E si è poco obiettivi con gli amici. mannaggia.
Però Francesco ha saputo coniugare ricerca sul campo e divulgazione in modo mirabile. Con semplicità. Con la pazienza quieta di chi deve spiegare ad un bambino.
Questo è un metodo molto penetrativo di divulgare, un colloquio sommessamente maieutico che lascia delle tracce.

Le sue ricerche sul Biancone e sulla Gallina prataiola sono state pionieristiche per l'Italia e lì c'è il Francesco ricercatore scrupoloso e curioso, che si pone nuove domande ai nuovi interrogativi che la ricerca ci pone mentre la svolgiamo.
Con tenacia, capacità e sempre in una ottica di conservazione in situ delle specie. Questo è il mio modo di vedere Francesco.
Al di là dei titoli, un appassionato.....

:)

okkione
Torna all'inizio della Pagina

Istrice
Amministratore


Città: Ostia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


10832 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 giugno 2008 : 22:48:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una persona speciale Francesco, sempre disponibile, cortese e con gli occhi curiosi di chi ti ascolta per interesse...
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2016 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,38 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000

Cooperativa Darwin | Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net