Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |Tassonomia Natura Mediterraneo | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Biologia Marina - Mare Mediterraneo
   MOLLUSCHI
 Gastropoda
 Coralliophila trigoi e C. panormitana
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 febbraio 2006 : 13:35:52 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Ordine: Famiglia: Coralliophilidae Genere: Coralliophila Specie:Coralliophila trigoi
Ciao a tutti, qualcuno potrebbe postare delle foto di Coralliophila panormitana? Penso che quella mia sia una trigoi e non una panormitana. Che ne pensate?



Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
131,06 KB

Modificato da - PS in Data 24 gennaio 2007 10:55:57

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 25 febbraio 2006 : 14:46:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia



Ciao Siciliaria . Ogni tanto ti assenti dal forum o fai solo visite sporadiche e sinceramente penso che anche la tua presenza sia importante.

Per ciò che chiedi preferisco far rispondere gli esperti
Da parte mia posto questa foto che secondo me mostra due panormitana che trovo nel corallo rosso, profondità 100/120m.
Sono piccole e la loro altezza è di 7/8 mm

Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
115,31 KB

Spanter



Torna all'inizio della Pagina

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


5666 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 25 febbraio 2006 : 15:09:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Siciliaria, da come vedo Spanter mi ha preceduto ... ebbene si, quei due esemplari giovani postati da Spanter sono le uniche panormitane presenti in questo forum. Caratteristica di panormitana è la presenza di due cordoni spirali, sotto la spalla angolosa, nei primi giri ... cordoni che poi aumentano duplicandolsi negli adulti.
Il tuo esemplare, amche se non del caratteristico color bruno, come gli esemplari di Peter presenta caratteri tipici di trigoi. Proviene anche questo dalla Spagna? oppure l'hai rinvenuto in altri luoghi?
Foto di panormitana adulta le puoi trovare nell'atlante di Savelli & C. alle fig. 224.225,... come potrai notare anche queste presentano la stessa caratteristica scultura sulle spire giovanili.

Ciao
Ermanno
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3141 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 marzo 2006 : 16:55:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La nostra amica Spanter mi ha inviato per studio una ampia rappresentanza delle sue Coralliophila di Alghero, tra cui molte postate in questo forum.
Vi dico subito che sono rimasto a bocca aperta, le foto non rendevano loro giustizia, ci sono cose mai viste.
Ma, non essendo io particolarmente documentato su questo gruppo, mi sono rivolto a quello che, attualmente, è il maggior esperto mondiale su questa famiglia (indovinate di chi parlo? ...non credo). Bene, su 7 campioni è riuscito a determinarne con certezza solo uno (panormitana): le altre 6 specie sono rimaste senza nome o con nomi solo a livello di ipotesi. E' arrivato perfino a scomodare specie caraibiche.
Vi dico quindi: prudenza nel prendere per buone le determinazioni fatte su questo forum, sono quasi tutte sballate. E conservate gelosamente anche esemplari giovani o rovinati, potrebbero darvi delle sorprese.
Ciao, Italo

Non limitare i tuoi sogni, ma non limitarti a sognare
Torna all'inizio della Pagina

spanter
Utente Senior


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


3358 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 10 marzo 2006 : 17:27:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Che dire Italo, evidentemente il mare di Alghero è ancora tutto da scoprire e come sarda - algherese non posso che esserne contenta. Speriamo che lo studio di queste conchiglie ci porti belle sorprese.

Italo vorrei chiederti quando scrivi prudenza nel prendere per buone le determinazioni fatte su questo forum, sono quasi tutte sballate. ti riferisci solo alle Coralliophile di Alghero, vero?
Spanter
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3141 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 marzo 2006 : 18:29:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sì, certo, alle Coralliophila di Alghero.
Le altre sono quelle classiche.

Non limitare i tuoi sogni, ma non limitarti a sognare
Torna all'inizio della Pagina

Pino2
Utente nuovo

Città: Messina
Prov.: Messina

Regione: Sicilia


16 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 31 dicembre 2007 : 18:25:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Scusate se mi infilo ma sono nuovo.
Conosco le Coralliophile in foto e ritengo che l'analisi sia corretta.
La C. panormitana è facilmente distinguibile oltre che per la forma solo solo per l'opercolo giallino chiaro, mentre in C.trigoi che è una Coralliophila di profondità, l'opercolo è rosso scuro. Qui da noi se ne trovano molte.
Sapete chi ha Agobuccino olearium, perchè ne ho uno vivo in acquario da 6 mesi e non so cosa dargli da mangiare.
Pino
Torna all'inizio della Pagina

Murex76
Moderatore


Città: Palermo & Jesi (AN)


1905 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 01 gennaio 2008 : 14:21:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Le C. trigoi sono di profondità.... mentre le C. panormitana da -100/120 metri, come quelle postate da Spanter????

Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

oxon
Moderatore

Città: genova
Prov.: Genova

Regione: Liguria


1944 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 gennaio 2008 : 15:54:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao,
a completamento di quanto detto sinora posto uno dei pochi esemplari che ho rinvenuto anni orsono nei residui dei pescatori che operavano la pesca con reti da posta all'aragosta in Genova, detti residuo provengono da una profondità variabile dai 50 ai 110 metri su fondi coralligeni a Eunicella verrucosa.
La specie postata si attaglia molto bene, a mio parere con quanto descritto da Monterosato, 1869,
Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
52,49 KB
e cioè:
- Dimensioni mm. 14,
- 10 costole pliceformi, longitudinali, verticali, appena flessuose al centro,
- 20-24 cordoncini trasversali (penso riferiti all'ultimo giro, v. illustrazione di Monterosato), ricoperti d'imbricazioni o squame piccolissime ma distinte,
- colore bianco sporco, innternamente grigio perla; epidermide bianca tendente al gialliccio,
- spira conica, breve, acuminata,
- apice levigato,
- giri-di-spira quasi 6 convessi, l'ultimo grande e rigonfio,
- sotura profonda,
- apertura angolata nella parte superiore che termina con un canale,
- columella schiacciata, contorta, sinuosa,
- canale largo ed aperto come nella Pyrula squamulosa,
- labro esterno liscio,
- opercolo corneo, trasparente, fragile, ricoperto di rilevate strie di accrescimento, dispopste l'una dopo l'altra consecutivamente, che partono da un punto ch'è sul lato destro, e vanno sempre allargandosi.
Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
66,55 KB
Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
38,84 KB
Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
43,7 KB

Immagine:
Coralliophila trigoi e C. panormitana
60,08 KB
Il lato destro dell'opercolo è quello superiore.


Ogni volta che consulto le opere di Monterosato, quelle in cui amava essere chiaro ed ampiamente descrittivo, trovo sempre motivo di essere riconoscente al grande Palermitano per quanto ci ha lasciato.
Ciao ed a presto.

oxon

Modificato da - Murex76 in data 04 gennaio 2008 22:36:32
Torna all'inizio della Pagina

macrourus
Utente Senior


Città: Siracusa
Prov.: Siracusa

Regione: Sicilia


675 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 gennaio 2008 : 18:49:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Da tempo avevo notato differenze nel colore dell'opercolo nelle Coralliophile di Messina- Eolie, e mi ero molto sorpreso ... ma si trattava di animali della stessa colonia sulla stessa attinia a stessa profondità...quindi avevo creduto fosse solo una delle milioni di possibili variabilità che ci sono in malacologia, che rendono questo settore folleeeee...

Certo, devo dire che molte di quelle "imbrancate" alle dette meyendorfii sembrano proprio delle trigoi...e hanno oeprcolo giallo.

ma le profondità??

Ma ancora parliamo di profondità nelle conchiglie??

Nelle Eolie e Messina le profondità ad es. non contano, perchè le correnti spingono bestiole di super profondità in superfice, dove si riescono ad acclimatare agevolmente (daltronde dove sarebbe il successo dei gasteropodi, nel diffpondersi così facilmente, nell'immigrare e acclimatarsi dalla cina all'italia ecc...) ...il fatto che nei primi 20 m di costa ci sono 3-10 m di profondità, poi si passa uno scalino e c'è l'abisso.

Alle Eolie ho trovato da poco le due enormi Discotectonica discus postate tempo fa, in una nassa calata a -40/60 m...

Detto ciò, sulla assonomia delle coralliophile chi ci capisce ancora qualcosa??

Cosa sarebbero quelle minuscole coralliophile dell'area citata che da adultissime sono pochi mm. e che vivono a -1 m su "ospiti" totalmente diversi da quelli di meyendorfii e che anche l'animale, osservat vivo, a mio vedere è diverso??????

Ciao

scusate al solito l'intromissione di un ornitologo in campo malacologico, come so da molti poco ben visto

Andrea

Dall'assenza di luce, l'oscurità
Torna all'inizio della Pagina

Fabiolino pecora nera
Moderatore


Città: Napoli
Prov.: Napoli

Regione: Campania


4949 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 04 gennaio 2008 : 19:10:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di macrourus:


Alle Eolie ho trovato da poco le due enormi Discotectonica discus postate tempo fa, in una nassa calata a -40/60 m...


Wè ma non era una vecchia nassa abbandonata tirata sù da una rete calata a 100m?

Linkhttp://www.naturamediterraneo.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=23710&SearchTerms=Discotectonica,discus

Fabiolino pecora nera
...il vero, l'unico, l'originale...
Torna all'inizio della Pagina

macrourus
Utente Senior


Città: Siracusa
Prov.: Siracusa

Regione: Sicilia


675 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 gennaio 2008 : 19:14:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
40/60 o 100m quanta differenza fa 40 metri in più secondo te???

andavpo a memoria, ma come sei fiscale...

e poi ho cose ben più importanti al momento per la testa che i metri di profondità, era solo un modo per distrarmi oggi

ci si perde in un bicchier d'acqua



Dall'assenza di luce, l'oscurità
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2014 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,45 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000

Cooperativa Darwin | Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net