Natura Mediterraneo

 

Crepidula unguiformis

Cerca
 
     
Home / Fauna / Paleontologia / Crepidula unguiformis

Crepidula unguiformis Crepidula unguiformis

 
 

 

La Crepidula unguiformis

Conchiglia ovale allungata, irregolare, di forma variabile (convessa o concava).
Protoconca avvolta, situata nella parte posteriore e visibile solo negli esemplari molto giovani. Superficie con strie di accrescimento irregolari. Nella parte interna Ŕ presente una lamina saldata lateralmente. Mollusco piuttosto comune sia nelle argille che nelle sabbie. Va dai 4 ai 6 mm di lunghezza.

Sistematica:

Classe: Gastropoda (Cuvier, 1797)
Ordine: Caenogastropoda (Cox, 1959)
Sottordine: Neotaenioglossa (Haller, 1882)
Superfamiglia: Calyptreoidea (Blainville, 1824)
Famiglia: Calyptraeidae (Lamarck, 1809)
Genere: Crepidula (Lamarck, 1799)

Distribuzione:
Per il miocene Ŕ segnalata in Spagna, Olanda, Polonia, Francia, Austria e Belgio. In Italia Ŕ nota a S. Agata, Montegibbio e Tetti Borelli. Per il pliocene Ŕ segnalata in Spagna e Francia. In Italia Ŕ presente in Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sicilia. Per il pleistocene Ŕ segnalata in Toscana, Lazio, Calabria e Sicilia. Questa specie Ŕ ancora vivente in Mediterraneo.
Habitat:
Viveva (e vive) su fondi del piano infralitorale (bassa profonditÓ) attaccata a rocce e conchiglie morte. Spesso si trova infilata nell'apertura delle conchiglie.

Testo e foto di Emilio Bartolini

Questa scheda Ŕ stata realizzata con il sistema "Aggiungi il tuo tassello in NM": partecipa anche tu!!

 Aggiungi il tuo tassello in NM

 

 

 Copyright Natura Mediterraneo 2003 - 2015

 

Valid HTML 4.01 Transitional